martedì, dicembre 14, 2010

Due cifre

Dopo una settimana di relativa pausa, stasera tocca riprendere il filo del discorso. Il countdown è ormai a due cifre e, in parole povere, bisogna ricominciare a faticare.
Non che nei giorni passati me la sia presa comoda ma, tra una fiera e l'altra, mi sono dovuto limitare a portare a casa semplici compitini. Eppure la voglia non è mancata ma andare per fiere mi stanca o, forse, mi distrugge. E sabato ne ho avuto la conferma. Partito con i migliori propositi, dopo aver corso un indefinito numero di minuti, ho preso coscienza che l'ipotesi di arrivare alle due ore portava solo ad un'inutile sofferenza. Ventun chilometri potevano, quindi, essere più che sufficienti. E visto come è andata domenica mattina, non potevo prendere decisione migliore. Splendida giornata di sole e temperatura più che accettabile.
Per correre, una giornata perfetta.

5 commenti:

  1. di questo passo arriverai a RM correndo....

    RispondiElimina
  2. Da non professionisti dobbiamo dedicare alla corsa quello che possiamo. Non si può fare altrimenti. Dai che nei 95 giorni che restano puoi fare ancora grandi cose!

    RispondiElimina
  3. azz, sarà che voi siete abituati, ma qui fa freddo vero-

    RispondiElimina
  4. Se fossimo al militare dovresti gridare: mute le tre cifre !
    Goditi il percorso che ti porterà alla gara, credo che sia tutta la preparazione a far parte della maratona!

    RispondiElimina
  5. @tutti: 95 giorni sembrano tanti ma poi, come sempre, in un attimo si arriva a marzo.
    Se poi le temperature di questi giorni sono solo l'antipasto di quello che ci aspetta nei prossimi mesi, la vedo dura.

    RispondiElimina