domenica, maggio 01, 2011

Ciclisti

Da ragazzo, con amici d'infanzia patiti di ciclismo, capitava, qualche volta, di parlare  di quello che gli capitava di vedere per le strade durante i loro allenamenti. E quello che mi colpiva era la totale mancanza di rispetto per il codice della strada per un particolare gruppo della zona che durante le uscite ne combinava di tutti i colori.
A distanza di anni, questo particolare, mi è tornato alla mente questa mattina quando, dopo aver impegnanto una rotonda, sono stato costretto a fermare la mia "corsa" per evitare di centrare un bel gruppetto di due ruote che, incurante della precedenza, ha pensato bene che forse non era il caso di rovinare la media oraria.
Probabilmente, nonostante il travestimento, devono aver riconosciuto il runner (temporaneamente a riposo) che è in me.
Devo proprio essere fuori "classifica".

16 commenti:

  1. ci vuol pazienza son ragazzi! :)

    RispondiElimina
  2. il runner (anche quello temporaneamente a riposo) viene regolarmente IGNORATO da qualsiasi mezzo/cosa/persona, ma ci riscatteremo un giorno!!

    RispondiElimina
  3. la cosa che poi mi fa incazzare, e che quando io corro e loro pedalano, io saluto e loro tirano dritti... Speriamo che un camion non li investa tutti in massa!

    RispondiElimina
  4. I podisti dalle mie parti salutano (non tutti per la verità) i ciclisti da questo punto di vista sono discutibili. Affari loro comunque :)

    RispondiElimina
  5. Io i ciclisti che fanno così proprio non li sopporto. Anch'io andavo in bici ma procuravo sempre di rispettare gli altri ed il codice...
    Mi spiace ma devono imparare...

    RispondiElimina
  6. nonostante vada anch'io in bici con alterne fortune (vedi blog) sono d'accordo sulla maggiore affabilità dei podisti.ciao.

    RispondiElimina
  7. Boh, il ciclismo mi piace pure, ma non ho mai capito la strafottenza e la maleducazione di certi ciclisti, soprattutto nel mondo amatoriale

    RispondiElimina
  8. vituperati dagli automobilisti si rifanno sui podisti.. è na catena! ;)

    RispondiElimina
  9. Da ex ciclista ti dico: un ciclista da solo osserva il codice, mentre in gruppo si fa forte del numero e se ne preoccupa meno.

    RispondiElimina
  10. siamo troppo abituati a vederti di corsa, ecco cosa! ;D

    RispondiElimina
  11. @tosto: saranno anche ragazzi ma di sicuro pericolosi.
    @babba, squonimo, carmine: non ero nella veste di podista...
    @marco, ciro: mi sa che ha ragione father.
    @grezzo: non so conosco ancora troppo poco 'sto mondo
    @marco: tocca adattarsi..
    @father: penso anch'io.

    RispondiElimina
  12. Penseranno di essere invincibili in gruppo e comunque la domenica se li vedi sono soliti viaggiare su tre o quattro file il che è molto pericoloso. Per fortuna che i tuoi freni funzionavano!

    RispondiElimina
  13. ohhhhhhhhhhh come mi fanno incaxxare!!! Che poi la pelle, il più delle volte, la rischiano loro..
    bah...idioti!!

    RispondiElimina
  14. Non mi stanno precisamente simpatici, vorrei ignorarli ma me li ritrovo pure nei percorsi sterrati a tentare di centrarmi con le loro cagotiche mountain-bike a tutta caldara...
    Una volta uno che mi aveva strusciato, ha voluto fare lo sborrone ed e' tornato indietro dopo che ce lo avevo mandato.
    Ha scoperto che un runner puo' essere anche un judoka...

    RispondiElimina
  15. Era una bella gara sul lago, 20K di strada tutta chiusa per noi podisti, e il ciclista arrogante ci viene addosso imprecando che eravamo contromano. Sono partiti i primi vaffa, ma dietro di noi c'erano altre 1000 persone che spero abbiano rincarato la dose. Quando ci vuole ci vuole.

    RispondiElimina
  16. Da ciclista alle prime armi e per carattere fatico a comportarmi in certi modi.. ci vuol più rispetto da parte di tutti..

    RispondiElimina