lunedì, aprile 15, 2013

Ci risiamo



Appese al chiodo per una quarantina di giorni le mie A3 tocca dedicarsi, per non lievitare come la pizza, ad attività sportive alternative.
E se il nuoto, nonostante tutti i limiti, comincia a diventare un piacevole (?!?) passatempo settimanale,
con le due ruote il discorso è ancora aperto. Poche uscite, pochi chilometri e ogni volta il timore di combinare il danno. Difficile la convivenza con le quattro ruote. E potendo comunque scegliere strade non molto trafficate,  comincio a pensare che, la probabilità di incontrare qualche automobilista con conoscenze "personalizzate" del codice della strada, sia davvero alta. Solita strada, ennesima rotonda in mezzo al niente e soprattutto già impegnata. Perchè porsi dei dubbi, simpatica signorina al volante della tua auto ? Pare brutto anche solo ipotizzare che io, magari, la rotonda la debba percorrere quasi per intero?
Fortunatamente un film già visto. Perchè prevenire è meglio che curare!

3 commenti:

  1. sono giunto alla conclusione che, l'unico giorno QUASI sicuro per uscire in bici è la domenica mattina.
    Sono uscito sabato e per ben tre volte ho rischiato di finire sotto ad una macchina...mah..

    RispondiElimina
  2. Solidarietà, e in bocca al lupo per un rapido rientro alle corse. Molto meno pericoloso schivare la signorina con un balzo nel fossato...

    RispondiElimina
  3. @mauro: ne sono convinto anche io
    @alain: in effetti. comunque grazie

    RispondiElimina