New Balance FuelCell RebelLanciata il 5 Giugno in occasione del Global Running Day, la nuova Rebel di New Balance è parte della nuova piattaforma FuelCell che racchiude 4 modelli altamente performanti.

Progettata per una corsa dai ritmi elevati ha tutto quello che ci si dovrebbe aspettare per una scarpa di questa categoria: buona transizione, leggererezza, flessibililità, buona ammortizzazione e, grazie ai materiali dell'intersuola, un eccellente ritorno di energia.

Tecnologia FuelCell (schiuma a base di azoto) nella parte anteriore per fornire supporto e spinta eccezionale nell’ultima fase di rullata, suola che presenta un modello di trazione specifico progettato per coloro che corrono di avampiede. Struttura a stivaletto, tomaia, rigorosamente seamless, in materiale sintetico e mesh caratterizzata nella parte anteriore da un doppio strato in maglia Jacquard traspirante e una parte in Trace Fiber nell’area mediale  per garantire il giusto supporto e una buona tenuta del piede anche in curva.

New Balance FuelCell RebelLa scarpa ha un peso di 208 gr nella numerazione di riferimento (217 nel 10Us), un drop di 6mm ed è venduta ad un prezzo di listino di 140,00€

E grazie a New Balance, che me ne ha dato la possibilità, anche io ho avuto modo di provare con tutta calma il nuovo modello della casa americana.

La prima impressione, una volta indossata, è buona. La struttura a stivaletto della tomaia fascia il piede come una seconda calza rendendo superflua la regolazione delle stringhe.

New Balance FuelCell Rebel
Morbida oltre le mie aspettative per una scarpa di questa categoria ha una discreta ammortizzazione che si percepisce fin da subito. La conformazione della scarpa è particolare e gia dalle prime falcate ci si rende conto che la cosa più naturale è cercare di utilizzare esclusivamente l'avampiede.

Strane. Mi serve tutta la fase del riscaldamento per prenderci confidenza. E non solo la prima volta. Ripetute da 400 (10) e da 1000 (5) con pari recupero. Lavori di qualità in questa prima settimana di preparazione alla maratona di fine ottobre.

Buone le prime e soddisfacenti anche le seconde. La scarpa risponde alla grande. Leggere e reattive fanno quello che ci si aspetta da una scarpa del genere.

È solo l'attuale stato di forma il limite che mi impedisce di osare con lavori più impegnativi: ancora troppo lento.

Limite che non mi può però vietare di esprimere un giudizio più che positivo per la nuova nata di New Balance.

Per come la vedo io è una scarpa che mal si addice a uscite lunghe e soprattutto lente ma di sicuro è l'ideale compagna quando si tratta di "fare" sul serio.

Ma, ovviamente, questa è solo la mia opinione.
Salite corte
Ci siamo. Come da tradizione, o meglio come da tabella, con le salite corte comincia il lungo viaggio che dovrebbe portarmi a correre in laguna la maratona di fine Ottobre. Dovrebbe. 

Non ho usato il condizionale a caso perché ormai non riesco a dare niente per scontato. Con due sole gare all'attivo le premesse non sono delle migliori ma ci voglio provare con un unico obiettivo: essere presente a Villa Pisani e, contrariamente a Firenze, portarla a termine correndo, se non chiedo troppo, dal primo all'ultimo metro. Nessuna previsione in termine di tempi. Solo correla. 

Il viaggio è bello tosto: più di sessanta uscite per un totale di un migliaio di chilometti e almeno la metà con la sveglia programmata per le 5. E per uno che odia nella maniera più assoluta correre di mattin è già una bella sfida.

Ma questa è una sfida che voglio vincere. 

Rivoluzione nel mondo trail  con la nuovissima suola in TrailTack 

La calzatura trail per eccellenza di casa Brooks si rinnova completamente per offrire un’esperienza di corsa mai provata prima

BROOKS CASCADIA 14
Milano, 27 giugno 2019. Rivoluzione trail in casa Brooks. Cascadia 14, la calzatura off road per eccellenza del brand di Seattle, è oggi tutta nuova grazie alla suola in TrailTack, capace di offrire la massima aderenza sui terreni più tecnici e accidentati. 

TrailTack è una mescola di gomma appositamente studiata e brevettata da Brooks per garantire la massima connessione della suola al terreno, sia sul bagnato che sull’asciutto, anche su terreni particolarmente irregolari. Un materiale che, associato al nuovo sistema pivot di tassellatura a quattro punti di stabilizzazione, la colloca di diritto al vertice della categoria. 

Correre in mezzo ai boschi o sui sentieri di montagna indossando le nuove Cascadia 14 è un’esperienza che sorprenderà anche i trail runner più esigenti. La nuova suola in TrailTack permette infatti di assorbire Irregolarità e asperità, sia sull’asciutto che sul bagnato, offrendo un livello di grip mai provato prima. Il tutto associato ad un’alta resistenza alla deformazione e all’abrasione e alla consueta flessibilità e leggerezza che hanno reso celebre Cascadia. 
Il risultato è un’esperienza di corsa ancora più fluida, sicura e naturale possibile. 

Altro elemento significativo della nuova Cascadia riguarda il ricorso a soluzioni che ne implementano la durevolezza e la qualità. Un esempio su tutti è la guaina rinforzata in Rock Plate sull’avampiede, pensata per proteggere il piede in caso di urto con superfici appuntite e sporgenti. O ancora la tomaia in Cordura Mud Guard per evitare che fango e detriti creino ostacolo alla corsa. Un materiale che consente al tempo stesso un efficace drenaggio dell’acqua in caso di avventure in mezzo a condizioni estreme. 

Infine l’intersuola di Cascadia 14: realizzata con l’ormai collaudatissimo BioMoGo DNA, capace di adattarsi alla perfezione alla falcata di ogni corridore

Nella versione GORE_TEX® Cascadia 14 si veste di una tomaia impermeabile e traspirabile. 




Brooks  - Official site
Brooks  - facebook
Brooks  - twitter
Brooks  - instagram
Official site
Facebook
Twitter
Instagram
Auricolari Wireless Jabra Elite Active 45e
In commercio da questa primavera ad un prezzo di listino di €99,00, gli auricolari Jabra Elite Active 45e sono progettati per offrire tutto quello che serve durante l'attività sportiva: qualità del suono, impermeabilità, vestibilità e soprattutto un'autonomia che arriva a coprire una intera settimana di allenamenti con una sola ricarica.

Dotate di una vestibilità comoda e sicura grazie a EarWing ed EarHook sono tenuti fermi quando si è in movimento, mentre il design dell'EarGel permette di essere sempre consapevoli dell'ambiente circondante migliorando la sicurezza. Tecnologia di chiamata a due microfoni che offre una qualità superiore passando senza soluzione di continuità fra l'ascolto di musica con qualità straordinaria e l'effettuazione di chiamate con un audio cristallino.
Comandi vocali con connessione ad Alexa (dipende dal sistema operativo), Siri® o Google Assistant™ e Bluetooth 5.0 per la connessione allo smartphone.

Certificazione IP67 con una garanzia di due anni contro sudore e polvere. Autonomia di 9 ore e 12 giorni in stand-by, personalizzazione dell'audio e scelta assistente vocale tramite la app Jabra Sound+. scaricabile dall'Apple StoreGoogle Play.


E grazie a Jabra anche io ho avuto la possibilità di testare per una decina di giorni il prodotto della casa danese.

Caratteristiche
  • Connessione Bluetooth 5.0
  • Raggio d'azione wireless: portata standard di classe 2 - 10 m/33 piedi
  • Microfono integrato tipo MEMS, omnidirezionale
  • Peso (senza eargel): 29 g
  • Autonomia dichiarata di 9 ore 
  • Tempo di ricarica completa  2 ore
  • Certificazione IP67 (resistenti a polvere e sudore)
 Confezione
  • Auricolari wireless
  • Cavo USB 
  • Libretto istruzioni

Operazioni preliminari:
Dopo l'operazione di ricarica è sufficiente accenderle e tenendo premuto per qualche secondo il tasto del power-on accoppiarle (peering) con il dispositivo che si vuole utilizzare da trasmettitore e sono pronte per essere indossate. Se poi lo si ritiene opportuno, scaricare ed installare sullo smartphone la app Jabra Sound+ per personalizzare l'audio e scegliere l'assistente vocale
Auricolari Wireless Jabra Elite Active 45e

Opinioni:
Impossibilitato a correre li ho utilizzati con il cellulare e con il pc portatile indossandoli nell'arco di una settimana sia in viaggio che al lavoro per ascoltare musica e gestire le chiamate. Leggeri e comodi nonostante l'archetto, una volta posizionati, non necessitano di ulteriori  "risistemate".

Ottimo il suono e,  grazie al design dell'EarGel, si nota l'assenza della sensazione di ambiente ovattato, tipica di questi tipi di auricolari. Connessione Bluetooth affidabile (raggio d'azione verificato) e significativa  autonomia che permette un uso che dovrebbe coprire l'intera settimana anche per gli sportivi più "impegnati".

Semplici nei comandi (4 tasti per fare tutto) si spengono autonomamente dopo 15 minuti di assenza della connessione. Mancherebbe un prova sul campo (leggi corsa) più significativa ma, da quello che ho potuto constatare nell'unica uscita post infortunio, questi auricolari confermano le ottime impressioni avute su suono, connessione, percezione ambiente  circostante e vestibilità.

In conclusione, un buon prodotto che non necessita di un mutuo.
Polar Vantage VPolar Vantage V è il gps touch con  sensore cardio ottico a 9 Led progettato per fornire dati accurati  per il raggiungimento delle massime prestazioni e il giusto equilibrio tra allenamento e riposo. La nuova tecnologia integrata Polar Precision Prime™ monitora con precisione la frequenza cardiaca in qualsiasi condizione e misura la potenza di corsa direttamente dal polso, senza necessità di alcun sensore esterno mentre il nuovo Training Load Pro™ ti offre una panoramica completa di come le sessioni di allenamento mettono il corpo sotto sforzo mentre la funzione Recovery Pro™ verifica se si è pronti per un nuovo allenamento.

Il Vantage V registra i dati dell'allenamento visualizzando sul display fino a 4 diversi campi dati  e fino a 8 differenti display per ogni profilo sport. Ha la funzione autolap progammabile in base alla distanza o al tempo e, tramite il portale Polar Flow, è possibile creare obiettivi (distanza, durata, calorie, intervallo, fasi, leggi ripetute , race pace). Obiettivi che, se memorizzati tra i preferiti, verranno anche memorizzati nella memoria dell'unita GPS alla prima sincronizzazione.

Impermeabile (WR50) e dotato di accelerometro integrato è un perfetto compagno anche nelle attività indoor. La batteria ha un’autonomia  fino a 40h ore in modalita gps e di circa 5 o 6 giorni se utilizzato anche per il monitoraggio 24/7.

Disponibile in tre colori (nero, bianco e arancione), con o senza fascia H10 e 2 taglie di cinturino ha un prezzo di listino a partire da €499,99 ma nei negozi specializzati e sui siti di e-commerce lo si può trovare a meno.

E grazie a Polar, anche io, ho avuto il piacere di testare per circa una trentina di giorni  la versione "nera" del GPS multisport della casa finlandese.

Caratteristiche
  • Tecnologia a 9-LED (5 verdi, 4 rossi) per la rilevazione cardio dal polso
  • Rileva il tempo, la distanza, il passo e calcola le calorie bruciate per monitorare l'andatura in rapporto con l'obiettivo impostato
  • Funzione Race Pace
  • Misurazione potenza di corsa
  • Accelerometro integrato per allenamenti indoor o su tapis roulant
  • Compatibile con Sensore di Frequenza Cardiaca Polar H10
  • Funzioni fitness band (passi, distanza, calorie, sonno)
  • Con Smart Notification visualizza le notifiche dello smartphone sul display
  • Impermeabile fino a 10 Bar e autonomia fino a quasi 2 giorni in modalità GPS
  • Compatibile con la App Polar Flow
  • Configurazione tramite Polar Flow web.
  • Connettività wireless
  • Wi-Fi
  • Bluetooth®

Profili sport disponibili
20 profili configurabili scelti tra oltre 130

Accessori opzionali

Polar Vantage VConfezione
La confezione contiene lo Sport Watch, il cavetto USB per la ricarica e la sincronizzazione, la guida di avvio rapido

Specifiche
  • Dimensioni - 45x36x13
  • Schermo - 1,20"
  • Risoluzione display - 240x 240 pixel
  • Peso - 66gr;
  • Batteria ai polimeri di litio da 320 mAh
  • Durata della batteria - Fino a 40 ore in modalità di allenamento
  • Classificazione di impermeabilità - WR50 (5 bar, 50m)
  • Localizzazione - GPS e Glonass
  • Tecnologia Assisted GPS per una ricezione del segnale più rapida
  • Altitudine barometrica, pendenza, salita e discesa
  • Connettività - Bluetooth® a basso consumo energetico
Operazioni preliminari
  • "Creazione utente" sul portale Polar Flow. Operazione necessaria per sincronizzare i dati registrati dall'unita GPS
  • Installazione, di Polar FlowSync  per aggornare o sincronizzare il prodotto da pc
  • Installazione sullo smartphone da associare al GPS la App Polar Flow (scaricabile da 'Apple Store' o da 'Google Play™').
  • Impostazione della lingua una volta accesa lo smartwatch
  • Associazione tramite Bluetooth® smartphone - Vantage V
  • Impostazione data/ora, unità di misura, profilo utente (peso, altezza, sesso, età)
  • Impostazione sul portale delle zone della frequenza cardiaca
  • Impostazione delle pagine dati da visualizzare per ogni attività
  • Attivazione della app Polar Flow sullo smartwatch
Utilizzo
Una volta acceso, scelta l'attività da svolgere, quale delle "pagine" dati precedentemente impostate visuallizzare, attivare dalla app dello smartphone, se lo si ritiene opportuno,  l'auto-lap e in pochi secondi, grazie alla velocissima acquisizione dei satelliti  si è pronti ad incominciare. Ultimato l'allenamento, con il bluetooth attivato, la sincronizzazione automatica trasferirà i dati sullo smartphone associato e di conseguenza sul portale Polar Flow.

Corsa
Una dozzina di uscite con il Polar Vantage V su un polso e il Fenix 3HR associato alla fascia cardio sull'altro verificando un sostanziale allineamento tra le rilevazioni fatte dalle due unità con differenze, per quanto riguarda la distanza, di un ordine di grandezza inferiore al 2% dovuto al diverso equipaggiamento hardware e differente software di estrapolazione dei dati.

Nuoto 
Tre gli appuntamenti con la vasca da 25 metri. Il nuoto non è il mio sport, non so virare e anche gli stili sono piuttosto "liberi". Il Vantage è preciso nel conteggio delle vasche, riconosce lo stile libero e la rana ma non riconosce il mio dorso.  E grazie alla tecnologia Polar Precision Prime, il Vantage V è in grado di rilevare anche la frequenza cardiaca in acqua anche se tocca riconoscere che non sono in grado di poter avere termini di paragone.


Sensore Cardio
Il sensore per la rilevazione del battito a 9-LED di Polar svolge il proprio lavoro in maniera egregia.
Diverse uscite con il Polar Vantage V da una parte e Fenix 3 HR con associata la  fascia cardiaca dall'altra con risultati che confermano ancora una volta (se ce ne fosse ancora bisogno) la bontà della tecnologia.
Polar Flow - attivitàLa fascia toracica (se posizionata correttamente) rimane sicuramente lo strumento migliore nella rilevazione dei battiti ma, almeno per quel che riguarda la FC media, non vedo motivi per non preferire la possibilità di correre senza dover continuamente litigare con una fascia che non ne vuole sapere di stare a posto.

Impressioni
Bello da vedere, buona la fattura, semplice e intuitivo nell'utilizzo e per quanto riguarda la verifica sul campo sufficientemente  preciso sia per quanto riguarda la traccia gps che per la rilevazione dei BPM al polso paragonabili, come soatanzialmente confermato da Massi Milani, con i dati rilevati con la fascia.
Ottima la durata della batteria sia se utilizzato solo in modalità Gps che modalità Smart (chiamate, email,  messaggi e eventi),  monitoraggio h24 e rilevazione del sonno grazie alla tecnologia Polar Sleep Plus™.
(Attualmente) Privo  della possibilità di impostare allenamenti personalizzati direttamente da orologio, e della visualizzazione dettagliata delle sessioni svolte "costringe" l'utente ad appoggursi al portale o alla ottima app realizzata da Polar, un obbligo però ripagato dalla completezza dei dati forniti, dalla semplicità di utilizzo e dalla facilità nella creazione degli allenamenti basati su tempi, distanza o frequenza cardiaca che si ritroveranno sull'unità alla prima sincronizzazione.

Pro
  • Display ad alta definizione a prova di over-quaranta
  • Velocità acquisizione satelliti
  • Traccia GPS (con tutti i limiti del sistema GPS) accettabile.
  • Durata batteria (fino a 40 ore in modalita GPS)
  • Possibilità di esportare cronologia sui portali social e in diversi formati.
Contro
  • Impossibilità di creazione allenamenti direttamente da smartwatch
  • Retroilluminazione a tempo
  • Gestione attrezzatura (leggi scarpe da associare ad ogni singola uscita) per il conteggio dei km
  • Mancanza alimentatore 
Conclusioni
Il Polar Vantage V è un prodotto molto valido nella forma ma soprattutto nella sostanza e ha tutto quello che ci si può aspettare da un GPS di fascia alta. Ottima autonomia, precisione nella rilevazione dei dati e anche bello esteticamente. Semplice ed immediato nell'utilizzo avrebbe, per quel chi mi riguardo, solo bisogno di qualche piccolo agggiornamento per introdurre quel paio di funzionalità che, sempre secondo me, non dovrebbero mancare. Ottimo il software a corredo (leggi app e portale) che permette di compensare quello che ancora non è previsto sull'unita GPS.

Per come la vedo io è un valido, anzi validissimo prodotto.
Vasco Non Stop Live 019
Ormai San Siro non basta più, sei date sold-out nel giro di pochi giorni dalla messa in vendita dei preziosi tagliandi per un'artista che, piaccia o meno, è l'unico che si può permettere questi numeri. 

Ne è passato di tempo dal mio primo concerto datato '85: due date da 5, 6000 persone nello storico Teatro Tenda di Lampugnano. Altri tempi quelli in cui, se decidevi di andarlo a sentire, ti potevi permettere di comperare il biglietto anche solo pochi giorni prima. 

Ventinove volte nella scala del calcio, nessuno come lui. E ogni volta è uno spettacolo vedere e sentire 3, 4 generazioni di fan cantare le sue canzoni. Ormai è diventato un rito. Disco o non disco (l'ultimo lavoro in studio è del 2015) se Vasco annuncia un tour, si va e una volta sbrigata la pratica biglietto, la cosa più difficile, resta solo attendere la data.

Venti e 45 si spengono lè luci e sulle note di "Qui di fa la storia" inizia lo spettacolo. Lo stadio è una
Vasco Non Stop Live 019
bolgia e un boato accoglie l'ingresso di Vasco sull'immenso palco ancora più imponente del solito che oltre a svilupparsi in altezza con i suoi 5 enormi schermi copre, in lunghezza, l'intero prato.

Lui canta e 60000 voci lo seguono accompagnandolo all'unisono. Ma è con "buoni o cattivi" che viene "giù" lo stadio. Difficile rimanere indifferenti. Si canta. Si balla. Si salta. Nessuno che riesca a rimanere seduto al proprio posto. Una festa, un rito che va avanti da anni e a cui, almeno per le date di Milano, non voglio rinunciare. 

I musicisti che lo accompagnano sono, come sempre,  una sicurezza e luci e immagini proiettate sui 700mila metri quadrati dei mega display alle spalle della band completano il quadro rendendo il concerto uno spettacolo anche per gli occhi.

Vasco è in forma e si vede e, a giudicare dall'espressione del viso sembra divertirsi come non mai adVasco Non Stop Live 019 essere li sul palco davanti allo spettacolo del prato e dei 3 anelli pieni in ogni ordine di posto. E se si diverte lui, figuriamoci noi.

Bella la scaletta scelta assieme a Vince Pastano e gli arrangianenti pensati per dare nuova linfa a canzoni che non riproponeva dal vivo ormai da diversi anni per un totale di una trentina di canzoni e centoquaranta minuti di grande spettacolo. Una sola pausa dove il palco viene lasciato alla band e alla voce di Beatrice Antolini prima di riprendere il filo del discorso e continuare in un crescendo che, come sempre, non può che terminare con i brani che hanno fatto la storia del rocker di Zocca e che  ad un concerto di Vasco non possono assolutamente mancare.

E quando pensi che il top sia ormai stato raggiunto (leggi Modena Park), lui ti stupisce spostando l'asticella ancora un po' più su e ti tira fuori 'sto #nonstoplive019. 
Soldi spesi bene.

La scaletta: 
Qui si fa la Storia, Mi si Escludeva, Buoni o Cattivi, La Verità, Quante Volte, Cosa Succede in Città, Cosa Vuoi da Me, Vivere o Niente, Fegato Fegato Spappolato, Asilo “Republic”, La Fine del Millenio, Interludio 2019, Portatemi Dio, Gli Spari Sopra, C’è chi Dice No, Se è Vero o No, Io No…,  Domenica Lunatica, Ti Taglio la Gola, Rewind, Vivere, La Nostra Relazione, Tango… Della Gelosia, Senza Parole, Sally, Siamo Solo Noi, Vita Spericolata, Canzone, Albachiara




 


Correre in mezzo al verde a due passi da Milano. Nuova segnaletica per il percorso running  

6,3 km di park line interamente tracciata, lontano dal traffico e in piena sicurezza


Milano, 10 giugno.  Correre in mezzo al verde a due passi dalla città in un percorso interamente segnalato. È stata infatti ultimata da parte di  Città Metropolitana  e  Gruppo CAP  la segnaletica lungo il  percorso running  all’interno del parco Idroscalo. Una segnaletica, leggibile direttamente per terra, presente ogni 200 metri, che lo rende senza dubbio uno dei percorsi ideali per tutti quegli appassionati di corsa in cerca di percorsi in mezzo al verde e lontani dai tubi di scappamento delle automobili. Seguendo l’intero perimetro del bacino, il percorso running dell’Idroscalo ambisce a diventare uno dei principali punti di ritrovo e di allenamento dei runner milanesi. Un vero e proprio esercito, composto da decine di migliaia di sportivi di tutte le età che, in particolare nei mesi estivi, si metteranno alla ricerca di luoghi il più possibile lontani dal traffico e che consentano di beneficiare della frescura dell’ombra nelle ore più calde.

Una parte del percorso dell’Idroscalo, infatti, consente di correre tra gli alberi, mentre la maggior parte del tracciato, affacciandosi direttamente sul bacino idrico, offrirà di volta in volta vedute suggestive e “rinfescanti”. Ancora più rinfrescanti saranno le due  case dell’acqua , realizzate anch’esse da Gruppo CAP e poste strategicamente lungo l’anello (una dietro le Tribune, proprio in mezzo al verde, l’altra lungo la riviera est, zona bosco), oltre ovviamente a tutta una serie di fontanelle attive all’interno del parco.

Il percorso, partendo dall’area delle Tribune, intercetta tutti i punti di interesse dell’Idroscalo: dal villaggio del bambino, ai chioschi, dall’isola delle rose al bosco, dal percorso scultoreo alle spiaggette e a tutti gli impianti sportivi.

Ogni 200 metri i runner troveranno per terra la nuova segnaletica che indica le distanze percorse. Un modo che consentirà a chiunque, camminatori compresi, di misurare al centimetro i propri allenamenti e i propri progressi.


LA FESTA IN ROSA CHE INVADERÀ LE STRADE DI MILANO

Sabato 8 giugno il ricco programma della IV edizione della Lierac Beauty Run sarà dedicato alle runner e le loro famiglie a partire dal pomeriggio

con attività esclusive per momenti indimenticabili

(www.lieracbeautyrun.it)

Lierac Beauty Run
Milano, 3 giugno 2019La città di Milano si prepara ad accogliere sabato 8 giugno la IV edizione della Lierac Beauty Run. La corsa dedicata alle donne e ai loro accompagnatori si svolgerà, come di consueto, nella suggestiva Arena Civica “Gianni Brera” con partenza alle ore 21.00.  L’evento è organizzato da RCS Sports & Events - RCS Active Team con LIERAC, brand cosmetico distribuito esclusivamente in farmacia e parafarmacia, da sempre vicino all’universo femminile.


Due i percorsi ideati dagli Organizzatori: 1) di 5 km per la non competitiva attraverserà il Parco Sempione 2) di 10 km per la competitiva e la non competitiva che si snoderanno tra la zona di Brera, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Duomo, Cordusio, Cairoli con il Castello Sforzesco con lo start e il traguardo posizionati sempre all’interno dell’Arena Civica. Luoghi tra i più belli e suggestivi del capoluogo meneghino. E come per gli anni precedenti, è previsto uno start speciale della 5km dedicato alle famiglie e ai loro bambini.

La festa inizierà molto prima della corsa. Dalle ore 15.30 infatti al Beauty Village partiranno una serie di attività che accompagneranno i partecipanti per tutto il pomeriggio.
 
Area allestita all’interno dell’Arena Civica e quest’anno tutta ispirata al tema Ready Shine Go, il nuovo mood scelto dal brand LIERAC con cui esprimere lo spirito che accompagna tantissime donne: illuminarsi per svelare il lato migliore di loro stesse!

Passando al programma della giornata, presso lo stand LIERAC previsto uno speciale spazio nel quale saranno offerti consigli di bellezza per la pelle nonché il Lierac Sun Point, l’oasi solare che permetterà di godere dei benefici del sole in completa sicurezza, grazie alla linea Sunissime. Inoltre, per celebrare il tema di questa edizione, Ready Shine Go, uno speciale photo corner glitterato realizzato in collaborazione con Design by Gemini, e una tattoo station dove ritirare i gadget per brillare nella serata più rosa dell’estate.

Nell’Hair–Bar PHYTO invece sarà possibile prenotare una “splendente” acconciatura pre-gara. Un momento tutto dedicato al benessere che consentirà alle runner di prepararsi alla corsa in bellezza.
Lierac Beauty Run
NEW BALANCE, sponsor tecnico della Run per il secondo anno consecutivo, ha disegnato la splendida t- shirt della nuova edizione, in versione femminile e maschile, e coinvolgerà al Villaggio un esperto che attraverso il “test di appoggio per il piede” aiuterà i partecipanti a riconoscere la scarpa giusta per la corsa. E ogni runner avrà la possibilità di personalizzare con il proprio nome la maglia di questa edizione 2019 grazie all’iniziativa offerta da JEEP.

Nello spazio GARMIN si potranno scoprire i nuovi orologi GPS per la corsa forerunner 45 e forerunner 245. Questi dispositivi misurano la distanza percorsa e registrano la frequenza cardiaca durante gli allenamenti di running. VEEPEE, il noto sito di e-commerce dedicato al beauty, creerà una Summer Oasis all’interno della quale sarà possibile scattarsi la propria foto ricordo e dove saranno offerti freschissimi succhi di frutta e ghiaccioli. Inoltre, speciali tattoo e una sessione gratuita di yoga, tutta dedicata alla risata per rilassarsi prima della corsa. Non mancheranno tisane rinfrescanti e zucchero filato glitteratoofferti da TESCOMA, in aggiunta a una serie di sorprese offerte ad adulti e bambini.

Per scaldare i muscoli prima della partenza, o solo per un massaggio rilassante a fine corsa, sarà disponibile uno spazio dedicato al relax e al benessere a 360° a cura di LLOYDS FARMACIA che coinvolgerà fisioterapisti professionisti Ecolife. Prevista la creazione della Kids Area, curata da KIKOLLE LAB, dove i bambini da 1 a 10 anni potranno divertirsi con giochi, animazioni e tantissime altre sorprese.
Dalle 15.30 sul palco dell’evento tante iniziative per intrattenere le runner e uno speciale warm-up firmato dai trainer della Palestra Audace.
Lierac Beauty Run
Ad arricchire il ricco palinsesto non mancheranno le Onlus con una serie di iniziative dedicate alle donne. Gli iscritti, come lo scorso anno, avranno la possibilità di sostenerne i singoli progetti devolvendo 5 euro della quota di partecipazione a una delle cinque associazioni Partner che sono Fondazione Umberto Veronesi, Dynamo Camp, DiversityLab, Fondazione Francesca Rava e Professional Women Network.


Per Fondazione Umberto Veronesi saranno ben 100 le runner del progetto Pink is Good che si presenteranno allo start di questa nuova edizione. Ad accompagnarle Marco Bianchi ed Elena Dogliotti, entrambi esperti nutrizionisti, che offriranno preziosi consigli per una sana e corretta alimentazione. A partecipare anche Dynamo Camp l’associazione che, attraverso la diffusione della terapia basata sull’importanza del divertimento anche collegato alla corsa, offre programmi di terapia ricreativa per i bambini e i ragazzi affetti da patologie gravi e croniche.


DiversityLab, invece, si dedica alla lotta contro i pregiudizi per diffondere la cultura dell’inclusione. L’associazione sarà presente sabato con il suo gruppo de Le Fanfarlo, la scuola di burlesque di Lisa Dalla Via, che intratterrà e coinvolgeranno le runner per tutto il pomeriggio.
Non mancherà la Fondazione Francesca Rava, nota per il suo impegno sociale dedicato all’infanzia e ai bambini che vivono in condizioni di disagio. Tra i suoi numerosi progetti anche quello denominato “In farmacia con i bambini” sostenuto proprio da Lierac attraverso l’attività di volontariato organizzata in farmacia nel mese di novembre. Professional Women Network, invece, mette da sempre in evidenza il valore e l’importanza dell’equilibrio di genere e della meritocrazia nel mondo del lavoro. Temi per i quali il pubblico femminile è da sempre molto sensibile.
Alcune informazioni di servizio riferite alla giornata di sabato 8 giugno


  • dalle ore 15.30 alle 20.30 attivo al Beauty Village dell’Arena Civica l’area check-in per il ritiro del pettorale di gara e per le ultime iscrizioni: 17 euro per l’iscrizione on line entro il 7 giugno e 20 euro per l’iscrizione al Beauty Village il giorno della gara
  • dalle ore 17.00 è previsto il ritiro degli accrediti media presso il Salone d’Onore della Palazzina Appiani. Ingresso dall’interno dell’Arena Civica. (Chiusura accrediti: ore 20.30).


RCS Sport & Events - RCS Active Team con LIERAC ringraziano le Istituzioni e i Partner coinvolti in questa edizione 2019


Il Comune di Milano // New Balance // Phyto // Garmin // Jeep // Veepee // Tescoma // Sangemini // Audace Palestre. Tutte le ONP: Fondazione Umberto Veronesi // Dynamo Camp // DiversityLab // Fondazione Francesca Rava e Professional Women Network.
Media Partner: IO Donna / Radio Partner: Radio LatteMiele.


PRESS CONTACTS
Lierac Beauty Run c/o Green Media Lab                                                       
Via Savona, 97 – 20144 Milano
martina.arzenton@greenmedialab.com
simone.moro@greenmedialab.com
www.greenmedialab.com

Ivana Capozzi
Media Relations Manager RCS Sport
Via Rizzoli, 8 – 20132 Milano
ivana.capozzi@rcs.it
www.rcssport.it
Lierac Beauty Run