domenica, febbraio 03, 2013

Maxi classifica



Immancabile appuntamento in edicola per il numero di Febbraio della rivista Correre e il suo allegato. 
Sbrigata la pratica di ricerca del proprio nominativo e relativa posizione (quest'anno mi hanno anche regalato due ulteriori maratone) mi sono soffermato a leggere l'articolo d'apertura di Pizzolato e la sue considerazioni sul numero totale di maratoneti (34308). All'appello, rispetto al 2011, ne mancano 1614 buona parte dei quali se li sarebbe "portati" via l'uragano Sandy perchè, tra quelli rimasti orfani della maratona della "Grande Mela", un certo significativo numero non ne frequenta nessun'altra. Dalla sua analisi il calo maggiore emerge nella fascia di tempo più lenta, oltre le 5 ore, cioè il passo di chi corre esclusivamente a NY. 
Evidentemente sono io che non capisco, ma perchè "correre" solo oltreoceano ?

8 commenti:

  1. Immagino che molta gente si fa abbagliare dal mito della maratona di new york senza avere una vera passione per la corsa, a molti piace ancora molto più l'apparenza che la sostanza. Senza generalizzare, ovviamente.

    RispondiElimina
  2. bhe 35000 è un bel numero.
    significa che uno su 2000 di tutta la popolazione italiana ha chiuso una maratona in gara nel corso del 2012.
    Se leviamo dalla statistica gli under 18 e gli over 75 la percentuale arriva all'un per mille.

    RispondiElimina
  3. Certo, l'uragano se li è portati via, non la crisi.
    Ti dirò, il 90% di quelli che non hanno fatto NY ha fatto Firenze per non mandare all'aria la preparazione fatta, dunque quelli che mancano mancano per ben altri motivi...
    Perchè?
    Per pubblicizzare la loro organizzazione, ovvio

    RispondiElimina
  4. @alain: molto probabile. per alcuni un "trofeo" da esibire con gli amici
    @hal78: una bella percentuale
    @master: da quando seguo la maxi classifica solo due anni il numero di maratoneti ha avuto una "debacle": nel 2009 con lo spostamento di milano alla primavera successiva e l'anno appena passato con NY annullata. Secondo me l'analisi di pizzolato non è lontana dalla realtà.

    RispondiElimina
  5. Anche io conosco persone per le quali la "Maratona" è solo quella di NYC; però non mi azzarderei a definire quelle persone "maratoneti", "runners" o "atleti", ma piuttosto, come dice Nino, "esibizionisti".

    RispondiElimina
  6. Seguire Linus o coltivare una passione, l'eterno dilemma
    Ps: 1052, ce n'è di gente che va ;)

    RispondiElimina
  7. E'assolutamente evidente che la maggior parte di quelli che corrono solo a NY lo fa soltanto per il nome, ed è altrettanto evidente che quei signori non sono Maratoneti, su questo non si discute.
    Io però non credo di sbagliare di molto dicendo che una buona fetta di runner se l'è mangiata la crisi: avete mai provato a far qualche conto e vedere quanto spendete in giro a far gare, fra benzina, iscrizione, vitto, alloggio ed altre amenità ??

    RispondiElimina
  8. @saverio: non è detto. quello che non capisco è perche non correre anche da altre parti.
    @daniele: 1052 ???
    @orzowei: sicuramente buona parte se ne andata con la crisi. ma già da un po'.

    RispondiElimina