Visualizzazione post con etichetta #gps. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta #gps. Mostra tutti i post

Suunto 9 Baro - la recensione
Uscito all'inizio dell'estate scorsa il Suunto 9  è l'orologio GPS con touch screen a colori e rilevamento della frequenza cardiaca al polso per l'atletica e gli sport d'avventura. Grazie al sistema di gestione della carica con promemoria intelligenti garantisce una durata dell’orologio (fino a 120 ore) ideale per allenamenti e competizioni impegnativi, di lunga durata, e per avventure estreme.

L'algoritmo FusedTrack™ di Suunto combina GPS e dati provenienti dal sensore di movimento per migliorare la precisione di percorso e distanza  consentendo di aumentare la durata della batteria e riducendo l’assorbimento di energia da parte del GPS, senza per questo comprometterne la precisione in modo significativo.
Resistente all'acqua sino a 100 metri dispone della bussola e dell'altimetro barometrico (nella versione 9 Baro) che consente di mantenere sempre l'orientamento. Accelerometro integrato per gli sport indoor, funzione Smart Notification per le notifiche via bluetooth dallo smartphone associato e monitoraggio attività H24 con passi e calorie consumate.

Dispone della funzione AutoLap programmabile in base alla distanza e AutoPause (fissata a 2km/h) ambedue disattivabili e della funzione "Allenamento ad Intervalli" (leggi ripetute) programmabile direttamente sull'unità GPS. 
Tramite il portale MoveScount, è possibile scegliere i profili sport e modificare il numero di campi dati da visualizzare che si ritroveranno sull'unità GPS alla prima sincronizzazione. Inoltre, oltre a monitorare i dati relativi agli allenamenti, è possibile partecipare alla "vita" della vasta comnunity condividendo le proprie esperienze.
 
La batteria ha un’autonomia di 14 in modalità oraria, 7 giorni modalità notifica mobile e monitoraggio 24/7 mentre in allenamento con GPS, può arrivare a 120 ore attivando una delle modalità batteria predefinita (Performance, Resistenza e Ultra).

Disponibile in due versioni, ha un prezzo di listino di €499,00 (€699,00 nella versione con barometro) ma nei negozi specializzati e sui siti di e-commerce, come spesso accade, lo si può trovare a meno.

E grazie a Suunto ho avuto il piacere di testare, con tutta calma, il modello Baro della serie 9 della casa finlandese.

Caratteristiche
  • Rilevatore frequenza cardiaca al polso Valencell
  • GPS tecnologia Sony
  • Autonomia della batteria fino a 120 ore in modalità allenamento
  • Touch screen a colori per outdoor
  • Altitudine barometrica (versione 9 Baro), resistenza all'acqua fino a 100 metri
  • Funzionalità sportive e supporto per una settantina di profili di sport differenti con utilizzo per gara e intervalli
  • Funzionalità smart notification 
  • Monitoraggio attività  (passi, calorie e obiettivi)
  • Monitoraggio sonno
  • Analisi dettagliate dell'allenamento e strumenti per il miglioramento basati sulla community su Suunto Movescount
Profili sport disponibili
Corsa, corsa indoor, nuoto,e altri 65

Accessori opzionali
Confezione
La confezione contiene lo Sport Watch, la fascia toracica Suunto Smart Sensor, il cavetto USB per la ricarica e la guida di avvio rapido

Specifiche
  • Dimensione 50 x 50 x 16,5 mm
  • Dimensione schermo - 23,5 x 23,5 mm
  • Risoluzione display - 320 x 300 pixel a colori con retroilluminazione
  • Peso - 72 g;
  • Durata della batteria - 14 giorni in modalita orologio e fino a 120 ore in modalità allenamento
  • Impermeabile sino  100 metri (conformemente a ISO 6425)

 Operazioni preliminari
  • Accensione dell'unità GPS per la configurazione guidata (lingua, profilo utente, unità di misura).
  • Installazione dell'applicativo SuuntoLink necessario per la gestione di tutti i dispositivi Suunto (aggiornamento software e diagnostica) 
  • Eventuale aggiornamento software tramite SuuntoLink.
  • "Creazione utente" sul portale MoveScount. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento, creare app e modificare la configurazione del Suunto 9.
  • Installazione sullo smartphone da associare al GPS la Suunto MoveScount App (App Store o Google Play).
  • Associazione smartphone tramite Bluetooth® - Suunto 9 (Impostazioni - Connettività)
Utilizzo

Suunto 9 Baro - la recensione
Una volta acceso, scelta l'attività da svolgere, quale delle "pagine" dati precedentemente impostate, attivare, se lo si ritiene opportuno, AutoLap e AutoPause, attendere qualche decina di secondi per l'acquisizione dei satelliti e la rilevazione del battito al polso e  si è pronti ad incominciare.
Ultimato l'allenamento, è sufficiente attivare il bluetooth e sincronizzare l'unità per trasferire i dati sullo smartphone associato e sul portale  movescount.

Corsa
Diverse uscite con il Suunto 9 da una parte e il Fēnix® 3 HR (abbinato alla fascia cardio) dall'altra per confermare quanto di buono ho verificato un annetto fa con la prova del modello Spartan. Rilevazioni  (distanza e battito cardiaco medio) paragonabili al gps della concorrenza con piccole differenze dovute, ovviamente, al diverso equipaggiamento di hardware e software.

Nuoto
Solo una uscita dove sostanzialmente non ha deluso le aspettative. Il nuoto non è il mio sport e si vede. Non so fare le virate e anche i vari stili non sono proprio da manuale. Il Suunto 9 riconosce lo stile libero, la rana ma non riconosce il mio dorso. preciso invece nel conteggio delle vasche.

Impressioni
Bello. ottimi i materiali utilizzati e preciso. Semplice nell'utilizzo, per quel che concerne l'oggetto della mia prova, se non gli si chiede niente di più dell'utilizzo da GPS. Immmediato nella navigazione tra i vari menù per l'impostazioni manuali dei parametri e delle personalizzazioni. Semplice anche l'impostazione degli allenamenti ad intervalli direttamente da orologio anche se tocca confessare che la gestione della fase di riscaldamento mi ha lasciato un po' perplesso (si impostano gli intervalli, si parte e nel momento che si considera conclusa la fase di riscaldamento, si fanno scorrere le schermate sino ad arrivare a quella delle ripetute e si avvia il programma). Diverso invece il discorso se si vogliono impostare gli allenamenti personalizzati da portale da caricare sull'unita GPS: non c'è modo a meno di essere pratici di programmazione creando delle app (batch software veri e propri). Buona la traccia gps rilevata e soddisfacente il funzionamento del sensore cardio al polso con valori di BPM medi paragonabili, contrariamente a quanto verificato nella prova di Massi Milani, a quelli rilevati con la fascia. Perfetto anche in piscina dove, una volta impostata la lunghezza della vasca e la distanza o il tempo di durata dell'allenamento non resta che nuotare.

Pro
  • Durata della batteria fino a 120 ore nella modalità Ultra (unica sul mercato)
  • Display ad alta definizione e caratteri con dimensioni a prova di over-cinquanta.
  • Velocità acquisizione satelliti 
  • Traccia GPS (margine di errore da 0 a 2% del GPS) accettabile.
  • Retroilluminazione fissa (disattivabile) 
  • Possibilità di esportare la cronologia sui portali social e in diversi formati
  • Autonomia 
Contro
  • Impossibilità di spegnerlo (ma con l'opzione "modalità aereo" a livello di consumi è come se lo fosse)
  • l'AutoPause con la velocità identica per tutti gli sport (e se non sei la Pellegrini....)
  • Retroilluminazione migliorabile
  • Complessa gestione della creazione delle app 
  • Mancanza alimentatore 
  • Costo

Conclusioni
Il Suunto 9 è un ottimo prodotto con un costo obiettivamente significativo. Ha una autonomia che, attualmente, nessun altro prodotto può vantare, la retroilluminazione fissa, diverse "pagine" di campi dati programmabili, le notifiche dallo smartphone associato e  la creazione degli allenamenti ad intervalli direttamente sull'orologio. In pratica tutto quello che io considero necessari per un GPS di questa categoria. Quello che non mi piace, ed è sicuramente migliorabile, é il "corredo" al GPS: la app non permette la visualizzazione degli split dei vari move e il portale, per un prodotto di questa categoria, dovrebbe permettere una gestione degli allenamenti personalizzati senza dover essere per forza un programmatore.

Detto questo, per come la vedo io, Suunto ha centrato l'obiettivo.

Suunto spartan ultra - la recensione

Uscito alla fine del 2016 il Suunto Spartan Ultra  è l'orologio GPS con touch screen a colori e monitoraggio della frequenza cardiaca per l'atletica e gli sport d'avventura. Resistente all'acqua sino a 100 metri dispone della bussola e dell'altimetro barometrico con FusedAlti™ che consente di mantenere sempre l'orientamento. Acelerometro integrato per gli sport indoor, funzione Smart Notification per le notifiche via bluetooth dallo smartphone associato e monitoraggio attività H24 con passi e calorie consumate. Dispone della funzione AutoLap programmabile in base alla distanza e AutoPause (fissata a 2km/h) ambedue disattivabili e della funzione "Allenamento ad Intervalli" (leggi ripetute) programmabile direttamente sull'unità GPS. 

Tramite il portale MoveScount, è possibile scegliere i profili e modificare i dati che si ritroveranno sull'unità GPS alla prima sincronizzazione. Inoltre, oltre a monitorare i dati relativi agli allenamenti, è possibile partecipare alla "vita" della vasta comnunity condividendo le proprie esperienze.
 
La batteria ha un’autonomia di 15 giorni in modalità orologio mentre in modalità GPS e può arrivare a 18 ore con frequenza di rilevamento a piena potenza e fino a 26 ore in modalità modalità risparmio energetico.

Disponibile in sei versioni, ha un prezzo di listino che parte da  €699,00 ma nei negozi specializzati e sui siti di e-commerce, come spesso accade, lo si può trovare a meno.

E grazie a Suunto ho avuto il piacere di testare, con tutta calma, uno dei modelli di punta della casa finlandese.

Caratteristiche
  • Autonomia della batteria fino a 26 ore in modalità allenamento
  • Ghiera in titanio 5/acciaio, vetro in cristallo zaffiro
  • Touch screen a colori per outdoor
  • Altitudine barometrica, resistenza all'acqua fino a 100 metri
  • Navigazione itinerari GPS/GLONASS con PDI e visualizzazione tracciamento automatico del percorso
  • Funzionalità sportive e supporto per una ottantina di profili di sport differenti con utilizzo per gara e intervalli
  • Analisi dettagliate dell'allenamento e strumenti per il miglioramento basati sulla community su Suunto Movescount
Profili sport disponibili
Corsa, corsa indoor, nuoto,e altri 75

Accessori opzionali
Confezione
La confezione contiene lo Sport Watch, il cavetto USB per la ricarica, la fascia toracica per la rilevazione del battito e la guida di avvio rapido

Specifiche
  • Dimensione 50 x 50 x 17 mm
  • Dimensione schermo - 23,5 x 23,5 mm
  • Risoluzione display - 320 x 300 pixel a colori con retroilluminazione
  • Peso - 73 g;
  • Durata della batteria - 15 giorni in modalita orologio e fino a 26 ore in modalità allenamento
  • Impermeabile sino  100 metri (conformemente a ISO 6425)

 Operazioni preliminari
  • Accensione dell'unità GPS per la configurazione guidata (lingua, profilo utente, unità di misura).
  • Installazione dell'applicativo SuuntoLink necessario per la gestione di tutti i dispositivi Suunto (aggiornamento software e diagnostica) 
  • Eventuale aggiornamento software tramite SuuntoLink.
  • "Creazione utente" sul portale MoveScount. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento, creare app e modificare la configurazione dello Spartan Ultra
  • Collegamento dello Spartan Ultra al sensore di frequenza cardiaca (Impostazioni - Connettività - Collega sensore - Collega sensore FC)
  • Installazione sullo smartphone da associare al GPS la Suunto MoveScount App (App Store o Google Play).
  • Associazione smartphone tramite Bluetooth® - Spartan Ultra (Impostazioni & Connettività)
Utilizzo

Una volta acceso, scelta l'attività da svolgere, quale delle "pagine" dati precedentemente impostate visualizzare, attivare, se lo si ritiene opportuno, AutoLap e AutoPause, indossare la fascia e in pochi secondi, grazie alla velocissima acquisizione dei satelliti  si è pronti ad incominciare.
Ultimato l'allenamento, è sufficiente attivare il bluetooth e sincronizzare l'unità per trasferire i dati sullo smartphone associato e sul portale  movescount.
Corsa
Diverse uscite con il Suunto Spartan Ultra da una parte e il Fēnix® 3 HR per confermare quanto di buono ho sempre sentito dire sui prodotti della casa finlandese. Rilevazioni praticamente paragonabili con piccole differenze dovute, ovviamente, al diverso equipaggiamento di hardware e software.

Nuoto
Solo tre uscite dove sostanzialmente non ha deluso le aspettative. Il nuoto non è il mio sport e si vede. Non so fare le virate e anche i vari stili non sono proprio da manuale. Lo spartan riconosce lo stile libero, il dorso ma non riconosce la mia rana e nel conteggio delle vasche è capitato, in un paio di occasioni, che non venisse conteggiato il cambio di direzione.

Impressioni
Bello. ottimi i materiali utilizzati e preciso. Semplice nell'utilizzo se non gli si chiede niente di più dell'utilizzo da GPS. Diverso invece il discorso se si vogliono impostare gli allenamenti personalizzati. Il manuale specifica che è possibile impostare gli allenamenti ad intervalli direttamente sull'orologio ma io non sono riuscito a trovarla e per quanto riguarda invece la creazione di app (anche se attualmente lo spartan non è ancora compatibile con l'importazione degli allenamenti dal portale) ho provato comunque a cimentarmi nell'impresa perchè, per come la vedo io, senza esempi pratici non è una operazione alla portata di tutti come nel caso della concorrenza.

Pro
  • Display ad alta definizione e caratteri con dimensioni a prova di over-quaranta.
  • Velocità acquisizione satelliti
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile.
  • Retroilluminazione fissa (disattivabile) 
  • Possibilità di esportare la cronologia sui portali social e in diversi formati
  • Autonomia 
Contro
  • Impossibilità di spegnerlo (ma con l'opzione "modalità aereo" a livello di consumi è come se lo fosse)
  • l'AutoPause con la velocità identica per tutti gli sport (e se non sei Rosolino....)
  • Incompatibilità con la gestione delle app personalizzabili
  • Complessa gestione della creazione delle app 
  • Mancanza alimentatore 
  • Costo

Conclusioni
Il Suunto Spartan Ultra è un ottimo prodotto con un costo obiettivamente significativo. Ha una buona autonomia, la retroilluminazione fissa, diverse "pagine" di campi dati programmabili, le notifiche dallo smartphone associato,  la creazione degli allenamenti ad intervalli direttamente sull'orologio (il mio potrebbe essere solo un problema di aggiornamento software). In pratica tutto quello che io considero necessari per un GPS di questa categoria. Venisse resa compatibile e soprattutto semplificata la creazione delle app per la creazione degli allenamenti personalizzati sarebbe la ciliegina sulla torta.

Per come la vedo io, promosso con riserva.
Ma io confido molto nella R&D di casa Suunto.


Recensione Garmin Forerunner 35
In commercio da Ottobre dello scorso anno il Forerunner 35, uno degli ultimi nati di casa  Garmin combina semplicità d’utilizzo, estrema leggerezza e rilevazione cardiaca al polso tramite tecnologia Garmin Elevate™.

Perfetto da indossare ogni giorno, grazie al modulo bluetooth integrato, dispone della funzione Smart Notification. Ogni volta che ricevi una notifica, un SMS, chiamate o e-mail dallo smartphone associato, Forerunner 35 ti permette di visualizzare automaticamente le informazioni sul display high resolution in bianco e nero dell'orologio e di leggerne il contenuto

Dotato di acelerometro integrato permette di tenere traccia anche degli allenamenti in palestra senza la necessità di utilizzare un foot pod.

Forerunner 35 visualizza e registra i dati della tua corsa come la distanza, il tempo e il passo ed è compatibile con le fasce cardio. Tramite la funzione AutoLap®, Forerunner 35 ti avvisa automaticamente ogni volta che completi un chilometro inviando un segnale acustico e mostrandoti il tempo ottenuto per quella frazione, mentre la funzione Virtual Pacerti permette di confrontare in tempo reale il passo al quale stai correndo con quello stabilito come obiettivo e per i runner più pretenziosi, Forerunner 35 dispone della funzione Interval Training per fare le ripetute, anche fuori pista. 

La batteria ha un’autonomia di 9 giorni in modalità connessa come orologio e fino a 13 ore in modalità GPS.

Disponibile in quattro colori (nero, celeste, giallo e bianco), ha un prezzo di listino di €199,00 ma nei negozi specializzati e sui siti di e-commerce lo si può trovare a meno.

Caratteristiche
  • Tecnologia Garmin Elevate per la rilevazione cardio dal polso
  • Rileva il tempo, la distanza, il passo e calcola le calorie bruciate
  • Funzione Virtual Pacer (disattivabile) per monitorare l'andatura in rapporto con l'obiettivo impostato
  • Accelerometro integrato per allenamenti indoor o su tapis roulant
  • Compatibile con Fascia cardio Premium e HRM-Run
  • Funzioni fitness band per uno stile di vita più sano
  • Con Smart Notification visualizza le notifiche del tuo smartphone sul display
  • Impermeabile fino a 5 ATM e autonomia fino a 9 giorni
  • Compatibile con Garmin Connect Mobile
  • Configurazione e Aggiornamenti tramite Garmin Express
  • Connettività wireless
  • ANT+®
  • Bluetooth®
  • Compatibile con Live Track 
Profili sport disponibili
Corsa, corsa indoor, camminata, bici, cardio.

Accessori opzionali
Confezione
La confezione contiene lo Sport Watch, il cavetto USB per la ricarica e la sincronizzazione, la guida di avvio rapido

Specifiche
  • Dimensione 35,5 x 40,7 x 13,3 mm
  • Dimensione schermo - 23,5 x 23,5 mm
  • Risoluzione display - 128 x 128 pixel  b/n high resolution con retroilluminazione
  • Peso - 37,3 g;
  • Durata della batteria - Fino a 9 giorni in modalità orologio; fino a 13 ore in modalità di allenamento
  • Classificazione di impermeabilità - 5 ATM

 Operazioni preliminari
  • Installazione dell'applicativo Garmin Express necessario per la gestione di tutti i dispositivi Garmin.
  • "Creazione utente" sul portale Garmin Connect™ . Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento, caricare eventuali aggiornamenti firmware resi disponibii dal produttore e modificare la configurazione del Forerunner 35
  • Installazione sullo smartphone da associare al GPS la app Garmin Connect™  (garmin.com/app)
  • Associazione tramite Bluetooth® smartphone - Forerunner 35
  • Aggiornamento software (consigliato e previa installazione Garmin Express);
  • Impostazione della lingua, data/ora, unità di misura, profilo utente (peso, altezza, sesso, età);
  • Impostazione delle zone della frequenza cardiaca;
  • In alternativa è possibile impostare la configurazione direttamente sul portale Garmin Connect trasferendo successivamente i dati sull'unità
  • Impostazione delle pagine dati da visualizzare per ogni attività
Utilizzo

Recensione Garmin Forerunner 35Una volta acceso, scelta l'attività da svolgere, quale delle "pagine" dati precedentemente impostate, attivare, se lo si ritiene opportuno, Virtual Pacer™, Auto Lap®, Auto Pause®, il sensore cardio e in pochi secondi, grazie alla velocissima acquisizione dei satelliti  si è pronti ad incominciare.
Ultimato l'allenamento, è sufficiente attivare il bluetooth e sincronizzare l'unità per trasferire i dati sullo smartphone associato e sul portale  Garmin Connect.
Volendo, collegando l'unità GPS al pc, è possibile anche sincronizzare le attività tramite il programma "Garmin Express" o per chi preferisce la consultazione off-line e possibile  trasferire i dati al programma GTC importando manualmente il file ".fit"  archiviato nella cartella "ACTIVITY".
Sensore Cardio
Progettato da Garmin il sensore Elevate svolge il proprio lavoro in maniera egregia.
Due uscite con il Forerunner 35 da una parte e il Fēnix® 3 Sapphire HR con associata la  Fascia cardio Standard dall'altra per risultati che sembrano confermare quanto già rilevato con GPS forniti di  sensore OHR.
Dodici chilometri la prima, nove la seconda. Buoni i risultati della prima, e buoni anche quelli della seconda con differenze sui battiti medi di poche unità. 
La fascia toracica (se posizionata correttamente) continua ad essere lo strumento più preciso nella rilevazione dei battiti ma, per come la vedo io e soprattutto per i risultati ottenuti, una volta indossato in maniera che non si possa muovere durante la corsa, il GPS è in grado di fornire valori con un margine di errore talmente esiguo che, specialmente d'estate, vale la comodità del torace "libero".

Impressioni
Semplice nell'utilizzo è, come gli altri modelli, intuitivo nel settaggio delle impostazioni di funzionamento anche senza una lettura approfondita del manuale. Un minimo di operazioni preliminari e il Forerunner è pronto per essere utilizzato. Agevole anche la creazione delle variazioni di ritmo (leggi ripetute) : riscaldamento, fase attiva, recupero, numero di ripetizioni e defaticamento. Il tutto in pochi "click".

Pro
  • Display ad alta definizione e caratteri con dimensioni a prova di over-quaranta.
  • Velocità acquisizione satelliti
  • Semplicità nella creazione delle variazioni di ritmo
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile.
  • Retroilluminazione fissa (disattivabile)
  • Autonomia 
Contro
  • Limitata memoria (7 attività e sette giorni di dati)
  • Impossibilità di caricare allenamenti personalizzati creati su Garmin Connect 
  • Autolap fisso a 1km
  • Mancanza alimentatore

Conclusioni
Il Garmin Forerunner 35 è davvero un buon prodotto dal costo, considerata la tecnologia del sensore al polso, tutto sommato accettabile.  Pochi fronzoli e tanta sostanza. Non si possono caricare gli allenamenti dal portale ma ha una buona autonomia, volendo, la retroilluminazione fissa, 4 "pagine" di campi dati programmabili, gli avvisi (tempo, distanza, caloria e FC) programmabili, la gestione degli allenamenti ad intervalli a partire da 50m e un sensore cardio che finalmente permette di dimenticare cosa sia la fascia cardio. E per quelli che proprio non la sopportano non è cosa da poco.

E come direbberero in una famosa trasmissione, per me é SI
Garmin Fēnix® 3 Sapphire HRIn commercio dal Gennaio del 2016 il GPS da polso Garmin Fēnix® 3 Sapphire HR è uno dei prodotti di punta di casa Garmin. Un concentrato di tecnologia dotato di profili multisport per soddisfare le esigenze di tutti gli amanti delle attività outdoor e, grazie all’accelerometro integrato, anche per quelli che si allenano in ambienti chiusi senza la necessità di utilizzare un foot pod.

Dotato di un ampio display a colori ad alta risoluzione con retroilluminazione LED consente di accedere ai dati in qualsiasi condizione di luce, rileva il battito cardiaco al polso grazie al sensore Garmin Elevate™ e se indossato quotidianamente il fēnix 3 si trasforma in una fitness band registrando passi effettuati, calorie bruciate e chilometri percorsi con obiettivo giornaliero programmabile e monitorando la qualità del sonno se indossato durante la notte.

Ha un profilo Trail dedicato per gli amanti dell'off-road con dati piu pertinenti all'attività svolta e in modalità UltraTrac garantisce una durata della batteria superiore. È compatibile con i sensori di velocità e cadenza per fornire dati di allenamento nell'attività in bici e se associato a un sensore Vector® può anche visualizzare le metriche della potenza. 

Utilizzato in  acqua, una volta impostata la lunghezza della vasca,  fēnix 3 Sapphire HR tiene traccia della distanza, del passo, del numero e dell’efficienza delle bracciate identificando anche lo stile.

Sulle piste da sci è in grado di tenere traccia dell'intera giornata di allenamento sugli sci/snowboard, rilevando i dati sulla velocità, la distanza, le piste battute e interrompendo, con la modalità Auto Pause attiva, la registrazione GPS durante l’ascesa in seggiovia.

Il fēnix 3 Sapphire HR fornisce la navigazione completa ed  è dotato di un altimetro barometrico e di una bussola elettronica a 3 assi calibrati automaticamente con il ricevitore GPS per fornire le informazioni più precise possibili sulla tua posizione.

Grazie al modulo Bluetooth integrato, dispone della funzione Smart Notification. Ogni volta che ricevi una notifica, un SMS, chiamate o e-mail dallo smartphone associato, fēnix 3 Sapphire HR vibra leggermente e ti permette di visualizzare automaticamente le informazioni sul display dell'orologio e di leggerne il contenuto.

Ha una batteria che permette fino a sedici ore di funzionamento con GPS acceso, fino a tre settimane in modalità "orologio" con monitoraggio FC attiva  e fino a 2 settimane in modalità smartwatch sempre con monitoraggio FC attiva. Disponibile in nero/grigio ha un prezzo di listino di €599,00 ma nei negozi specializzati o sui siti e-commerce lo si può trovare a meno.

Caratteristiche
  • Tecnologia Garmin Elevate per misurare la frequenza cardiaca al polso
  • Lente in vetro zaffiro altamente resistente
  • Antenna EXO con ricezione satellitare GPS/GLONASS
  • Schermo Chroma a colori da 1,2" antiriflesso
  • Impermeabile fino a 10 ATM
  • Profili sport preimpostati
  • Fornisce la stima del VO2 max, tempi di recupero e previsione dei tempi di gara
  • Dinamiche di corsa avanzate e funzioni per il trail running
  • Compatibile con fasce cardio HRM-Tri e HRM-Swim
  • Adatto per il ciclismo e compatibile con Vector®
  • Smart Notification  e connettività wireless via Bluetooth®
  • Compatibile con Garmin Connect Mobile
  • Compatibie con la funzione LiveTrack
  • Download di app, widget e watchface tramite Connect IQ
  • Quadranti personalizzabili tramite l'app Garmin Face-It
  • Virtual Pacer™ (disattivabile) per monitorare l'andatura in rapporto con l'obiettivo impostato;
  • Configurazione e Aggiornamenti tramite Garmin Express;
  • Connettività wireless
  • ANT+®
  • Bluetooth®
  • Avvisi meteo
  • Modalità batteria UltraTrac™    Supporto sensore tempe™

Profili sport disponibili
Corsa, corsa indoor, camminata, bici, bici indoor, piscina, acque libere, SUP, canottaggio, row indoor, triathlon, swimrun, golf, sci di fondo, sci/tavola, scalata, escursionismo, trail run


Confezione
La confezione contiene lo Sport Watch, il cavetto USB per la ricarica e la sincronizzazione, l'adattatore CA, la guida di avvio rapido

Specifiche
  • Dimensione 51,5 x 51,5 x 16,0 mm
  • Dimensione schermo - 1,2" (3,48cm)
  • Risoluzione display - 218 x 218px a colori con retroilluminazione
  • Peso - 86 g
  • Durata della batteria - fino a 2 settimane in modalità smartwatch (FC 24/7), 3 settimane in modalità orologio (FC 24/7); 16 ore in modalità allenamento, fino a 40 ore in modalità UltraTrac™
  • Classificazione di impermeabilità - 10 ATM
  • Memoria interna32 Mb; disponibili 23 Mb
  • Posizioni memorizzabili - 1000
  • Percorsi memorizzabili - 30
  • Track log - 100 ore

Operazioni preliminari
  • Installazione dell'applicativo Garmin Express necessario per la gestione di tutti i dispositivi Garmin.
  • "Creazione utente" sul portale Garmin Connect. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento, caricare eventuali aggiornamenti firmware resi disponibii dal produttore e modificare la configurazione del Fēnix® 3 Sapphire HR.
  • Installazione sullo smartphone da associare al GPS la app Garmin Connect™  (garmin.com/app)
  • Associazione tramite Bluetooth® smartphone - Fēnix® 3 Sapphire HR
  • Aggiornamento software (consigliato e previa installazione Garmin Express);
  • Impostazione della lingua, data/ora, unità di misura, profilo utente (peso, altezza, sesso, età);
  • Impostazione delle zone della frequenza cardiaca;
  • In alternativa è possibile impostare la configurazione direttamente sul portale Garmin Connect trasferendo successivamente i dati sull'unità
  • Impostazione delle pagine dati da visualizzare per ogni attività
  • Impostazione dimensione vasca piscina per il nuoto.
  • Creazione allenamenti sul portale Garmin Connect da caricare con la sincronizzazione dull'unità GPS

Utilizzo

Garmin Fēnix® 3 Sapphire HRUna volta acceso, scelta l'attività da svolgere, quale delle "pagine" dati precedentemente impostate visualizzare, attivare, se lo si ritiene opportuno, Virtual Pacer™, Auto Lap®, Auto Pause®, il sensore cardio o caricare uno degli allenamenti creati sul portale e in pochi secondi, grazie alla velocissima acquisizione dei satelliti (antenna EXO GPS/GLONASS) si è pronti ad incominciare.
Ultimato l'allenamento, è sufficiente attivare il bluetooth e sincronizzare l'unità per trasferire i dati sullo smartphone associato e sul portale  Garmin Connect
Volendo, collegando l'unità GPS al pc, è possibile anche sincronizzare le attività tramite il programma "Garmin Express" o per chi preferisce la consultazione off-line e possibile  trasferire i dati al programma GTC importando manualmente il file ".fit"  archiviato nella cartella "ACTIVITY".

Sensore Cardio
Progettato da Garmin il sensore Elevate svolge il proprio lavoro in maniera egregia.
Due uscite con il Fēnix® 3 Sapphire HR da una parte  e il 910xt con associata la  Fascia cardio Premium dall'altra per risultati che sembrano confermare quanto già rilevato con GPS forniti di  sensore OHR.
Undici chilometri la prima, quindici la seconda. Buoni i risultati della prima, più che sufficienti quelli della seconda con differenze sui battiti medi di poche unità. 
La fascia toracica (se posizionata correttamente) continua ad essere lo strumento più preciso nella rilevazione dei battiti ma, per come la vedo io, una volta indossato  in maniera che non si possa muovere durante la corsa, il GPS è in grado di fornire valori con un margine di errore talmente esiguo che, specialmente d'estate, vale la comodità del torace "libero".

Impressioni
Programmabile all'inverosibile è comunque intuitivo nell'utilizzo anche senza una lettura approfondita del manuale. Poche operazioni preliminari (pagine dati, accensione sensore cardio a autolap) e si può già incominciare. "Qualcuna" in più se si vuole sfruttare al meglio tutta la potenzialità di questo prodotto.
Nella corsa ho auto le conferme che mi aspettavo in un prodotto di questa categoria. Distanza e velocità rilevate sono in linea con quanto rilevato dal glorioso 305: abitudinario nello svolgere i "lavori" conosco i percorsi di allenamento come il palmo delle mie mani e la vibrazione dell'Auto Lap® avviene proprio dove me l'aspetto.
L'accelerometro interno fa il suo lavoro alla grande e al chiuso della piscina non sbaglia un colpo: riconosce lo stile della bracciata e non regala vasche.


Pro
  • Nonostante tutto la semplicità di utlizzo, almeno nelle funzioni base
  • Ampio display e caratteri con dimensioni a prova di over-quaranta.
  • Velocità acquisizione satelliti
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile.
  • Autonomia 
Contro
  • Negli allenamenti il numero dei "lap" ha la dimensione dei caratteri troppo piccola
  • Il prezzo.
Conclusioni
Il Garmin Fēnix® 3 Sapphire HR è il top della gamma Garmin e come tale  ha tutto quello che si può chiedere ad un GPS. È come se la casa americana mi avesse accontentato. Perchè a parte il prezzo faccio davvero fatica a trovare un "difetto" a questo prodotto. Retroilluminazione programmabile (da 4" a sempre accesa  con la possibilità di impostare la modalità "gesto" che attiva la retroilluminazione sollevando e ruotando il polso),  pop-up dei Lap a prova di quarantenne, campi dati programmabili, autonomia superiore ai prodotti che ho usato sino ad oggi e infine un sensore cardio che finalmente permette di dimenticare cosa sia la fascia cardio. E per quelli che proprio non la sopportano non è cosa da poco.

Cos'altro aggiungere ? Promosso con lode

TomTom Multisport Cardio
Uscito nel corso del 2014, nelle versioni "running" e "multisport" il nuovo nato di casa TomTom è in grado di rilevare la frequenza cardiaca direttamente dal polso consentendo all'utilizzatore  di dire finalmente addio alla fastidiosissima fascia toracica.
Come tutti i GPS è in grado di rilevare le informazioni sulla corsa in tempo reale quali distanza percorsa, velocità/passo, consumo calorie, frequenza cardiaca e, grazie all'accelerometro interno, è in grado di rilevare le informazioni su velocità e distanza anche quando viene usato in ambienti chiusi e, nella versione multisport, distanza e numero di bracciate in piscina. Leggero (63 grammi), resistente agli urti, ha un ampio display (22 x 25 mm) con un'ottima risoluzione (144 x 168), è impermeabile sino a 50 m (5 ATM) e una batteria che permette fino a dieci ore di funzionamento con GPS acceso e 8 con il sensore cardio attivo. Ha un prezzo di listino di 229,00€ per  la versione "runner" e di 279,00€ per il modello mutlisport e nei negozi specializzati, come spesso accade, lo si puo trovare a meno.

E grazie a TomTom anche a me è stata data la possibilità di testare, con tutta calma, anche la versione  MultiSport di questo GPS rilevandone pregi (molti) e difetti (pochi). 


Caratteristiche
  • Misurazione tempo, distanza e velocità basato sul GPS, frequenza cardiaca e calorie consumate;
  • Funzionalità di orologio;
  • Schermate personalizzabili
  • Impermeabile sino a 5 ATM;
  • Riepilogo dell'allenamento;
  • Lap manuale o automatico programmabile su base tempo o distanza;
  • Allenamenti programmabili;
  • Sincronizzazione delle attività sul portale TomTom MySport;
  • Aggiornamenti tramite TomTom MySports Connect;
  • Corsa in ambienti chiusi;

Confezione

confezione TomTom Multisport Cardio
La confezione contiene l'orologio GPS TomTom, la guida di avvio rapido, il supporto da tavolo con il relativo cavo USB e il supporto per bici nella versione MultiSport .




Specifiche
  • Dimensione display - 22 x 25 mm;
  • Peso - 63 grammi;
  • Durata della batteria - 10 ore in modalita GPS e 8 ore in modalità GPS+HR;
  • Classificazione di impermeabilità - 5 ATM;
  • Posizione - GPS + GLONASS;
  • Sensori interni - Rilevatore interno, bussola;
  • Sensore (wireless) - Bluetooth® Smart (a questa pagina i dispositivi dichiarati compatibili);
  • Avvisi - Segnale Acustico e vibrazione;

Operazioni preliminari

  • Installazione dell'applicativo TomTom MySports necessario per la gestione del dispositivo;
  • "Creazione utente" sul portale  TomTom MySports Connect. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento e caricare eventuali aggiornamenti software resi disponibii dal produttore;

All'accensione

  • Aggiornamento software (consigliato  e previa installazione TomTom MySports Connect;
  • Impostazione della lingua, data/ora, unità di misura, profilo utente(lingua, peso, altezza, età sesso);
  • Impostazione delle zone della frequenza cardiaca personalizzate;
  • Impostazione delle metriche secondarie;

Utilizzo
statistiche tomtom mySport
Una volta acceso e completata velocemente la ricerca dei satelliti (grazie al sistema QuickGPSfix) è sufficiente attivare il sensore cardio, scegliere lo sport, la tipologia di allenamento desiderato e, nel caso del nuoto, la lunghezza della vasca e si è pronti ad incominciare. Ultimato l'allenamento poi, collegando l'unità GPS al pc, è possibile trasferire i dati sincronizzando le attività sul portale TomTom MySports. E anche possibile sincronizzare le attività senza dover collegare l'unità al computer utilizzando la app (scaricabile sia nella versione IOS che Android) che TomTom ha sviluppato per gli smartphone.

Impressioni

Tre parole: addio fascia toracica. Troppo stretta, troppo lenta, troppo sù, troppo giù. Runner trasformati in contorsionisti per cercare di posizionare correttamente l'elastico senza interrompere la corsa. Una scena che potrebbe diventare un lontano ricordo. Con i dubbi sulla "bontà" del sensore integrato fugati da un paio di mesi di allenamenti con il nuovo tomtom su un braccio e il mio vecchio 305 sull'altro.3x4000, 6x1000, salite brevi, sono solo tre esempi che dimostrano che le differenze tra i BPM rilevati dalle due unità sono davvero minime. E già solo per questo varrebbe il "prezzo del biglietto" inoltre  è di semplice utilizzo, non costa uno sproposito e, con tutti i limiti del sistema GPS, è abbastanza preciso.  E poi navigare tra i vari menù è davvero intuitivo tanto da rendere (quasi) inutile la lettura del manuale a corredo.
Poche operazioni preliminari e il MultiSportCardo è pronto per essere utilizzato. Semplice e completa anche la programmazione degli allenamenti: riscaldamento, fase attiva, recupero, numero di ripetizioni e defaticamento. Il tutto in pochi "click".
Infine la traccia rilevata dal MultiSport non si discosta molto da quella rilevata dal GPS della concorrenza e anche nella prova in pista i risultati ottenuti mantengono il margine d'errore tipico del sistema.
Preciso anche in vasca grazie al sensore di posizione che è in grado di memorizzare ogni variazione di direzione e se ogni tanto "regala" qualche vasca è sicuramente da imputare al fatto che non sono capace di fare le "virate".

Pro
  • Assenza fascia toracica;
  • Semplicità di utlizzo:
  • Ampio display e caratteri con dimensioni a prova di over-quaranta;
  • Velocità acquisizione satelliti;
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile;
  • Possibilità di esportare cronologia in diversi formati;
  • Costo contenuto;
  • Retroilluminazione programmabile per la visione notturna;

Contro
  • Dimensione delle "metriche" supplementari troppo piccole; 
  • Pop-up dei Lap dimensione dei caratteri troppo piccola:
  • Pop-up dei Lap manca la durata del giro (indispensabile a chi insegue un PB):
  • Impossibilità di gestire i dati off-line. Per analizzare i dati serve una connesione di rete;
  • Sull'unità la cronologia non visualizza gli eventuali split;
  • Impossibilità di spegnere l'unità;
  • Durata batteria con attivati sensori e retroilluminazione;
  • Mancanza alimentatore;

Conclusioni

Dal mio punto di vista Il TomTom MultiSportCardio é davvero un buon prodotto. Affidabile e dal costo contenuto. Giusto un paio di cose da migliorare (ad esempio il tempo sul giro e la dimensione dei caratteri del pop-up) ma per il resto è un ottimo acquisto.
Consigliato!!!
TomTom Multisport
Uscito alla fine del 2013 nelle versioni "running" e "multisport", con o senza fascia cardio, è stato affiancato, nei primi mesi dello scorso anno, da una vesione "cardio" in grado di rilevare la frequenza cardiaca direttamente dal polso, e nel mese di ottobre anche dalla versione "golfer" dedicato agli amanti delle 18 buche. Come tutti i GPS è in grado di rilevare le informazioni sulla corsa in tempo reale quali distanza percorsa, velocità/passo, consumo calorie, frequenza cardiaca (nelle versioni dotate di fascia cardio) e, grazie all'accelerometro interno, è in grado di rilevare le informazioni su velocità e distanza quando viene usato in ambienti chiusi e, nella versione multisport, distanza e numero di bracciate in piscina. Leggero (50 grammi), resistente agli urti, ha un ampio display (22 x 25 mm) con un'ottima risoluzione (144 x 168), è impermeabile sino a 50 m (5 ATM) e una batteria che permette fino a dieci ore di funzionamento con GPS acceso e 8 ore se associato alla fascia cardio.
Ha un prezzo di listino che parte da 129,00€ (max 299,00€ per il modello mutlisport con sensore cardio integrato) e nei negozi specializzati, come spesso accade, lo si puo trovare a meno.
E grazie a tomtom anche a me è stata data la possibilità di testare, con tutta calma, la versione MultiSport di questo GPS rilevandone pregi (molti) e difetti (pochi).

Caratteristiche

  • Misurazione tempo, distanza e velocità basato sul GPS, frequenza cardiaca e calorie consumate;
  • Funzionalità di orologio;
  • Schermate personalizzabili
  • Impermeabile sino a 5 ATM;
  • Riepilogo dell'allenamento;
  • Lap manuale o automatico programmabile su base tempo o distanza;
  • Allenamenti programmabili;
  • Sincronizzazione delle attività sul portale TomTom MySport;
  • Aggiornamenti tramite TomTom MySports Connect
  • Corsa in ambienti chiusi;

Confezione

tomtom multisport
La confezione contiene l'orologio GPS TomTom, la guida di avvio rapido, il supporto da tavolo, il supporto per bici nella versione MultiSport e la fascia toracica nella versione Cardio.

Specifiche

  • Dimensione display - 22 x 25 mm;
  • Peso - 50 grammi;
  • Durata della batteria - 10 ore in modalita GPS e 8 ore in modalità GPS+HR;
  • Classificazione di impermeabilità - 5 ATM;
  • Posizione - GPS + GLONASS;
  • Sensori interni - Rilevatore interno, bussola;
  • Sensore (wireless) - Bluetooth® Smart;
  • Avvisi - Segnale Acustico e vibrazione;

Operazioni preliminari

  • Installazione dell'applicativo TomTom MySports necessario per la gestione del dispositivo;
  • "Creazione utente" sul portale  TomTom MySports Connect. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento e caricare eventuali aggiornamenti software resi disponibii dal produttore;

All'accensione


Utilizzo

TomTom Multisport
Una volta acceso e completata velocemente la ricerca dei satelliti (grazie al sistema QuickGPSfix) è sufficiente impostare il tipo di sport, la tipologia di allenamento desiderato e, nel caso del nuoto, la lunghezza della vasca e si è pronti ad incominciare. Ultimato l'allenamento poi, collegando l'unità GPS al pc, è possibile trasferire i dati sincronizzando le attività sul portale TomTom MySports.


Impressioni

Tre parole: semplice, economico e, con tutti i limiti del sistema GPS, preciso.  Davvero semplice capire come muoversi tra i vari menù tanto da rendere (quasi) inutile la lettura del manuale a corredo.
Poche operazioni preliminari e il MultiSport è pronto per essere utilizzato. Semplice e completa anche la programmazione degli allenamenti: riscaldamento, fase attiva, recupero, numero di ripetizioni,  e defaticamento. Il tutto in pochi "click". Confrontato con il forerunner 305, la traccia rilevata dal MultiSport non si discosta molto da quella rilevata dal GPS della concorrenza e anche nella prova in pista i risultati ottenuti mantengono il margine d'errore tipico del sistema. Preciso anche in vasca grazie al sensore di posizione che è in grado di memorizzare ogni variazione di direzione e se ogni tanto "regala" qualche vasca è sicuramente da imputare al fatto che non sono capace di fare le "virate".

Pro
  • Semplicità di utlizzo;
  • ampio display e caratteri con dimensioni a prova di over-quaranta;
  • Velocità acquisizione satelliti;
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile;
  • Possibilità di esportare cronologia in diversi formati;
  • Costo contenuto;
  • Retroilluminazione programmabile per la visione notturna;

Contro
  • Dimensione delle "metriche" supplementari troppo piccole; 
  • Pop-up dei Lap dimensione dei caratteri troppo piccola:
  • Pop-up dei Lap manca la durata del giro (indispensabile a chi insegue un PB):
  • Impossibilità di gestire i dati off-line. Per analizzare i dati serve una connesione di rete;
  • Sull'unità la cronologia non visualizza gli eventuali split;
  • Impossibilità di spegnere l'unità;
  • Durata batteria con attivati sensori e retroilluminazione;
  • Mancanza alimentatore;

Conclusioni

Il TomTom MultiSport é un prodotto che risponde alle esigenze di chi chiede un compagno di allenamento affidabile e che non lo costringa a fare un mutuo. Dal mio punto di vista ci sarebbero giusto un paio di cose da migliorare ma per il resto mi sembra un ottimo prodotto.
Consigliato!!!

garmin - forerunner 15 In commercio dal Maggio di quest'anno, il GPS Sport Watch da polso Forerunner 15 è l'ultimo nato di casa Garmin. Leggero, di facile utilizzo e dotato di funzioni fitness "vivofit". Rileva distanza percorsa, velocità/passo corrente, frequenza cardiaca e calorie bruciate durante l’allenamento e con il foot pod (opzionale) è in grado di registrare le attività indoor sul tapis roulant. Ha una batteria che permette fino a otto ore di funzionamento con GPS acceso o cinque settimane in modalità "orologio". Disponibile in diversi colori, in due "taglie" (display piccolo 0,81" x 0,77", grande 0,98" x 0,94") e, come per gli altri prodotti della famiglia forerunner, con o senza fascia cardio wireless ANT+™ ad un prezzo di listino di €179,00 (€149,00 nella versione senza fascia) ma nei negozi specializzati lo si può trovare a meno.

Caratteristiche
  • Misurazione tempo, distanza e velocità basato sul GPS, frequenza cardiaca e calorie consumate;
  • Funzionalità di orologio;
  • Schermate di allenamento personalizzabili
  • Impermeabile sino a 5 ATM;
  • Riepilogo dell'allenamento;
  • Virtual Pacer™ (disattivabile) per monitorare l'andatura in rapporto con l'obiettivo impostato;
  • Auto Pause® (disattivabile) per interrompere e riattivare il timer in funzione della velocità;
  • Auto Lap® (disattivabile) impostato sui 1000 metri;
  • Sincronizzazione (manuale) della cronologia sul portale Garmin Connect;
  • Configurazione e Aggiornamenti tramite Garmin Express;

Confezione
garmin - forerunner 15
La confezione contiene lo Sport Watch, il cavetto USB per la ricarica e la sincronizzazione, la guida di avvio rapido e, nella versione che lo prevede, la fascia cardio standard ANT.

Specifiche
  • Dimensione display - Taglia piccola: 0,81" x 0,77"; Taglia grande: 0,98" x 0,94";
  • Peso - Taglia piccola: 36 g; Taglia grande: 43 g;
  • Durata della batteria - 5 settimane in modalità orologio; 8 ore in modalità allenamento;
  • Classificazione di impermeabilità - 5 ATM;
  • Cronologia giri - 7 attività;

Operazioni preliminari
  • Installazione dell'applicativo Garmin Express necessario per la gestione di tutti i dispositivi Garmin.
  • "Creazione utente" sul portale Garmin Connect. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dallo strumento, caricare eventuali aggiornamenti firmware resi disponibii dal produttore e modificare la configurazione del Forerunner 15.
  • Installazione di "Garmin Training Center®" se si desidera gestire i dati in modalità "off-line";
All'accensione

  • In alternativa è possibile impostare la configurazione direttamente sul portale Garmin Connect trasferendo successivamente i dati sull'unità

Utilizzo

Una volta acceso e completata velocemente la ricerca dei satelliti (grazie al sistema HotFix™ con antenna high-sensitivity) è sufficiente avvicinare l'unità alla fascia toracica per associare il dispositivo al sensore ANT+, scegliere una delle due "pagine" con la coppia di dati precedentemente impostata, attivare, se lo si ritiene opportuno, Virtual Pacer™, Auto Lap®, Auto Pause® e incominciare a correre.
garmin - forerunner 15
Ultimato l'allenamento, collegando l'unità GPS al pc, è possibile trasferire i dati al programma GTC (importando il file ".fit"  archiviato nella cartella "ACTIVITY") o, tramite il programma "Garmin Express" sincronizzare le attività caricandole sul portale "Garmin Connect" e visualizzare le stesse informazioni con una grafica molto più "accattivante".


Funioni Fitness

Grazie all'accelerometro il Forerunner integra alcuni funzioni di contapassi (activity tracker) della fitness band Vivofit.
Indossandolo durante il giorno registra passi effettuati, calorie bruciate e chilometri percorsi con obiettivo giornaliero programmabile.


Impressioni

Semplice, economico e immediato nell'utilizzo. Poche operazioni preliminari e si è pronti per correre avendo a disposizione, con una opportuna programmazione delle due "pagine", il set minimo di informazioni utili per un allenamento: tempo, distanza, velocità, passo o calorie consumate.
Pochi fronzoli e molta sostanza: nessuna programmazione particolare, nessuna impostazione dei "waypoint", nessun Virtual Partner®, nessuna possibilità di importare gli allenamenti creati "a tavolino".
garmin - forerunner 15
Poche concessioni: 
l'Auto Lap® per salvare in maniera automatica i dati relativi ai mille metri, il Virtual Pacer™ per essere avvisati da un segnale acustico se ci si sta allontanando dai valori di passo impostato, l'Auto Pause® per interrompere e riattivare il timer in base alla velocità (opzione che sconsiglio di attivare in gara quando si insegue un PB e il percorso prevede sottopassi o gallerie) e, molto utile per chi comincia, la funzione di "allenamento ad intervalli" impostando manualmente il tempo di corsa e di camminata.

Pro
  • Semplicità di utlizzo.
  • ampio display e caratteri con dimensioni a prova di over-quaranta.
  • Velocità acquisizione satelliti (e nelle fredde sere invernali questa è una proprietà molto apprezzata).
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile.
  • Costo contenuto.
Contro
  • Impossibilità di programmare la durata della retroilluminazione fissata in pochi secondi.
  • Auto Lap® impostato sui mille metri e non modificabile. Poco utile per le ripetute brevi.
  • Impossibilità di optare per un altro sport. Se utilizzato in bici il report viene (ovviamente) classificato come "allenamento running".
  • Una volta agganciati i satelliti se, dopo qualche minuto, non viene premuto il tasto di "start" l'unità passa in modalità "risparmio energetico" costringendo l'utente a ripetere l'operazione di "acquisizione".
  • Mancanza alimentatore.

Conclusioni

Il Forerunner 15 pur essendo un "entry level" ha tutto quello che si può chiedere ad un GPS senza doversi "indebitare". Dal mio punto di vista ci sono un paio di cose che dovrebbero essere modificate ma per il resto mi sembra un acquisto azzeccato. E se la Garmin decidesse di fornire un aggiornamento software per rendere più versatile l'Auto Lap® e permettere all'utilizzatore di decidere quanto lasciare accesa la retroilluminazione sono certo che più di un cliente ne sarebbe felice.