mercoledì, luglio 25, 2012

Andate!



Neanche quattro giorni dalla fine delle ferie e il rumore del mare è già un lontano ricordo. Solo sei giorni ma per come si era messa al lavoro lo si può considerare un successo.
Problemi con il software da rilasciare e il rischio concreto di vedersi bloccare le ferie già firmate. In queste condizioni diventa difficile programmare qualcosa. Un last minute a luglio non dovrebbe essere un problema ma al venerdì sera trovare qualcosa per il sabato o per la domenica può diventare leggermente "problematico".
Risolta la pratica "lavoro" in zona Cesarini non resta che preparare le valige destinazione Riviera con la convinzione che, partendo dall'albergo che ci ha ospitati l'anno scorso, qualcosa si trova. E in effetti...
Sole, mare, lettino e gazzetta. No, gazzetta no. Di leggere della nostra faraoninca campagna acquisti sinceramente voglia davvero poca. Meglio farmi del male leggendo "il Fatto". Giusto per non perdere l'abitudine. Un paio di corse per una trentina di chilometri, qualche bracciata a "circunnavigare" le barriere poste a protezione della costa e nulla di più. Per una settimana si può anche pensare solo a rilassarsi.
Penso proprio di essemelo meritato.

7 commenti:

  1. Aumentiamo quelle bracciate.
    Rb

    RispondiElimina
  2. dal titolo sembrava un'esortazione, ma per me mancano ancora 2mesi....

    RispondiElimina
  3. @RB: non fa per me.... almeno per ora
    @pimpe: in effetti.
    @marco: è dura altri due mesi. ma arriveranno anche per te

    RispondiElimina
  4. per me ancora giorni di agonia sino al 3 agosto..pero' uomo..il binomio giornale+ lettino..uno spettacolo

    RispondiElimina
  5. Certo che leggere Il fatto al poto della Rosa in vacanza è come fare le ripetute invece di un rigenerante :-)

    RispondiElimina