domenica, luglio 20, 2014

E tre

E anche la terza settimana di preparazione è andata in archivio. E se nelle prime due il clima pazzo di questo luglio mi ha permesso di non soffrire più di tanto, in questi ultimi sette giorni ho pagato dazio e con interessi "da strozzino". Caldo, ma soprattutto l'afa che da sempre contraddistingue il (pessimo) clima estivo della pianura padana. Non ci sono molte alternative, mattina presto o sera tardi sempre con il medesimo risultato: distrutto. Quello che però riesce a sorprendermi e che, nonostante tutto, sto eseguendo tutti i lavori come da tabella. Quattro uscite a settimana, un numero di chilometri (per adesso) non particolarmente eccessivo e nessun "Failed" da riportare in agenda.
Finchè dura.........

3 commenti:

  1. Ottimo, Nino! Purtroppo il clima estivo è bello quando si è in vacanza, per allenarsi non è il massimo...

    RispondiElimina
  2. Il problema e l'afa, difficile da sopportare pure in vacanza

    RispondiElimina
  3. Ci si dovrebbe fermare da luglio a settembre, visto il clima caldo-umido, ma noi podisti non possiamo neanche concepirlo! Cosa stai preparando, Nino?

    RispondiElimina