lunedì, maggio 16, 2011

I'm back

Riprendere a correre dopo una così lunga pausa scegliendo di partecipare ad una gara in quel di Saronno non è di sicuro tra le idee più sensate che mi potevano venire. E durante il riscaldamento il quesito su come affrontare la distanza me lo sono anche posto. Ricominciare a correre per doversi fermare subito dopo la prima uscita non rientrava certo tra le opzioni contemplate.
Ma come al solito è bastato varcare la linea di partenza che tutti i buoni propositi sono stati immediatamente dimenticati. Niente a che vedere con un passo da personale ma decisamente in linea con i tempi dell'ultima Stramilano.
Percorso da tremila e trecento metri da ripetersi tre volte con il fondo in prevalenza d'asfalto ma con diversi tratti in pavè che bagnato da una leggera piogerellina diventa una "gioia" per tutti. Discreta la partecipazione anche se, giunti alla quarta edizione, mi sarei aspettato di meglio e più che sufficiente la logistica con una palestra a poche centinaia di metri a nostra disposizione.
Primo giro concluso in tredici minuti e mezzo, secondo sotto i quattordici e l'ultimo appena sopra.
Come inizio non mi sembra affatto male.

6 commenti:

  1. GRANDE LELLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO:))))))

    RispondiElimina
  2. Son contento per te...
    You' re back...
    ...but I see black (for my knee and my foot)

    RispondiElimina
  3. Se l'obiettivo restan le 3 ore è fuor di dubbio che che non puoi dormire sugli allori.

    RispondiElimina
  4. Tutto sommato niente male direi, certo, puoi fare di meglio! :P

    RispondiElimina
  5. Tra poco anche per le scarpe faranno come quattroruote per le auto..."LE PROVE SUL PAVè"per consigliarci un'acquisto mirato a certe occasioni!

    RispondiElimina
  6. come inizio non e' male.......

    RispondiElimina