sabato, agosto 28, 2010

Praticamente record

Seconda uscita in bici in meno di un mese, senza cadere o essere investito. E se non è record questo, poco ci manca.
Con il lungo spostato alla domenica, giusto per unirmi alla compagnia, niente di meglio di una pedalata per le strade poco battute della Valle Olona rese ancora più deserte dall'accoppiata "sabato mattina" e "mese di agosto". Sveglia alle 7, guanti, occhiali, caschetto, beverone e giù, in sella, sulle due ruote. Il tempo di far aggianciare i satelliti al garmin e via in strada direzione Marnate. Ormai da quando ho scoperto questa zona mi si è aperto un mondo. Vivendo nella zona denominata "asse del Sempione", perennemente afflitta dal pm10, viene difficile immaginare di poter trovare una lunga striscia di verde a così pochi chilometri da casa. Trentacinque chilometri in quasi un'ora e mezza e le mie prime due "salite" del 13%. Ovviamente poca cosa, quattrocento metri la prima e un po' di più la
seconda, ma per essere agli inizi a me è sembrata comunque un'impresa. Impresa forse è esagerato. Un'impresina.

4 commenti:

  1. Bella impresa, altrochè. Andare in bici (al tuo livello, ovviamente) ti dà la stessa bella sensazione di correre? Prima o poi mi attrezzerò anch'io, se non altro per diversificare i carichi e anche l' attività.

    RispondiElimina
  2. piace anche me alternare e la bici è bella, soprattutto le salite danno soddisfazione!

    RispondiElimina
  3. @daniele
    Con sole 5 uscite mi sento ancora molto insicuro (visti i trascorsi). cerco di stare molto attento e forse non riesco ancora a godermi completamente il mezzo. Tutto sommato, diciamo di si.
    @babba
    daranno anche soddisfazioni ma quanto sono dure

    RispondiElimina
  4. l'importante è sentirsi bene ed avere buone sensazioni, è il primo passo per migliorarsi.

    RispondiElimina