lunedì, agosto 06, 2012

A casa

Passare da pochi giorni di ferie approvate all'ultimo minuto ad uteriori tre settimane da spendere "spaparanzato" sul divano con il totale controllo del telecomando è una situazione nuova anche per me. In attesa di ripartire ai primi di settembre con nuove attività ho pensato bene di approfittare di un po' di improvvisa quiete per consumare un altro po' di ferie maturate.
Con la moglie impegnata a portare sulle spalle la responsabilità del bilancio familiare spazio a tanto sano sport. Almeno nelle intenzioni.
Archiviato il fine settimana appena trascorso con uno zero su due in quanto a chilometri macinati in due giorni, spazio al supplizio del lunedi (leggi ripetute) approfittando di una delle poche mattine con il cielo coperto. Temperatura accettabile, nonostante le nove siano passate già da un bel pezzo, ma un tasso d'umidità che non ne vuole sapere di concederci un po' di tregua.
TreXduemila, il minimo sindacale, portato a casa. Sarebbe bello aggiungere "senza troppa fatica" ma mentirei soprattutto a me stesso.

5 commenti:

  1. tra le tre settimane insperate e bilanci family..una tre x duemila la dovevi come dazio alla fortuna..eheheh

    RispondiElimina
  2. Anticipa l'uscita e dopo "pennica" pomeridiana.. ;)

    RispondiElimina
  3. azzo..tre settimane a casa sarebbero durissime per me...
    è vero che anch'io tra pochi giorni sarò a casa fino a settembre però una la passerò a fare lavoretti domestici e le altre due al mare...a casa casa impazzirei..

    RispondiElimina
  4. in un'altra vita me ne sto spaparanzato sul sofà.. in questa nn posso, nn vorrei, nn sarebbe reale, nn sarei io, nn sarebbe questa la vita!!!

    RispondiElimina
  5. @bress: forse ha ragione
    @insane: il riposo del guerriero
    @mauro: ci si adatta
    @mauro: avrei preferito evitare ma piuttosto che poi rischiare di non avere il tempo di consumare le ferie maturate....

    RispondiElimina