mercoledì, marzo 14, 2012

Chilometri a caso

Ore 6 e 24 e già in strada per gli ultimi chilometri prima di tre meritatissimi giorni di riposo.
Domenica si corre per la diciottesima medaglia e soprattutto per coronare un sogno che dodici mesi fa mi è sfuggito per una misera manciata di secondi.
Anche se non dovrei essere preoccupato, mai come quest'anno sento il peso dell'attesa. La paura di "fallire" anche in questa occasione, inutile negarlo, mi sta accompagnando ormai da qualche giorno come se dovessi ancora dimostrare qualcosa a qualcuno.
Ma una cosa è certa, quello che sta per arrivare sarà, in ogni caso, un fantastico fine settimana.

6 commenti:

  1. Nino, se anche tu "fallissi" il tuo mondo continuerebbe ad esistere.
    Comunque vada per te sarà un successo. Il diciottesimo.
    In bocca al lupo! ;)

    RispondiElimina
  2. diciamo che lo facciamo per divertimento, è vero, però abbiamo sempre l'ansia da prestazione, ci piace anche per quello...niente da fare!!! se no saremmo tutti jogger e non runner. o no?

    RispondiElimina
  3. Dai Nino che la vetta è vicina.
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. e daje nino..........in bocca allupo

    RispondiElimina
  5. Farà caldo...comincia a concentrarti

    RispondiElimina