Grande fermento organizzativo dietro le quinte della Giulietta&Romeo Half Marathon 

E’ gialla e piena di vitalità la T-shirt tecnica della G&RHM firmata da Joma

  Continua l’eco #oratoccaate rivolto alla città e ai runner che possono scegliere tra Half Marathon e Monument Run 10k

Giulietta&Romeo Half Marathon - T-shirt Joma

VERONA – Manca solo un mese all’appuntamento con Giulietta&Romeo Half Marathon e Monument Run 10k, due manifestazioni che all’alba del 13 giugno riaccenderanno di festa la città di Verona. Un rendez-vous che vedrà i runner riappropriarsi, nel pieno rispetto delle normative sanitarie in materia di Covid19, del piacere di praticare lo sport più antico del mondo.

Mentre gli atleti si preparano per ottenere il massimo delle proprie performance, Gaac 2007 Veronamarathon ASD lavora con zelo perché la manifestazione possa avvenire nel migliore dei modi e regalare una giornata di ripartenza grazie allo sport e come sempre alla ricerca di benessere e amicizia.

ORA TOCCA A TE – Grazie al miglioramento del quadro sanitario nazionale un clima di fiducia accompagna la primavera verso quella che si spera sarà la strada verso l’uscita dalla pandemia. La scelta semantica di “Ora tocca a te” non è casuale. Dopo il lungo periodo di assenza dalle gare, manifestazioni annullate ed impegni disattesi all’ultimo minuto, è il momento per gli organizzatori di rimboccarsi le maniche per far fronte agli importanti protocolli sanitari. Ma è anche il momento per gli atleti di crederci, tornare a correre sulle strade delle nostre bellissime città e rinnovare tutti gli appuntamenti mancati. Giulietta&Romeo Half Marathon e Monument Run 10k Special Edition vogliono dare a questa fase delicata un’iniezione di fiducia e chiedono agli atleti di sfoderare tutto il loro coraggio e i loro valori dello sport

LA T-SHIRT JOMA – La voglia di rinascita è stata cucita anche nella t-shirt che gli atleti della Giulietta&Romeo Half Marathon troveranno in omaggio nel proprio pacco gara grazie allo sponsor tecnico Joma. Gialla come la luce del sole, un colore caldo, positivo, allegro e gioioso, simbolo di buonumore spensieratezza e che allo stesso tempo è profondamente legato alle opere d’arte, che a Verona pulsano ad ogni angolo della strada. Il fronte della t-shirt raffigura il logo dell’evento che comprende una morbida curva che abbraccia la città, evocativa anche della medaglia “L’Abbraccio” di Erica Andrich e delle anse del fiume Adige che attorniano Verona. Sul retro un messaggio inequivocabile: “Verona! Ricomincia a correre”, inteso sia per la città in senso allargato, sia per ogni singolo runner che finalmente ritrova le competizioni agonistiche e a vivere le emozioni delle gare, a visitare le città d’arte italiane, a incontrare gli amici sulla linea di partenza, a credere e partecipare alla ripartenza. Infine, dopo la data 13-06-2021 che rimarrà storica poiché dal 2022 si tornerà a svolgere l’evento in febbraio, c’è l’hashtag ufficiale #oratoccaate.

VERONA E ROMA SI UNISCONO – Turismo, sport, divertimento, arte, cultura, chilometri da correre nella storia, tra imperiosi monumenti unici al mondo quali l’Arena e il Colosseo. Verona e Roma, unite anche dai fiumi che le attraversano e che ne hanno segnato la storia, l'Adige e il Tevere. Ma ancora simbolicamente unite nell’avere due grandi eventi internazionali quali la Giulietta&Romeo Half Marathon del 13 giugno e l’Acea Run Rome The Marathon del prossimo 19 settembre. Due traguardi da conquistare, per ripartire e fare doppietta in pochi mesi. Da oggi è possibile fare un’iscrizione unica e convenzionata a 95 euro totali. 

Iscrizioni sul sito enternow.it

ISCRIZIONI APERTE – Manca pochissimo al 15 maggio, data entro la quale si potrà esprimere la preferenza per la spedizione del pettorale a casa. Prossimo cambio quota per la Giulietta&Romeo Half Marathon a 2500 iscritti, per la Monument Run 10K a 200 iscritti. Clicca QUI per iscriverti. Chiusura iscrizioni generale il 31 maggio, solo per chi opta per il ritiro pettorale al sabato 12 giugno (no ritiro pettorali la domenica mattina). Numero limite previsto per la Giulietta&Romeo Half Marathon 4000 e per la Monument Run 10K a 1000 persone. Le iscrizioni per la Monument Run 10K sono aperte anche ai tesserati EPS.

LA GIULIETTA&ROMEO IN BREVE

Giulietta&Romeo Half Marathon 21,097km è gara internazionale rientrante nei calendari di World Athletics, Aims e insignita del Gold Label Fidal, sic correrà domenica 13 giugno 2021 con partenza fissata alle ore 7. Dal 16 gennaio sono quindi ufficialmente aperte le iscrizioni sia per atleti italiani che stranieri, online sul nuovo sito www.giuliettaeromeohalfmarathon.it. Chiusura iscrizioni il 15 maggio se spedizione a casa del pacco gara e pettorale, 31 maggio per chi opta per il ritiro pettorale il giorno 12 giugno (no ritiro pettorali la domenica mattina) oppure al raggiungimento numero limite previsto 4000 persone.

Ufficio Stampa

Gaac 2007 Veronamarathon Asd

press@veronamarathon.it


 GENERALI MILANO MARATHON 2021 SPECIAL EDITION

SVELATA LA ROSA DEI TOP RUNNER IN GARA

CONFERMATA LA 10 KM AGONISTICA SUL PERCORSO UFFICIALE

Generali Milano Marathon - Titus Ekiru vincitore edizione 2019

Milano, 11 maggio 2021 – Annunciati ufficialmente gli atleti élite che domenica 16 maggio a Milano si contenderanno la vittoria della special edition Generali Milano Marathon, competizione internazionale di running organizzata da RCS Sports & Events.

Secondo gli Organizzatori ci saranno le condizioni ideali per ritoccare ancora una volta le migliori prestazioni mai realizzate sul suolo italiano, grazie alla più qualificata start list nella storia dell’evento. Asticella fissata a 2h04’46’’ per gli uomini e a 2h20’08’’ per le donne, il primo stabilito nel 2019 da Titus Ekiru proprio a Milano, il secondo recentemente ottenuto da Angela Tanui a Siena. Senza dimenticare che l’appuntamento con la maratona meneghina rimane uno dei pochi disponibili in questa primavera per i top runners che vogliono centrare l’obiettivo del minimo olimpico.

 

Nella start list femminile, tra le etiopi, confermata Workenesh Edesa (PB 2h20’24’’ / pettorale n°102) e Azmera Gebru (PB 2h20’48’’/ pettorale n°103) con piazzamenti sul podio ad Amsterdam e a Tokyo.  Alle prime donne si aggiungono Besu Sado (etiope, PB 2h21’03” / pettorale n°104), 4° ad Amsterdam 2019, e la keniota Bornes Kitur (PB 2h21’26” / pettorale n°105), vincitrice della Prague Marathon 2018.

 

In campo maschile punteranno alla vittoria il keniota Titus Ekiru, vincitore dell’ultima Milano Marathon (2019) con 2h04’46”, course record, in partenza con il pettorale n°1, seguito dai due etiopi Leul Gebresilase (PB 2h04’02’’ / pettorale n°2), vincitore Valencia 2018 con 2h04’31’’, e da Asefa Mengstu (PB 2h04’06’’ / pettorale n°3).

Altro favorito il keniota Reuben Kipyego (PB 2h04’12’’ / pettorale n°4), vincitore Abu Dhabi Marathon 2019 con 2h04’40” (course record), seguito da Seifu Tura (2018, etiope, PB 2h04’44” / pettorale n°5). Da non sottovalutare l’etiope Mekuant Ayanew (PB 2h04’46” / pettorale n°6), vincitore Siviglia 2020 con 2h04’46’’, seguito da Emmanuel Saina (PB 2h05’02’’ / pettorale n°7), vincitore Buenos Aires 2018 con 2h05’21’’.

Una concentrazione di campioni con record eccellenti che rende unica l’edizione 2021 e lecite le aspirazioni di assistere all’abbattimento del muro delle 2h04min nella gara maschile e confermare la Generali Milano Marathon come la maratona più veloce d’Italia.

Il percorso è un circuito ad anello della lunghezza di 7,5 chilometri, da ripetersi 5 volte dopo un giro iniziale più corto (4.695 metri) per raggiungere i 42.195 metri canonici. Sono 132 gli atleti ammessi alla partenza tra i 90 atleti invitati e i 42 ammessi (su quasi 130 richieste) in base ai parametri fissati dall’organizzazione.

Il quartier generale della manifestazione sarà ubicato in piazza del Cannone, alle spalle del Castello Sforzesco, luogo scelto anche per la partenza e gli arrivi dei runner. Alle ore 6.30 è prevista la partenza della gara élite.

Confermata la 10KM Competitiva. Ai runner agonisti, in regola con i requisiti FIDAL –tesseramento societario o provvisti di Run Card – viene data la possibilità di gareggiare sulle stesse strade calcate, poche ore prima, dai top runners. Un’opportunità unica per tanti appassionati, che nello stesso giorno di una delle manifestazioni più attese a livello internazionale potranno tornare a correre con l’energia e con l’entusiasmo di sempre, su un percorso veloce e suggestivo. Lo start di questa corsa è in programma dalle ore 9.30 e sarà caratterizzata da due giri di 5 chilometri, con l’arrivo, come per la gara élite, davanti a uno dei luoghi simboli di Milano. L’iscrizione alla 10KM Competitiva prevede una quota da destinare a una delle ONP iscritte al Milano Marathon Charity Program; agli iscritti sarà consegnato il race kit con pettorale e maglia tecnica Under Armour, e tagliato il traguardo, una medaglia.

La staffetta in presenza fisica a Milano, corsa sul percorso ufficiale di gara, è stata invece annullata, al fine di tutelare maggiormente la sicurezza dei singoli runner, prioritario obiettivo di RCS Sports & Events. Le squadre iscritte alla Lenovo Relay Marathon, come concordato con le ONP partecipanti al Milano Marathon Charity Program, potranno partecipare alla staffetta in modalità ANYWHERE, garantendo quindi il supporto solidale alle organizzazioni no profit e aggiungendosi agli oltre 2.000 runner in tutta Italia che a oggi si sono già iscritti a questo evento. Le squadre NON dovranno quindi presentarsi alla linea di partenza in piazza del Cannone la mattina del 16 maggio, ma potranno disputare la gara in un altro luogo tracciando il proprio percorso con un dispositivo GPS – orologio o smartphone – o con la propria app preferita, caricandolo poi sul portale dedicato. (Informazioni e dettagli sulla pagina: lenovo-relay-marathon-solo-in-modalita-anywhere/)

 

PARTNER E ISTITUZIONI – Generali (Title Sponsor Milano Marathon) // Under Armour (Technical Sponsor) // Lenovo (Title Sponsor Relay Marathon e della sua estensione ANYWHERE) // Continental (Premium Partner). Levissima (Official Mineral Water) // Toyota (Official Car) // Supersapiens (Official Partner) // Enervit (Sport Nutrition Partner) // Garmin (Official Timekeeper) // Virgin Active (Official Partner) // So Beer (Official Supplier) // Best Western (Official Hotel) // Rio Mare (Official Supplier) // Nuncas (Virtual Supplier) // Dole (Supplier). La Gazzetta dello Sport (Special Media Partner) // RDS 100% Grandi Successi (Official Radio). Comune di Milano e Regione Lombardia.

 

Gli aggiornamenti saranno pubblicati sul sito www.generalimilanomarathon.it e sui canali social dell’evento.

PRESS OFFICE

press.milanomarathon@rcs.it

Ivana Capozzi – PR & Media Relations Mass Events RCS Sports & Events

ivana.capozzi@rcs.it

 Nella serata di sabato 26 giugno ritorna a Jesolo la mezza maratona internazionale e la 6^ Jesolo Moonlight 10K

Iscrizioni a gonfie vele con già 2.000 iscritti

La Jesolo Moonlight Half Marathon è pronta a festeggiare i suoi primi 10 anni.

Jesolo, 11 maggio 2021 - La Jesolo Moonlight Half Marathon, in programma nella serata di sabato 26 giugno e organizzata come di consueto da Venicemarathon con il Patrocinio della Città di Jesolo, è pronta a spegnere 10 candeline e a celebrare il suo ritorno dopo lo stop dello scorso anno a causa dell’emergenza sanitaria da “Covid-19”, riportando sulle strade di Jesolo quell’entusiasmo che l’ha resa un evento unico e molto apprezzato

Assieme alla mezza maratona si svolgerà anche la tradizionale 10K competitiva. Le gare saranno organizzate in totale sicurezza, seguendo i protocolli emanati dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera e nel pieno rispetto delle disposizioni in vigore.

“Siamo particolarmente felici di annunciare la decima edizione di Moonlight Half Marathon e la sesta 10K che sarà non solo un evento celebrativo della manifestazione e dello sport ma sarà soprattutto un momento con cui speriamo di poter segnare il ritorno ad una vita normale - è il pensiero dell’assessore allo Sport della città di Jesolo, Esterina Idra - Il 2021, che ha segnato l’inizio di un nuovo decennio e coincide con il momento in cui, grazie alle vaccinazioni, stiamo davvero respingendo gli effetti dell’epidemia, può essere un punto di svolta da cui poter ripartire. Per farlo al meglio guardiamo ai valori positivi dello sport, alla condivisione e alla capacità di unire le persone che lo sport ha. Moonlight Half Marathon è la miglior risposta alla voglia di ripartire che c’è qui a Jesolo così come negli ospiti e nei protagonisti che parteciperanno all’evento”.

“Finalmente si riparte! Siamo sempre stati pronti ai blocchi di partenza in attesa dello sparo, e adesso finalmente possiamo ricominciare a correre verso l’importante traguardo dei dieci anni di questa spettacolare manifestazione. Ringraziamo il sindaco Valerio Zoggia e l'assessore allo sport Esterina Idra per aver dimostrato come sempre grande entusiasmo e supporto verso l’iniziativa, e siamo certi che organizzeremo un evento che, pur nel rispetto delle attuali restrizioni, regalerà sicuramente belle emozioni” – queste le parole del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva.

Punto di forza della Jesolo Moonlight Half Marathon &10K sarà, come sempre, la combinazione dei romantici colori del tramonto con gli scenari molto suggestivi che offre il percorso, caratterizzato da un’alternanza di diversi aspetti naturalistici quali il mare, il fiume, la pineta, il lungomare e la spiaggia.

Inoltre, la programmazione della manifestazione a fine giugno e la logistica dell’evento, che sarà realizzata anche quest’anno in Piazza Milano a due passi dalla spiaggia, favorirà ancor di più il binomio sport e turismo.

Anche grazie alla partnership con Jesolo Turismo, quest’anno più che mai, la promozione turistica sarà completa e articolata e la Moonlight Half Marathon &10K potrà essere vissuta da molti come un’ottima occasione per abbinare alla competizione un piacevole week-end di sole, mare e relax. Per saperne di più, si rimanda al sito turistico ufficiale jesolo.it.

Le iscrizioni procedono spedite e, ad oggi, sono già 2000 i pettorali assegnati. Per iscriversi, basta collegarsi direttamente dal sito ufficiale della manifestazione www.moonlighthalfmarathon.it

Ufficio Stampa
Venicemarathon
press@venicemarathon.it

 Attraverso i suoi migliori atleti e brand ambassador, lo spot proclama “Impatience is a Virtue”

new balance - we got now - Impatience is a Virtue

Boston, MA – New Balance svela il prossimo capitolo della sua campagna We Got Now: “Impatience Is A Virtue”, uno sguardo intimo a ciò che guida gli atleti del Team New Balance e i fan fearlessly independent del marchio in tutto il mondo per rivendicare il “now” e perseguire le proprie passioni e sogni.

Il video di 60 secondi presenta gli ambasciatori del Team New Balance, tra cui l'attivista e artista Jaden Smith, il due volte campione NBA Kawhi Leonard, la velocista Sydney McLaughlin, la stella del tennis Coco Gauff, il famoso calciatore Sadio Mané e gli skateboarder professionisti Tiago Lemos e Margie Didal, insieme ad altre persone che aspirano all'eccellenza in una serie di attività atletiche, filantropiche e artistiche. Il video è composto da una serie di vignette che evidenziano la ricerca delle proprie passioni da parte di ogni individuo.

Jaden è spinto a cambiare il mondo una comunità alla volta garantendo l'accesso all'acqua pulita e dichiarando “quando sai quello che vuoi, aspettare non è un'opzione”. Kawhi ha dimostrato di migliorare solo con il tempo e continua ad impegnarsi per restituire ciò che ha ricevuto alla generazione successiva. Sydney vuole finire quello che ha iniziato a Rio nel 2016 come membro più giovane della squadra di atletica leggera a quel tempo ed è risoluta nel raggiungere i suoi obiettivi come volto dell'atletica leggera statunitense. Coco è determinata a raggiungere il massimo nel gioco e, nonostante la sua età, sta scalando in modo notevole i ranghi nel tennis assicurandosi che la sua voce sia ascoltata fuori dal campo. Tiago e Margie hanno perseguito senza sosta i loro obiettivi e stanno portando l'attenzione sul loro sport in tutto il mondo.

“Abbiamo in tutti noi il compito di fare grandi cose”, afferma Jaden Smith. “Si tratta di impegnarsi ogni giorno per fare la differenza”.

“Restituire alla comunità è molto importante per me. E l'ultimo spot di We Got Now mostra che dare potere alla prossima generazione è fondamentale per realizzare un vero cambiamento”, afferma Kawhi Leonard.

Diverse altre vignette mostrano giovani di tutto il mondo che esemplificano il messaggio di “We Got Now”: Jin, una ballerina cinese, usa i social media per far notare le sue abilità di ballo da strada; Mia vuole diventare la più grande giocatrice di basket del mondo e non aspetterà di essere come il suo idolo Kawhi Leonard; un giovane calciatore immagina un giorno di raggiungere lo stesso livello del suo idolo Sadio Mané, mandandogli un pallone autografato.

"In qualità di azienda privata con una mentalità sfidante, New Balance ha abbracciato il concetto di indipendenza per oltre un secolo", afferma Chris Davis, CMO e Sr. Vice President of Merchandising. “Abbiamo sempre accolto con favore le opportunità per sfidare lo status quo. Con il proseguimento della nostra piattaforma di brand We Got Now, il nostro obiettivo è incoraggiare l'idea di impazienza, ispirando i consumatori di tutto il mondo ad assumersi rischi, essere proattivi e creare successo alle vostre condizioni”.

Quest'ultima puntata della campagna “We Got Now” è stata ideata e prodotta con VMLY & R, un'agenzia di marketing globale con sede a New York City. La produzione vede riprese in Regno Unito, Stati Uniti e Sud Africa e ha creato un risultato finale che parla dell'attuale senso di urgenza avvertito in tutto il mondo.

“We Got Now” è una call to action ad unirsi in modo significativo, sia a coloro che sono riconosciuti a livello globale come molti atleti del Team New Balance, sia a coloro che lavorano a livello locale per influenzare il proprio cambiamento.

“Il mondo è un luogo molto diverso rispetto a un anno fa”, afferma Coco Gauff. “Abbiamo l'opportunità di plasmarlo al meglio con le nostre voci, e tutto inizia con piccole azioni nelle nostre comunità. Sono entusiasta di far parte di questo movimento con New Balance e non vedo l'ora di continuare il lavoro, sia dentro che fuori dal campo”.

“We Got Now” sarà live a livello globale su NewBalance.com e sui canali dei social media di New Balance, insieme ad una pianificazione sui media per tutto il 2021.


Acea Run Rome The Marathon: con il programma My First Run corri a Roma la tua maratona 

In collaborazione con i tecnici Andrea Giocondi e Max Monaco di 6Più nasce My First Run, un approfondito sistema d’allenamento pratico, teorico e motivazionale per chi già corre ma sogna il traguardo della maratona

Acea Run Rome The Marathon - MY FIRST RUN per correre la prima maratona

ROMA – Acea Run Rome The Marathon c’è. Sì, alle 6.45 di domenica 19 settembre con ‘l’Alba Race Special Edition’, ma non solo. C’è e ci sarà anche in questi mesi. A partire da oggi, grazie a My First Run, Acea Run Rome The Marathon sarà vicina a tutti i runner che vorranno preparare la distanza di maratona e aspirano a tagliare il traguardo sui Fori Imperiali dopo i fatidici 42,195km. Da oggi, insieme, si può fare.
 
Nasce My First Run, il programma d’allenamento perfetto per chi vuole correre la prima maratona, ma non solo. Ideato da Acea Run Rome The Marathon, in collaborazione con 6Più (www.6piu.it), un gruppo di coach professionisti al tuo servizio.
 
La prima vera grande corsa è la ‘maratona’, con i suoi mitici e olimpici 42,195km e Roma non può che essere il grande sogno per l’esordio. My First Run, che sta per ‘la mia prima maratona’ è da fare nella Città Eterna con il suo percorso più bello del mondo, avvolti nella storia, con decine di monumenti che scorrono lungo i chilometri verso la gloria di un traguardo che rimarrà per sempre nel cuore e nella mente.
 
PER CHI FA 10KM - My First Run è per tutti coloro che sanno già correre, o almeno camminare, per almeno 10km. Non importa il ritmo, importa il coraggio. Avere l’audacia di iscriversi all’Acea Run Rome The Marathon e presentarsi al via all’alba è di per sé già una vittoria. Con My First Run sarà tutto più facile e il sogno può solo diventare realtà.
 
Con My First Run sarai seguito da un team di coach professionisti: Max Monaco, motivational coach, PNL master trainer, collaboratore scientifico dell’Università Roma 3. Nella sua carriera ha aiutato oltre 20mila persone ad abbandonare la sedentarietà e iniziare a correre ed è stato, ad esempio, mental coach della campionessa Annalisa Minetti alle paralimpiadi di Londra 2012. L’altro coach è Andrea Giocondi, atleta olimpico e preparatore tecnico, pluricampione italiano del mezzofondo e vincitore del Golden Gala. Preparatore e accompagnatore della campionessa Annalisa Minetti alle paralimpiadi di Londra 2012 è anche il coach ufficiale dei Get Ready Acea Run Rome The Marathon, gli allenamenti di gruppo della maratona di Roma.
 
ADERIRE A MY FIRST RUN - Aderire a My First Run è molto semplice, basta acquistare il pettorale e poi registrarsi e accedere al programma gratuito per avere la tabella di allenamento dedicata e tanti altri vantaggi, tra i quali anche dei webinar di supporto tecnico.
Inizio del programma allenamento sarà sabato 22 maggio con il primo webinar Motivazionale di avvio, mentre la tabella di allenamento sarà a partire da lunedì 7 giugno 2021.
 
CALENDARIO EVENTI – Con My First Run saranno diversi i webinar previsti, quello motivazionale di avvio, poi quello tecnico sui giusti ritmi e metodi di allenamento, il calcolo delle tue personali andature di allenamento e altro. Sul sito ufficiale Acea Run Rome The Marathon, alla pagina dedicata My Firs Run il programma completo: sabato 22/05 alle 14.30 il 1^ webinar motivazionale, sabato 29/05 h 14.30 il 2^ webinar motivazionale, sabato 05/06 h 14.30 il 1^ webinar tecnico, domenica 06/06 sarà inviata la 1^ tabella tecnica mensile a tutti gli iscritti al progetto. Lunedì 07/06: data partenza tabella e quindi i primi allenamenti. Da sabato 12/06 alle 14.30 (fino al 04/09), ogni due settimane (12 e 26 giugno, 10 e 24 luglio, 7 e 21 agosto, 4 settembre) vi saranno webinar di follow up con tecnico e mental coach.

Attenzione alla data del 30 giugno, da quella data in poi potranno accedere al programma d’allenamento My First Run tutti i runner registrati che però saranno anche effettivamente iscritti alla maratona. In questo caso, domenica 04/07 i partecipanti riceveranno la 2^ tabella tecnica mensile, domenica 01/08 la 3^ tabella tecnica mensile ed infine domenica 29/08 la 4^ tabella tecnica che li porterà fino al traguardo e al successo  dell’Acea Run Rome The Marathon domenica 19 settembre.
 
Acea Run Rome The Marathon ringrazia il Title Sponsor Acea, il Technical Sponsor Joma, i Main Sponsor Named Sport, Upim, Crai, l'Official Timekeeper Maurice Lacroix, l'Official Radio Radio 105, l’Official Water Acqua San Benedetto, gli Official Supplier Madi Ventura, Compeed, Dole e la Radio romana Radio Globo.

 
Ufficio Stampa
Acea Run Rome The Marathon
stampa@runromethemarathon.com

 4,1 MILIONI DI EURO RACCOLTI PER LA RICERCA IN UN'EDIZIONE DA RECORD

Un’edizione da record: 184.236 partecipanti  (3000 gli italiani) alla Wings for Life World Run
La manifestazione benefica stabilisce il record come la più grande corsa nella storia


wings for life world run - Idroscalo - Credit AndreaSchilirò

Mai prima d'ora così tante persone hanno preso parte a un evento di corsa nella stessa occasione: alla Wings for Life World Run di domenica 9 maggio, 184.236 partecipanti di 195 nazioni hanno corso per chi non può. Attraverso le quote di iscrizione e le donazioni è stato raccolto un totale di 4,1 milioni di euro per la ricerca sul midollo spinale. L'Italia ha giocato il suo ruolo con una partecipazione individuale in varie parti della Penisola di circa 3000 persone e un totale di 15.679,19 km percorsi.


A sorprendere il mondo ancora una volta è la tenacia e forza di volontà dello svedese Aron Anderson, atleta che ha spinto la sua sedie a rotelle per 66,8 km aggiudicandosi la competizione maschile per la terza volta dopo i successi nel 2017 e 2018, mentre la russa Nina Zarina (60,2 km) ha conquistato il suo terzo titolo consecutivo, dopo quelli del 2019 e del 2020. I runner e i partecipanti in sedia a rotelle hanno percorso una media di 12,3 km prima di essere raggiunti e superati dalla Catcher Car, il traguardo in movimento. Il bello della Wings for Life World Run è che ogni risultato conta, tutti sono finisher.

 

"Sono senza parole. Il numero di partecipanti è molto più grande di quello che osavamo sognare. Tutto quello che posso dire è grazie a ogni persona che ha corso, camminato o spinto con noi oggi", ha affermato Anita Gerhardter, CEO della Fondazione senza scopo di lucro Wings for Life. "Oggi abbiamo celebrato la vita raccogliendo una somma incredibile per aiutare a trovare una cura per le lesioni del midollo spinale ".

 

L'ottava edizione della Wings for Life World Run è stata un evento spettacolare che non solo ha riunito la comunità mondiale del running, ma ha anche offerto interessanti contenuti agonistici: molti hanno corso da soli o in una miriade di piccoli gruppi, attraverso i paesi bruciati dal sole dell'Europa centrale, a volte con montagne innevate sullo sfondo, mentre altri erano di corsa lungo le rive dell'oceano all'alba o al tramonto; una donna è stata persino vista correre nell'erba alta in Africa sotto lo sguardo delle giraffe. Diverse le condizioni meteorologiche nei 151 paesi, dalla pioggia fredda in Irlanda e in Spagna alle nevicate in Norvegia e al caldo sole della Grecia.

 

Tutti al via contemporaneamente alla stessa ora le 11:00 UTC (le 13 ora italiana), ma in punti differenti del globo. Tutti uniti tramite l'app Wings for Life World Run che ha connesso la community da un capo all'altro del mondo grazie ai commenti e messaggi motivazionali dei piloti della Catcher Car virtuale, partita all'inseguimento 30 minuti dopo. Attraverso l'app, i partecipanti hanno potuto rivivere quella sensazione di evento a lungo dimenticata a causa delle limitazioni della pandemia.

 

"Sono entusiasta di sapere che oltre 180.000 persone in tutto il mondo si sono riunite oggi per correre per una buona causa", ha affermato Jon Ridgeon, CEO di World Athletics ed ex atleta di livello mondiale per la Gran Bretagna nei 110 metri a ostacoli. "È fantastico che con soluzioni intelligenti come un'app, un evento globale come la Wings for Life World Run possa svolgersi durante questi tempi difficili. È un raggio di luce per i runner e gli atleti di tutto il mondo e spero che in futuro possano esserci altri eventi simili per dare alle persone l'opportunità di continuare con il loro stile di vita attivo anche durante la pandemia. "


Dai principianti della corsa agli ultra runner esperti, il campo di partenza della Wings for Life World Run è stato un eclettico mix di umanità. Tutti potevano partecipare: il format di gara unico ha permesso a runner e partecipanti in sedia a rotelle con livelli di abilità completamente diversi di gareggiare insieme per una buona causa. Dal 2014, un totale di 925.096 partecipanti hanno preso parte alla corsa di beneficenza globale, sono stati percorsi 9.034.954 chilometri e sono stati raccolti 33,3 milioni di euro. Il 100% di tutte le quote di iscrizione e delle donazioni va direttamente alla ricerca sul midollo spinale.

 

wings for life world run - Credit RedBul Content Pool

"Per me come persona con una lesione al midollo spinale, è davvero sorprendente e gratificante che oltre 180.000 persone abbiano deciso di partecipare alla Wings for Life World Run per aiutare i ricercatori ad avvicinarsi a una cura", ha detto il tre volte vincitore Anderson. “La gara porta così tanta gioia nel mio cuore e mi onora molto farne parte. Voglio esprimere i miei ringraziamenti a tutti gli altri corridori, perché hanno tutti contribuito a una causa importante. Quindi grazie a tutti! "

 

La data per la nona edizione della Wings for Life World Run è già stata fissata. La prossima gara avrà luogo domenica 8 maggio 2022. Le iscrizioni sono già aperte.

In Italia Diadora e Suunto sono stati partner dell'evento sostenendo la Fondazione Wings for Life a favore della ricerca sulle lesioni del midollo spinale.


 

Tutti i risultati e le informazioni disponibili su www.wingsforlifeworldrun.com


Contatti media:

 

Monica Freguglia

freguglia.monica@gmail.com

 

Federica Faj

Communication Manager Red Bull S.r.l

federica.faj@it.redbull.com


 QUESTA DOMENICA PARTECIPA ALL’EVENTO MONDIALE DI CORSA PIÙ GRANDE DI SEMPRE

 

ISCRIVERSI ALLA WINGS FOR LIFE WORLD RUN È ANCORA POSSIBILE

WINGS FOR LIFE WORLD RUN - GIORGIO CALCATERRA

Domenica, più di 120.000 partecipanti provenienti da 134 nazioni saranno sulla linea di partenza della Wings for Life World Run. Un’edizione da record: mai prima d'ora un evento di running ha registrato un numero così alto di partecipanti. L'appuntamento con la corsa benefica più grande di sempre - il 100% di tutte le quote di iscrizione viene destinato alla ricerca sul midollo spinale - è fissato per domenica 9 maggio alle 11:00 UTC (le 13.00 ora italiana). Sarà possibile iscriversi fino a mezz'ora prima dell'inizio della gara sul sito ufficiale www.wingsforlifeworldrun.com.
 
Tortu e Calcaterra sulla linea di partenza virtuale
 
Da sempre affezionato alla Wings for Life World Run è l’ultrarunner Giorgio Calcaterra, quattro edizioni disputate, vincitore mondiale dell’evento nel 2016. Anche quest’anno sarà sulla linea di partenza virtuale per sostenere la ricerca sulle lesioni al midollo spinale.
Dalle lunghe distanze allo sprint: il primatista italiano dei 100 metri Filippo Tortu ha creato una squadra di cui è illustre capitano per raccogliere donazioni a favore della buona causa. Chiunque può unirsi a lui e aiutarlo in questa importante missione, basta cercare sul sito ufficiale il “Team Tortu”. La domanda che ci stuzzica è: “per quanto tempo l’atleta più veloce d’Italia (unico ad aver infranto il muro dei 10 secondi) riuscirà a restare davanti alla Catcher Car?
 
"Ogni gara ha qualcosa di speciale per me", afferma Ryan Sandes, ultrarunner sudafricano e vincitore della famosa Western States 100-mile (gara di 100 miglia negli Stati Uniti) che domenica correrà con l'app Wings for Life World Run per la prima volta. Verrà coinvolto in uno spettacolo globale che offre ai corridori l'occasione unica di vivere un’esperienza collettiva durante la pandemia che ha cancellato tanti altri eventi sportivi. "Le cose che rendono speciale l'atmosfera e i miei ricordi legati ad una gara, sono il luogo, i fan e il mio obiettivo personale. Ciò che rende la Wings for Life World Run così speciale per me è che correrò con migliaia di persone in tutto il mondo e con cui probabilmente non avrei mai potuto correre altrimenti. È davvero speciale, ed è per questo che non vedo l'ora di farlo".
WINGS FOR LIFE WORLD RUN
Tutti possono far parte della Wings for Life World Run e la gara di quest'anno sarà un’altra volta un mix variegato: dai corridori alle prime armi agli ultrarunner specialisti delle lunghe distanze. L'esclusivo format di gara consente a runner e partecipanti su sedia a rotelle con livelli di allenamento, forma fisica e obiettivi completamente diversi di scendere in campo insieme ai campioni.
I partecipanti da tutto il mondo partono esattamente nello stesso istante, alle 11:00 UTC (le 13 ora italiana). Esattamente 30 minuti dopo il via, la Catcher Car virtuale, un traguardo in movimento, inizia la sua corsa aumentando gradualmente la velocità fino a catturare e poi sorpassare i partecipanti uno ad uno. Una gara a eliminazione in cui alla fine rimarranno solamente i vincitori. La vera bellezza della Wings for Life World Run è che tutti sono finisher e tutti possono quindi impegnarsi a raggiungere i propri obiettivi personali.
 
 
Durante la corsa virtuale, che per i top runner potrà durare fino a quattro ore e mezza, i partecipanti saranno informati, motivati e intrattenuti dalla cosiddetta Audio Experience. Personalità note del mondo dello sport e dell'intrattenimento hanno prestato la loro voce all'ultima funzionalità dell'app Wings for Life World Run e aiuteranno a incitare i partecipanti nella veste di piloti delle Catcher Car virtuali o di speciali motivatori durante la gara.
 
La famiglia e gli amici, che in situazione di normalità si affacciano sul percorso a incitare i runner in gara, possono comunque fornire quella dose extra di energia con il loro supporto durante l'evento virtuale. Hanno infatti la possibilità di fare una donazione per ogni chilometro percorso dal loro corridore preferito, con la speranza di dargli così ulteriore ispirazione.
 
Sono stupita dalla risposta mondiale. Sapere che domenica migliaia e migliaia di persone saranno tutte insieme sulla linea di partenza per la nostra Fondazione è una sensazione difficile da spiegare a parole. Onestamente mi fa venire la pelle d'oca - afferma Anita Gerhardter, CEO della Fondazione benefica Wings for Life - Abbiamo un obiettivo importante: vogliamo trovare una cura per le lesioni del midollo spinale. Mi rende incredibilmente orgogliosa che così tante persone ci supportino in questa impresa”.
 
Dal 2014, la comunità della Wings for Life World Run corre ogni anno a maggio per chi non può. Con le loro quote di iscrizione, runner e partecipanti in sedia a rotelle sostengono Wings for Life con l'obiettivo di trovare una cura per le lesioni del midollo spinale. Come sempre, il 100% di tutte le donazioni e le quote di iscrizione andranno alla ricerca scientifica. Nelle sette edizioni finora disputate, la corsa di beneficenza mondiale ha coinvolto 700.000 partecipanti di 195 nazioni, sono stati percorsi sette milioni di chilometri e quasi 30 milioni di euro sono stati donati alla fondazione Wings for Life per sostenere progetti di ricerca internazionali.
 
In Italia Diadora e Suunto saranno partner dell’evento sostenendo la Fondazione Wings for Life a favore della ricerca sulle lesioni al midollo spinale.
 
Per tutte le informazioni relative alla corsa e per le iscrizioni:
www.wingsforlifeworldrun.com