QUESTA DOMENICA PARTECIPA ALL’EVENTO MONDIALE DI CORSA PIÙ GRANDE DI SEMPRE

 

ISCRIVERSI ALLA WINGS FOR LIFE WORLD RUN È ANCORA POSSIBILE

WINGS FOR LIFE WORLD RUN - GIORGIO CALCATERRA

Domenica, più di 120.000 partecipanti provenienti da 134 nazioni saranno sulla linea di partenza della Wings for Life World Run. Un’edizione da record: mai prima d'ora un evento di running ha registrato un numero così alto di partecipanti. L'appuntamento con la corsa benefica più grande di sempre - il 100% di tutte le quote di iscrizione viene destinato alla ricerca sul midollo spinale - è fissato per domenica 9 maggio alle 11:00 UTC (le 13.00 ora italiana). Sarà possibile iscriversi fino a mezz'ora prima dell'inizio della gara sul sito ufficiale www.wingsforlifeworldrun.com.
 
Tortu e Calcaterra sulla linea di partenza virtuale
 
Da sempre affezionato alla Wings for Life World Run è l’ultrarunner Giorgio Calcaterra, quattro edizioni disputate, vincitore mondiale dell’evento nel 2016. Anche quest’anno sarà sulla linea di partenza virtuale per sostenere la ricerca sulle lesioni al midollo spinale.
Dalle lunghe distanze allo sprint: il primatista italiano dei 100 metri Filippo Tortu ha creato una squadra di cui è illustre capitano per raccogliere donazioni a favore della buona causa. Chiunque può unirsi a lui e aiutarlo in questa importante missione, basta cercare sul sito ufficiale il “Team Tortu”. La domanda che ci stuzzica è: “per quanto tempo l’atleta più veloce d’Italia (unico ad aver infranto il muro dei 10 secondi) riuscirà a restare davanti alla Catcher Car?
 
"Ogni gara ha qualcosa di speciale per me", afferma Ryan Sandes, ultrarunner sudafricano e vincitore della famosa Western States 100-mile (gara di 100 miglia negli Stati Uniti) che domenica correrà con l'app Wings for Life World Run per la prima volta. Verrà coinvolto in uno spettacolo globale che offre ai corridori l'occasione unica di vivere un’esperienza collettiva durante la pandemia che ha cancellato tanti altri eventi sportivi. "Le cose che rendono speciale l'atmosfera e i miei ricordi legati ad una gara, sono il luogo, i fan e il mio obiettivo personale. Ciò che rende la Wings for Life World Run così speciale per me è che correrò con migliaia di persone in tutto il mondo e con cui probabilmente non avrei mai potuto correre altrimenti. È davvero speciale, ed è per questo che non vedo l'ora di farlo".
WINGS FOR LIFE WORLD RUN
Tutti possono far parte della Wings for Life World Run e la gara di quest'anno sarà un’altra volta un mix variegato: dai corridori alle prime armi agli ultrarunner specialisti delle lunghe distanze. L'esclusivo format di gara consente a runner e partecipanti su sedia a rotelle con livelli di allenamento, forma fisica e obiettivi completamente diversi di scendere in campo insieme ai campioni.
I partecipanti da tutto il mondo partono esattamente nello stesso istante, alle 11:00 UTC (le 13 ora italiana). Esattamente 30 minuti dopo il via, la Catcher Car virtuale, un traguardo in movimento, inizia la sua corsa aumentando gradualmente la velocità fino a catturare e poi sorpassare i partecipanti uno ad uno. Una gara a eliminazione in cui alla fine rimarranno solamente i vincitori. La vera bellezza della Wings for Life World Run è che tutti sono finisher e tutti possono quindi impegnarsi a raggiungere i propri obiettivi personali.
 
 
Durante la corsa virtuale, che per i top runner potrà durare fino a quattro ore e mezza, i partecipanti saranno informati, motivati e intrattenuti dalla cosiddetta Audio Experience. Personalità note del mondo dello sport e dell'intrattenimento hanno prestato la loro voce all'ultima funzionalità dell'app Wings for Life World Run e aiuteranno a incitare i partecipanti nella veste di piloti delle Catcher Car virtuali o di speciali motivatori durante la gara.
 
La famiglia e gli amici, che in situazione di normalità si affacciano sul percorso a incitare i runner in gara, possono comunque fornire quella dose extra di energia con il loro supporto durante l'evento virtuale. Hanno infatti la possibilità di fare una donazione per ogni chilometro percorso dal loro corridore preferito, con la speranza di dargli così ulteriore ispirazione.
 
Sono stupita dalla risposta mondiale. Sapere che domenica migliaia e migliaia di persone saranno tutte insieme sulla linea di partenza per la nostra Fondazione è una sensazione difficile da spiegare a parole. Onestamente mi fa venire la pelle d'oca - afferma Anita Gerhardter, CEO della Fondazione benefica Wings for Life - Abbiamo un obiettivo importante: vogliamo trovare una cura per le lesioni del midollo spinale. Mi rende incredibilmente orgogliosa che così tante persone ci supportino in questa impresa”.
 
Dal 2014, la comunità della Wings for Life World Run corre ogni anno a maggio per chi non può. Con le loro quote di iscrizione, runner e partecipanti in sedia a rotelle sostengono Wings for Life con l'obiettivo di trovare una cura per le lesioni del midollo spinale. Come sempre, il 100% di tutte le donazioni e le quote di iscrizione andranno alla ricerca scientifica. Nelle sette edizioni finora disputate, la corsa di beneficenza mondiale ha coinvolto 700.000 partecipanti di 195 nazioni, sono stati percorsi sette milioni di chilometri e quasi 30 milioni di euro sono stati donati alla fondazione Wings for Life per sostenere progetti di ricerca internazionali.
 
In Italia Diadora e Suunto saranno partner dell’evento sostenendo la Fondazione Wings for Life a favore della ricerca sulle lesioni al midollo spinale.
 
Per tutte le informazioni relative alla corsa e per le iscrizioni:
www.wingsforlifeworldrun.com



 L'unica gara dove è il traguardo che ti viene a prendere

Wings for Life World Run 2021

Nata nel 2014, la Wings for Life ha come scopo quello di raccogliere fondi per la ricerca di una cura per le lesioni del midollo spinale. Dopo 4 edizioni "fisiche" (due a Verona e altrettante a Milano) è diventata virtuale con le medesime regole. 

Scarica la app, decidi dove e con chi correre e Domenica 9 Maggio alle 13 (ora Italiana) dopo aver attivato la "Wings for Run App" inizia a correre. La Catcher Car partirà dopo 30 minuti e verrà a prenderti. 

Wings for Life World Run 2017

Il 7 Maggio di 4 anni fa partecipavo alla mia seconda Wings e devo confessare che  mi sono divertito tantissimo:

4° Wings for Life World Run Milano

 Vincono nella mezza maratona Giovanni Vanini e Iris Baretto, mentre nella StraVigevano si impongono Ademe Cuneo ed Elena Romagnolo

scarpadoro - la partenza

VIGEVANO, 2 maggio 2021 - La gioia ritrovata della Scarpadoro, dopo il lungo digiuno del Coronavirus, sta tutta nel sorriso di Ademe Cuneo, talento vigevanese che si è imposto nella 10,2 km, ultima figlia di questa manifestazione, che conta 41 anni di storia e battezzata StraVigevano dall'organizzatrice Manuela Merlo.

Ademe, ventitrenne pistaiolo, ha sofferto un poco nella prima parte della gara, sui saliscendi che portano al Castello, ma poi ha ritrovato se stesso nella campagna che conosce bene. Ha ripreso gli avversari e li ha subito staccati. Così il portacolori della 100 Torri Pavia ha chiuso in 33’08”, risultato buono per il rientro dopo una periodo di inattività a causa di una tendinite al ginocchio sinistro, lasciandosi alle spalle Andrea Albanesi (Free Zone) 33’18” e il compagno di squadra Riccardo Saletta 33’26”.

Per me – ha detto Ademe – è stata una giornata particolare. Mi hanno fatto tanto bene gli applausi delle molte persone in piazza. Ero nel momento più delicato, perché sui saliscendi del Castello avevo perso terreno rispetto ai battistrada, ma quel calore mi ha ricaricato”.

La Stravigevano donne ha visto, invece, il ritorno di Elena Romagnolo, che si è imposta in 37’06”. Lei ha un passato nobile in pista e questa volta si è divertita: “Mi è piaciuto soprattutto attraversare la piazza e il Castello, una sensazione nuova. Anche per me è una ripartenza importante e ho trovato l’ambiente adatto. La passione è quella degli inizi." Alle sue spalle Ilaria Zaccagni (Atl. Casone Noceto) in 39’05” e Ana Nanu, specialista della corse in montagna dell’Atletica Rimini) in 40’11”

La Scarpadoro classica, cioè la mezza maratona, ha premiato il trentaseienne Giovanni Vanini della Cardatletica, che con 1h09’54” ha stabilito il primato personale sulla distanza.

Non stava più nella pelle per la felicità. “Io avevo partecipato a questa gara – ha spiegato Vanini – nel 2015 ed ero finito ottavo in 1h15’. Adesso ho sbriciolato quel tempo. Su questo percorso mi sono trovato a meraviglia, lo conoscevo già, ma mi ha sorpreso ancora per la sua bellezza” . L’atleta della Cardatletica si è lasciato alle spalle Davide Perego (Falchi-Lecco) 1h11’11” e Massimiliano Milani (Atl. San Marco) 1h11’25”.

In campo femminile successo con un margine di vantaggio grandissimo di Iris Baretto del Trionfo Ligure, che si è imposta in 1h21’36”. Aveva una marcia in più rispetto le avversarie. Questa volta Karin Angotti della GP Garlaschese si è dovuta accontentare del secondo posto in 1h25’53”, terza Laura Brenna (Aries Como At. Tema) in 1h27’53”.
scarpadoro - la piazza di vigevano

Le statistiche dicono nella mezza maratona sono partiti 457 concorrenti e ne sono arrivati 443, mentre nella StraVigevano i partenti sono stati 187 e arrivati 186. Quest’anno le regole dettate dalla pandemia avevano consentito l’iscrizione rispettivamente di un massimo di 500 partenti per la mezza maratona e 200 per la 10,2 km. Tutti i pettorali erano già esauriti con due settimane di anticipo.

La Scarpadoro è stata organizzata dall’Atletica Vigevano in collaborazione con il Comune di Vigevano. Hanno corso al fianco della quattordicesima edizione importanti aziende del territorio come: Asm Energia Spa Gruppo A2a, Leonardo Costruzioni, Dow Italia, BCC di Carate Brianza- Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e il gruppo Stav, Caffè Commercio. Tra i partners, confermata come sempre la presenza del negozio sportivo di Vigevano Fox Sport, Pasticceria Villani, Ethic Sport, Enoteca Giacchero, Tenuta Drovanti, Allianz - Agenzia Vigevano Diaz di Clara Carnevale ed Enrico Zone e Natura Elettrica, Scandurra Foto.

Classifica Mezza Maratona Uomini
Giovanni Vanini (Cardatletica ) 1h09’54”
Davide Perego (Falchi-Lecco) 1h11’11”
Massimiliano Milani (Atl. San Marco) 1h11’25”

Classifica Mezza Maratona Donne
Iris Baretto (Trionfo Ligure) 1h21’36”
Karin Angotti (GP Garlaschese) 1h25’53”
Laura Brenna (Aries Como At. Tema) 1h27’53”


Classifica StraVigevano Uomini
Ademe Cuneo (Cento Torri Pavia) 33’08”
Andrea Albanesi (Free Zone) 33’18”
Riccardo Saletta (Cento Torri) 33’26”

Classifica StraVigevano Uomini
Elena Romagnolo 37’06”
Ilaria Zaccagni (Atl. Casone Noceto) 39’05”
Ana Nanu (Atl. Rimini) 40’11”

Scarpadoro-Atletica Vigevano
www.scarpadoro.it
info@scarpadoro.it

G.A.A.C. 2007 VERONAMARATHON ASD annuncia l’inserimento in calendario della Monument Run 10k Special Edition 

Anche i meno allenati potranno correre domenica 13 giugno a Verona

Per tutti la t-shirt ricordo in omaggio e per i finisher la medaglia


Giulietta&Romeo half marathon - monument run 10k
VERONA – La macchina organizzativa della G.A.A.C. 2007 VERONAMARATHON ASD sta lavorando a pieno ritmo per mettere in piedi uno degli eventi più amati dal popolo podistico, la Giulietta&Romeo Half Marathon in programma il prossimo 13 giugno con start alle 7:00 del mattino. L’evento è confermato ed è tutto nuovo, non solo nella data e nell’orario di partenza, ma anche nel percorso che porterà i runner a terminare la propria prova sulla pista dello Stadio Bentegodi.

MONUMENT RUN 10k SPECIAL EDITION – Dopo un anno di pesanti limitazioni e in cui, a causa del COVID19, le manifestazioni podistiche sono state spesso annullate, G.A.A.C. 2007 VERONAMARATHON ASD vuole offrire un evento dal forte carattere inclusivo. Verona si prepara ad accogliere i tantissimi nuovi runner che in pandemia hanno scoperto la passione per questo sport, ma anche gli atleti esperti che, non riuscendo a programmare concretamente la propria stagione di gare, hanno abbandonato temporaneamente le proprie velleità agonistiche o non siano ancora pronti sulla lunga distanza ma vogliano riprovare le emozioni di una gara vera.

Per questo è nata la Monument Run 10k Special Edition, gara da 9,700km inserita nel calendario Fidal, aperta ad un numero massimo di 1000 atleti e che si correrà il 13 giugno con partenza in due onde immediatamente dopo il primo start della Giulietta&Romeo Half Marathon.

PERCORSO - Il percorso si snoderà tra storia ed arte mentre strizza un occhio all’Adige. I primi 5 km coincidono con quelli della mezza maratona e portano gli atleti ad ammirare Porta Nuova, Palazzo della Gran Guardia, Chiesa di San Fermo Maggiore, Piazza delle Erbe, Torre dei Lamberti e la Basilica di Sant’Anastasia. A questo punto il percorso della Monument Run 10k piega in direzione dell’Arena per poi raggiungere il maestoso Castelvecchio e tirare il fiato per gli ultimi chilometri verso l’ingresso nello Stadio Bentegodi. Quasi dieci chilometri nella parte più storica e affascinante di Verona, la città dell’amore.
Giulietta&Romeo half marathon - monument run 10k
PARTECIPAZIONE – Partenza e arrivo dallo Stadio Bentegodi subito dopo il via della mezza maratona. Sono previste due onde, la prima con gli atleti più veloci alle ore 7.10 e la seconda alle ore 8.30 con un tempo massimo di 2 ore per completare la prova. La novità nella novità è che potranno partecipare anche le ragazze e i ragazzi dell categorie Allievi e tutti i tesserati agli Enti di Promozione Sportiva (EPS)

ISCRIZIONE, PETTORALE E PACCO GARA – Le iscrizioni sono aperte sul sito enternow.it e prevedono il cambio quota in base al numero di iscritti, Euro 15,00 per i primi 200 iscritti, 19,00 dal 201 al 400, 23,00 dal 401 al 600 ed infine 25,00 dal 601 al 1000. Chiusura iscrizioni al 31 maggio e/o al raggiungimento del numero massimo di 1000 atleti, mentre non sarà possibile iscriversi in loco. Il pettorale potrà essere ritirato presso l’AGSM forum di Piazzale Azzurri d’Italia nella giornata di sabato 12 Giugno 2021 dalle ore 10.00 alle ore 20.00, mentre come per la half marathon non sarà possibile ritirare il pettorale la mattina di Domenica 13 giugno 2021. Coloro i quali si iscriveranno online entro il 15 maggio e siano impossibilitati a ritirare il pettorale potranno richiedere la spedizione del pacco gara a casa (con un contributo per le spese di spedizione). Il pacco gara prevede diversi gadget, tra questi la t-shirt ufficiale firmata dallo sponsor tecnico Joma e la medaglia finisher.

MISURE DI PREVENZIONE COVID19 – Grande attenzione da parte di Gaac 2007 Veronamarathon Asd in merito alle normative e protocolli igienico sanitarie per il Covid19. Gli atleti avranno accesso all’area di partenza solo dopo essersi sottoposti al controllo della temperatura e altre disposizioni in materia di prevenzione della diffusione del COVID19 in vigore al 13 giugno 2021. A causa delle attuali normative non saranno disponibili i servizi docce, spogliatoi e trasporto indumenti mentre i ristori saranno effettuati come da protocollo Fidal e saranno aumentati, ben 5 e non solo 4, nei 21km di gara della half marathon visto il periodo quasi estivo della manifestazione.

LA GIULIETTA&ROMEO IN BREVE
Giulietta&Romeo Half Marathon 21,097km è gara internazionale rientrante nei calendari di World Athletics, Aims e insignita del Gold Label Fidal, sic correrà domenica 13 giugno 2021 con partenza fissata alle ore 7. Dal 16 gennaio sono quindi ufficialmente aperte le iscrizioni sia per atleti italiani che stranieri, online sul nuovo sito www.giuliettaeromeohalfmarathon.it. Chiusura iscrizioni il 15 maggio se spedizione a casa del pacco gara e pettorale, 31 maggio per chi opta per il ritiro pettorale il giorno 12 giugno (no ritiro pettorali la domenica mattina) oppure al raggiungimento numero limite previsto 4000 persone.
Ufficio Stampa
Gaac 2007 Veronamarathon Asd
press@veronamarathon.it

 
CMP Venice Night Trail si corre sabato 28 agosto 2021

Venezia, 27 aprile 2021 - Il CMP Venice Night Trail si sposta a sabato 28 agosto per non perdere la sua autenticità, ovvero la magia di far correre di notte gli atleti a Venezia a “lume di torcia”.

Il nuovo DPCM dello scorso 22 aprile, pur dando importanti segnali di apertura anche per la ripresa delle attività sportive, ha mantenuto alcune restrizioni tra le quali il "coprifuoco" alle ore 22 fino al 31 luglio. Tale provvedimento ha costretto gli organizzatori a posticipare di oltre due mesi la manifestazione, inizialmente prevista per sabato 5 giugno.

“Proseguendo con entusiasmo nell'impegno organizzativo, appare evidente che, ad oggi, purtroppo non vi è nessuna certezza di poter far vivere agli atleti la magia di Venezia di notte – illustra il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva - L'ipotesi di anticipare l'orario della corsa al pomeriggio stravolgerebbe completamente il contenuto stesso dell'evento e, inoltre, sarebbe impraticabile correre per Venezia, tra la gente comunque numerosa di sabato pomeriggio”.

“Abbiamo quindi deciso di spostare la gara alla serata di sabato 28 agosto – prosegue Rosa Salva - per mantenere la nostra tradizione e far vivere un'esperienza unica agli atleti, tra calli e campielli illuminati dalle torce. Siamo giunti a questa decisione con rammarico ma con la consapevolezza che la sicurezza, la qualità organizzativa e il fascino della manifestazione siano valori da preservare ad ogni costo”.

Le iscrizioni già confermate saranno automaticamente valide per il 28 agosto. Gli atleti che non potranno o vorranno partecipare in quella data, avranno la possibilità di posticipare l’iscrizione al 2022 semplicemente inviando una mail a info@venicemarathon.it.

Ufficio Stampa
Venicemarathon
press@venicemarathon.it

Presentate la 14° Scarpadoro e la 1° StraVigevano in programma domenica 2 maggio a Vigevano

Da Vigevano riparte la stagione delle gare su strada: la Scarpadoro primo evento podistico della Provincia di Pavia e uno tra i primi in Lombardia

Presentata la Scarpadoro di Vigevano

Vigevano, 26 aprile 2021 - La 14^ Scarpadoro, in programma alle ore 9 di domenica 2 maggio, rappresenta una ripartenza per la città di Vigevano e per il territorio pavese. E’ quanto emerso questa mattina nel corso della conferenza stampa di presentazione, ospite del Comune di Vigevano, alla quale hanno partecipato il sindaco Andrea Ceffa, l’assessore allo sport Nunziata Alessandrino, il consigliere nazionale Fidal Oscar Campari, il presidente di Atletica Vigevano Gianni Merlo, il responsabile organizzativo Manuela Merlo e il presidente provinciale della Fidal Claudio Baschiera, quest’ultimi due collegati da remoto.

Coraggio e ripartenza sono i concetti più usati dagli intervenuti, che hanno riconosciuto all’Atletica Vigevano il coraggio di organizzare una manifestazione in un momento ancora delicato, che rappresenta però il primo evento di running della Provincia di Pavia e uno dei primi della Lombardia.

Il sindaco Andrea Ceffa ha sottolineato: “L’Amministrazione Comunale è felice che questo evento storico per la città riprenda, anche se in forma ridotta, perché è un segnale di ripartenza un po' per tutti. Sono certo che l’Atletica Vigevano riuscirà a seguire alla lettera il protocollo organizzativo ed allestire una gara nel pieno rispetto delle regole, perché ‘Zona Gialla’ non significa essere fuori dalla pandemia, e quindi tutti dobbiamo continuare a mantenere atteggiamenti rispettosi delle regole”.

Dello stesso parere è anche il consigliere nazionale della Fidal Oscar Campari e direttore tecnico di Atletica Vigevano, che ha ricordato: “La nostra sarà una ripartenza controllata perché seguiremo il protocollo della Federazione Italiana di Atletica Leggera in modo minuzioso e staremo molto attenti”.

Gara di buon auspicio per l’uscita da questo difficile periodo è invece il pensiero dell’assessore allo sport Nunziata Alessandrino: “La Scarpadoro rappresenta un evento significativo per la città, che viene organizzato in un periodo ancora difficile, ma che speriamo sia di buon auspicio e un assaggio di vera libertà”.

Complimenti ad Atletica Vigevano per il coraggio di questa sfida, che rappresenta un vero segnale importante di ripartenza, dato che la Scarpadoro sarà la capofila delle manifestazioni podistiche della Provincia di Pavia e una delle prime della Regione Lombardia” – queste le parole del presidente provinciale Fidal Claudio Baschiera.

Per il presidente dell’Atletica Vigevano Gianni Merlo e patron di quella che è stata la Scarpadoro Internazionale dal 1980 al 2007: “Quest’anno ricorrono i 41 anni di storia della nostra manifestazione e sono fiero di essere presidente di una società che sta dimostrando coraggio e grande senso di responsabilità. Abbiamo sentito forte l’entusiasmo da parte dei runners e siamo pronti per organizzare un’edizione che per tutti resterà nella storia”.

E’ intervenuto anche Paolo Iozzi di Leonardo Costruzioni, main sponsor di Atletica Vigevano. “La Scarpadoro è un evento, che ha portato il nome di Vigevano nel mondo e il ruolo di noi sponsor è quello di agevolare e sostenere realtà come queste che portano avanti progetti importanti e fanno crescere giovani e atleti”.

Manuela Merlo, che coordina le fila della macchina organizzativa, oltre ad aver illustrato i dettagli organizzativi ha espresso profonda gratitudine verso tutti i volontari e gli sponsor che, a loro volta, hanno mostrato grande fiducia in Atletica Vigevano.

500 atleti - Nella mezza maratona saranno ammessi 500 atleti, che potranno partire assieme in un unico scaglione, mantenendo però il distanziamento di un metro tra un concorrente e l’altro in partenza e indossando la mascherina per i primi 500 metri del percorso e in arrivo. L’orario di partenza della mezza maratona è previsto alle ore 9.

StraVigevano - Saranno invece 200 gli atleti che potranno correre la StraVigevano, la gara competitiva di 10,2 Km, che partirà un quarto d’ora dopo la mezza maratona, alle ore 9.15, e che osserverà la stessa procedura di partenza e di arrivo.

I migliori iscritti - Nella mezza maratona torna a Vigevano Massimiliano Milani dell’Atletica San Marco secondo nell’edizione del 2017. Tra i favoriti spicca però il nome di Davide Perego della società I Falchi di Lecco che vuole ritoccare il suo fresco primato personale di 1h11’18”. In campo femminile Karin Angotti, l’atleta di casa tesserata per la Garlaschese, prova a calare il poker, dopo aver vinto le edizioni 2016-17-19. Nella StraVigevano c’è attesa per il ritorno alle gare dopo la maternità della primatista italiana dei 3000 siepi Elena Romagnolo e di Ana Nanu, l’atleta italo-rumena, seconda nella half marathon nel 2012.

Percorso inalterato - Confermato il percorso, uguale nei primi 10 km per entrambe le gare, che si snoda nel centro storico di Vigevano con i suggestivi passaggi nel Castello Sforzesco, Strada Coperta e Piazza Ducale, per poi proseguire in aperta campagna e nel Parco del Ticino, su strade chiuse al traffico e paesaggi verdi.

Lista d’attesa - Essendo le iscrizioni sono sold out, gli organizzatori stanno stilando delle liste d’attesa, nel caso di qualche rinuncia dell’ultima ora. Per iscriversi alla lista d’attesa, basta inviare una mail a iscrizioni@scarpadoro.it

Pacco Gara e Medaglia - Gli atleti iscritti alla mezza maratona riceveranno in omaggio la t-shirt ufficiale in cotone, mentre gli iscritti alla StraVigvano uno scaldacollo. Entrambi i capi saranno di colore arancione, personalizzati da logo e scritta. Tutti i finisher riceveranno al traguardo la medaglia ricordo.

Premiazioni - Verranno premiati i primi 3 uomini e le prime 3 donne dell’ordine d’arrivo generale della mezza maratona e della StraVigevano, con targhe e prodotti dolciari della Pasticceria Villani, vini pregiati dell’Enoteca Giacchero e confezioni riso della Tenuta Drovanti. Verranno assegnati premi anche a tutti i vincitori di categoria della Half Marathon che riceveranno prodotti dolciari della Pasticceria Villani e confezioni riso della Tenuta Drovanti.

La Famiglia della Scarpadoro - La Scarpadoro è organizzata dall’Atletica Vigevano in collaborazione con il Comune di Vigevano e patrocinata da Regione Lombardia, Provincia di Pavia, Parco del Ticino, Coni Pavia, Fidal e Pool Vigevano Sport.

200 Volontari - Sotto il coordinamento della Polizia Locale, anche quest’anno saranno impiegati sul percorso oltre 200 volontari che, oltre a salvaguardare la chiusura delle strade e il passaggio degli atleti, organizzeranno i 3 punti di ristoro. I volontari della sezione podistica Avis Vigevano presidieranno le strade vicine allo Stadio Comunale Dante Merlo e le vie del centro storico, il ristoro del 5° km. Il gruppo comunale della Protezione Civile di Vigevano sarà impiegato nei punti più trafficati come la nuova tangenziale del IV Lotto, viale Montegrappa e corso Ugo La Malfa. Ci saranno come sempre gli Alpini, impegnati sul percorso, mentre la gestione di tutti i servizi pre e post gara sarà gestita dall’Atletica Vigevano. I Buccella Runners personalizzeranno tutto il tratto di percorso che interessa il territorio della Buccella (dove loro si allenano di solito) con cartelli e festoni, mentre il gruppo Escape Team e l’associazione Sorrisi con il Cuore aiuteranno nei ristori sul percorso e nel deposito borse. Anche quest’anno non mancherà l’importante servizio di primo soccorso della Croce Rossa. Sul tracciato, infine, un gruppo di ciclisti sarà impegnato sul percorso per scortare il gruppo di testa, gli inseguitori e il gruppo degli ultimi.

Partner - Correranno al fianco della quattordicesima edizione importanti aziende del territorio come: Asm Energia Spa Gruppo A2a, Leonardo Costruzioni, Dow Italia, BCC di Carate Brianza- Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e il gruppo Stav, Caffè Commercio. Tra i partners, confermata come sempre la presenza del negozio sportivo di Vigevano Fox Sport, Pasticceria Villani, Ethic Sport, Enoteca Giacchero, Tenuta Drovanti, Allianz - Agenzia Vigevano Diaz di Clara Carnevale ed Enrico Zone e Natura Elettrica. Il servizio fotografico sarà a cura di Scandurra Foto.

La primatista italiana dei 3000 siepi torna alle gare dopo la maternità e domenica 2 maggio sarà al via della gara di 10.2 K organizzata nell’ambito della 14° Scarpadoro


Elena Romagnolo riparte dalla StraVigevano!


Vigevano, 23 aprile 2021 - Elena Romagnolo ha scelto Vigevano per ritornare alle gare dopo aver dato alla luce il 17 aprile 2020 la sua secondogenita Margherita.

Domenica 2 maggio, l’ex mezzofondista azzurra e tuttora primatista italiana dei 3000 siepi, sarà al via della StraVigevano, la gara competitiva di 10,2 K organizzata da Atletica Vigevano nell’ambito della 14^ Scarpadoro.

La Romagnolo, che vive in provincia di Biella ed è tesserata per la Pro Patria Milano, ha scelto di correre a Vigevano anche per abbinare la competizione ad un’occasione turistica: “A Vigevano verrò accompagnata dalla mia famiglia e, per la prima volta, avrò anche il tifo di Margherita che ha appena compiuto un anno. Carlotta, mia figlia più grande di 5 anni, è invece abituata a venirmi a vedere nelle gare e sa che la mamma è un atleta, mentre per Margherita sarà la prima volta e sono molto felice di avere una nuova tifosa sul percorso”.

“Diciamo che la mia vita tornerà alla normalità da maggio – continua l’atleta piemontese - il 2 correrò alla StraVigevano e il giorno dopo, lunedì 3 maggio, tornerò a fare la maestra di scuola primaria dopo lo stop per la maternità. La vita agonistica ricomincia, quindi, da Vigevano e dopo questa gara ho in programma i Societari sui 5000 metri e poi qualche maratona e mezza maratona che devo ancora programmare”.

La carriera di mamma Elena Romagnolo, classe 1982, è lunga e ricchissima di successi: 7 titoli italiani, 27 presenze in nazionale; finalista ai Giochi di Pechino 2008 nei 3000 siepi e finalista ai Giochi di Londra 2012 sui 5.000 metri; argento ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 sui 5000 e bronzo ai Giochi del Mediterraneo di Mersin sempre 5000. La Romagnolo è ancora primatista italiana dei 3000 siepi con il tempo di 9’27”48.

Scarpadoro-Atletica Vigevano

www.scarpadoro.it
info@scarpadoro.it