giovedì, dicembre 31, 2015

Tempo di bilanci

E con i quattordici e rotti di ieri si è concluso un altro anno da runner. 

Anno che ha visto, fortunatamente solo a livello pidistico, più ombre che luci, influenze e infortuni muscolari non mi hanno permesso di affrontare, la maggior parte delle gare disputate, nella migliore condizione. Ma nonostante tutto, alla fine di questi dodici mesi, i pettorali appuntati alla maglietta sono comunque 16. 

Due maratone, 6 mezze, 5 dieciK e tre gare su distanze minori a cui aggiungere tutte le uscite per preparale, per un totale  di 2230 chilometri e 180 ore passate sulle strade in 167 uscite. In più, in un'occasione, ho anche avuto il piacere di passare dall'altra parte della barricata indossando "le vesti" del pacer sulla distanza dei ventuno raccogliendo (e toccato anche a me) più di una critica per un'andatura giudicata un troppo allegra.

Tornando a parlare invece di cose serie non resta che augurare a tutti un Felice e Sereno anno nuovo.

5 commenti:

  1. tutto è relativo. le tue ombre per me sarebbero un bellissimo sole ! buon anno !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te lo auguro. Con ombre mi riferivo alle influenze e agli infortuni non ai risultati. Buon anno anche a te

      Elimina
  2. Ti auguro un buon 2016,podisticamente e non.

    RispondiElimina
  3. Ed anche se in ritardo: auguri di buon anno nino... MAI DOMO

    RispondiElimina