giovedì, agosto 06, 2015

TomTom Multisport Cardio


TomTom Multisport Cardio
Uscito nel corso del 2014, nelle versioni "running" e "multisport" il nuovo nato di casa TomTom è in grado di rilevare la frequenza cardiaca direttamente dal polso consentendo all'utilizzatore  di dire finalmente addio alla fastidiosissima fascia toracica.
Come tutti i GPS è in grado di rilevare le informazioni sulla corsa in tempo reale quali distanza percorsa, velocità/passo, consumo calorie, frequenza cardiaca e, grazie all'accelerometro interno, è in grado di rilevare le informazioni su velocità e distanza anche quando viene usato in ambienti chiusi e, nella versione multisport, distanza e numero di bracciate in piscina. Leggero (63 grammi), resistente agli urti, ha un ampio display (22 x 25 mm) con un'ottima risoluzione (144 x 168), è impermeabile sino a 50 m (5 ATM) e una batteria che permette fino a dieci ore di funzionamento con GPS acceso e 8 con il sensore cardio attivo. Ha un prezzo di listino di 229,00€ per  la versione "runner" e di 279,00€ per il modello mutlisport e nei negozi specializzati, come spesso accade, lo si puo trovare a meno.

E grazie a TomTom anche a me è stata data la possibilità di testare, con tutta calma, anche la versione  MultiSport di questo GPS rilevandone pregi (molti) e difetti (pochi). 


Caratteristiche
  • Misurazione tempo, distanza e velocità basato sul GPS, frequenza cardiaca e calorie consumate;
  • Funzionalità di orologio;
  • Schermate personalizzabili
  • Impermeabile sino a 5 ATM;
  • Riepilogo dell'allenamento;
  • Lap manuale o automatico programmabile su base tempo o distanza;
  • Allenamenti programmabili;
  • Sincronizzazione delle attività sul portale TomTom MySport;
  • Aggiornamenti tramite TomTom MySports Connect;
  • Corsa in ambienti chiusi;

Confezione

confezione TomTom Multisport Cardio
La confezione contiene l'orologio GPS TomTom, la guida di avvio rapido, il supporto da tavolo con il relativo cavo USB e il supporto per bici nella versione MultiSport .




Specifiche
  • Dimensione display - 22 x 25 mm;
  • Peso - 63 grammi;
  • Durata della batteria - 10 ore in modalita GPS e 8 ore in modalità GPS+HR;
  • Classificazione di impermeabilità - 5 ATM;
  • Posizione - GPS + GLONASS;
  • Sensori interni - Rilevatore interno, bussola;
  • Sensore (wireless) - Bluetooth® Smart (a questa pagina i dispositivi dichiarati compatibili);
  • Avvisi - Segnale Acustico e vibrazione;

Operazioni preliminari

  • Installazione dell'applicativo TomTom MySports necessario per la gestione del dispositivo;
  • "Creazione utente" sul portale  TomTom MySports Connect. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento e caricare eventuali aggiornamenti software resi disponibii dal produttore;

All'accensione

  • Aggiornamento software (consigliato  e previa installazione TomTom MySports Connect;
  • Impostazione della lingua, data/ora, unità di misura, profilo utente(lingua, peso, altezza, età sesso);
  • Impostazione delle zone della frequenza cardiaca personalizzate;
  • Impostazione delle metriche secondarie;

Utilizzo
statistiche tomtom mySport
Una volta acceso e completata velocemente la ricerca dei satelliti (grazie al sistema QuickGPSfix) è sufficiente attivare il sensore cardio, scegliere lo sport, la tipologia di allenamento desiderato e, nel caso del nuoto, la lunghezza della vasca e si è pronti ad incominciare. Ultimato l'allenamento poi, collegando l'unità GPS al pc, è possibile trasferire i dati sincronizzando le attività sul portale TomTom MySports. E anche possibile sincronizzare le attività senza dover collegare l'unità al computer utilizzando la app (scaricabile sia nella versione IOS che Android) che TomTom ha sviluppato per gli smartphone.

Impressioni

Tre parole: addio fascia toracica. Troppo stretta, troppo lenta, troppo sù, troppo giù. Runner trasformati in contorsionisti per cercare di posizionare correttamente l'elastico senza interrompere la corsa. Una scena che potrebbe diventare un lontano ricordo. Con i dubbi sulla "bontà" del sensore integrato fugati da un paio di mesi di allenamenti con il nuovo tomtom su un braccio e il mio vecchio 305 sull'altro.3x4000, 6x1000, salite brevi, sono solo tre esempi che dimostrano che le differenze tra i BPM rilevati dalle due unità sono davvero minime. E già solo per questo varrebbe il "prezzo del biglietto" inoltre  è di semplice utilizzo, non costa uno sproposito e, con tutti i limiti del sistema GPS, è abbastanza preciso.  E poi navigare tra i vari menù è davvero intuitivo tanto da rendere (quasi) inutile la lettura del manuale a corredo.
Poche operazioni preliminari e il MultiSportCardo è pronto per essere utilizzato. Semplice e completa anche la programmazione degli allenamenti: riscaldamento, fase attiva, recupero, numero di ripetizioni e defaticamento. Il tutto in pochi "click".
Infine la traccia rilevata dal MultiSport non si discosta molto da quella rilevata dal GPS della concorrenza e anche nella prova in pista i risultati ottenuti mantengono il margine d'errore tipico del sistema.
Preciso anche in vasca grazie al sensore di posizione che è in grado di memorizzare ogni variazione di direzione e se ogni tanto "regala" qualche vasca è sicuramente da imputare al fatto che non sono capace di fare le "virate".

Pro
  • Assenza fascia toracica;
  • Semplicità di utlizzo:
  • Ampio display e caratteri con dimensioni a prova di over-quaranta;
  • Velocità acquisizione satelliti;
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile;
  • Possibilità di esportare cronologia in diversi formati;
  • Costo contenuto;
  • Retroilluminazione programmabile per la visione notturna;

Contro
  • Dimensione delle "metriche" supplementari troppo piccole; 
  • Pop-up dei Lap dimensione dei caratteri troppo piccola:
  • Pop-up dei Lap manca la durata del giro (indispensabile a chi insegue un PB):
  • Impossibilità di gestire i dati off-line. Per analizzare i dati serve una connesione di rete;
  • Sull'unità la cronologia non visualizza gli eventuali split;
  • Impossibilità di spegnere l'unità;
  • Durata batteria con attivati sensori e retroilluminazione;
  • Mancanza alimentatore;

Conclusioni

Dal mio punto di vista Il TomTom MultiSportCardio é davvero un buon prodotto. Affidabile e dal costo contenuto. Giusto un paio di cose da migliorare (ad esempio il tempo sul giro e la dimensione dei caratteri del pop-up) ma per il resto è un ottimo acquisto.
Consigliato!!!

2 commenti:

  1. Nino, ho la versione "running" da circa un anno e condivido pienamente la tua analisi, sia i pro che i contro. La cronologia senza split sul dispositivo può sembrare un peccato veniale ma personalmente l'avrei apprezzata parecchio. Non si spegne e questo è inspiegabile, ma complessivamente è un ottimo prodotto.

    RispondiElimina
  2. Avevo la versione precedente... dopo un tuffo in mare quest'estate si e' spento per sempre, nonostante l'avessi usato parecchio in acqua... Trovato lo scusa per cambiare marca e modello.

    RispondiElimina