Tredicipuntoventisette
Quarta uscita e quasi due terzi dalll'obiettivo, il primo di questo 2019 ancora privo di soddisfazioni, portato a casa. 

L'ecografia di controllo al tendine di Achille non ha evidenziato niente di preoccupante certificando di fatto la diagnosi dell'ortopedico. 

Artrosilene, la correzione al plantare  ma soprattutto le tre settimane di riposo hanno evidentemente sortito i risultati auspicati anche se, prima di poter cantare vittoria, vorrei riuscire a fare la scale senza fastidio anche a fronte di un carico maggiore di chilometri  in termini di numetosita e frequenza. 

La voglia c'è, la forma dovrebbe tornare. Non è la prima e, probabilmente, non sarà nemmeno l'ultima ripartenza dopo una sosta forzata. 

Ormai ho perso (ho forse ho voluto perdere), il conto di quante volte mi sono ritrovato in questa situazione ma ottimista per definizione  sono consapevole che i problemi veri sono altri. 

Quindi fiato alle trombe (cit.) e via a macinare, lentamente, chilometri.  
#Swimmingtime
Due e ventisette. Poco più di sei minuti per ogni blocco da 250 metri.

Probabilmente ridicolo per chi in piscina ci va da una vita, un successo invece per me che, con il nuoto, non ho mai fatto pace.
Ma di necessità, virtù. Almeno così si dice.

E in questo periodo di "non-corsa"  mi sembra una valida, ma soprattutto unica, alternativa. Due, tre volte a settimana e palpabili progressi  confermati anche dal crono.

Da qui a dire che sia il mio sport ce ne corre ma sono comunque piccole soddisfazioni.

Venerdì si replica mentre, tendine permettendo, Domenica si prova a far pace almeno  con l'asfalto.   
Tagliando
Lo confesso, sono di nuovo  fermo ai box. 

Dopo la sosta per l'influenza e il tentativo di ripresa ho deciso di fermarmi di nuovo. Un accenno, o forse anche qualcosa in più, di tendinite e non me la sono sentita di rischiare. 

L'esperienza insegna e, a costo di sacrificare le due gare in programma, prevenire credo  sia sempre meglio che curare.  Gita dall'ortopedico di fiducia per un controllo, una ritoccatina ai plantari che indosso da qualche mese e tra una o due settimane si può pensare di ricominciare a correre.  

Niente Roma-Ostia, niente MilanoMarathon, decisione sofferta non lo nego, ma piuttosto che trascinarmi il problema trasformandolo in cronico ho preferito il male minore. 

Nel frattempo tanta (si fa per dire) piscina, (forse) Stramilano in compagnia e, cosa assai piu probabile, volontario ad uno dei ristori alla maratona di casa. 

Passerà anche questo.

L’A-B-C del running

La grande rivoluzione della tecnologia GuideRails continua sul Top di Gamma delle calzature Brooks  


Brooks Transcend 6

Milano, 19 Febbraio 2019. Ammortizzazione, Bilanciamento, Comfort, ovvero l’ABC del running. Sono queste le tre parole chiave che descrivono al meglio Transcend 6, la calzatura di Brooks che arriva ora alla sesta edizione completamente rivoluzionata da GuideRails, un sistema di supporto che ha segnato un passaggio epocale nel mondo delle calzature da corsa. 

Il sistema GuideRails ha in breve tempo messo tutti i runner d’accordo, diventando un successo senza precedenti. Ma ci sono ci sono voluti anni e anni di sperimentazioni per giungere all’ultimo traguardo testato per la prima volta nelle Adrenaline GTS 19. 

Partendo dal presupposto che non esiste un modo “giusto” di correre e che il piede è più “intelligente” di qualsiasi scarpa, GuideRails è strutturato per potenziare le funzionalità e movimenti naturali del corpo durante la corsa, adattandosi perfettamente al modo di correre di ognuno. Ma non è tutto qua, GuideRails offre un sostegno olistico che guarda tutto il corpo, e non solo il piede.

Tutto questo, e molto altro, viene applicato alla sesta edizione di Transcend che risulta essere ora l’A-B-C per tutti i runner, da chi ha degli schemi di movimento inalterati per tutto l’allenamento, i cosiddetti “neutri”, a chi ha degli schemi di movimento variabili e che rientrano nella categoria “support”. Vediamo perché.

come Ammortizzazione
Grazie alla tecnologia DNA LOFT, Transcend 6 fornisce una favolosa sensazione di morbidezza alla pianta del piede, dal tallone alla punta. Il DNA LOFT è il sistema di ammortizzazione più morbido che si adatta alla falcata, al peso e alla velocità di ciascun corridore. In questo modo il runner beneficia della massima ammortizzazione senza perdere la reattività.
Il risultato è una corsa naturale e incredibilmente comoda. 

come Bilanciamento
GuideRails è un sistema di supporto “intelligente” e “full-body”. Intelligente perché si “attiva” soltanto nel momento in cui serve, funziona un po‘ come i paraurti nelle corsie del bowling, ci sono quando si ha la necessità di far scorrere la palla ma, allo stesso tempo, non intralciano se la palla va dritta. Full-body perché protegge il runner dalla punta dei piedi alla testa, con una maggiore attenzione alle articolazioni che, si sa, soffrono maggiormente di sovraccarichi e sollecitazioni. L’obiettivo di GuideRails è infatti quello di ridurre l’eccessiva rotazione del tallone e della tibia e conservare la naturale libertà di movimento delle ginocchia, entro un margine di sicurezza.
Il risultato è un bilanciamento completo del corpo durante il proprio allenamento, senza forzature. 

come Comfort
La sensazione quando si indossa Transcend 6 è quella di piacevole morbidezza avvolgente. La calzata è felpata, la soletta interna in Ortholite® accoglie dolcemente il piede e la tomaia in mesh ingegnerizzata permette di avere una struttura elastica che si espande in base al ritmo della falcata. In più, il mesh in doppio Jacquard è progettato per garantire la massima traspirazione.
Il risultato è un comfort assoluto.

Neutri, moderati o bisognosi di un supporto costante, Transcend 6 è indicata per tutti i runner che prediligono una corsa stabile e confortevole, a prescindere dal tipo di appoggio e dalle distanze che si desiderano percorrere. 


Brooks  - Official site
Brooks  - facebook
Brooks  - twitter
Brooks  - instagram
Official site
Facebook
Twitter
Instagram
BROOKS PARTY RUN:UN ALLENAMENTO SPECIALE CON DANIEL FONTANA


Mercoledì 20 febbraio al Parco XXV aprile un allenamento Brooks-style, con il pluricampione italiano di Ironman, musica e tante sorprese 

Brooks party Run - corri con daniel fontana

Milano, 20 febbraio 2019. In occasione della 45°edizione della Huawei RomaOstia Half Marathon del prossimo 10 marzo, Brooks ha dato il via a un nuovo e ambizioso progetto: si chiama Brooks Party Run, e mira a coinvolgere tutti i runner che vorranno vivere la gara in un modo diverso e originale, all’insegna del divertimento, della condivisione e dello spirito Run Happy che da sempre contraddistingue il brand. 

Dopo aver preparato una serie di consigli e tabelle di marcia disponibili su brookspartyrun.it, Daniel Fontana sarà protagonista di un appuntamento sul territorio per una sessione training in compagnia di un ospite speciale, Justine Mattera, sua allieva che ha fatto della corsa il suo punto di forza.

L’incontro è gratuito e aperto a tutti, basta accedere al sito brookspartyrun.it e registrarsi alla tappa di Milano. 

Tutti i partecipanti potranno testare le calzature Brooks, e soprattutto divertirsi correndo accompagnati da musica e tante sorprese! 

L’appuntamento è per mercoledì 20 febbraio presso il Parco XXV aprile di Milano alle ore 18.30 in Via Cimabue 24. 

Ma non è finita qui, coloro che parteciperanno alla RomaOstia e vorranno viverla in maniera del tutto nuova, potranno entrare a far parte della community Brooks accedendo al sito ufficiale Party Run, potranno continuare così a seguire i suggerimenti e i consigli di Daniel e soprattutto potranno divertirsi insieme al gruppo di corsa più felice d’Italia! 

Perché cambiano i luoghi ma lo spirito è sempre lo stesso: non importa da dove si parte, quando si finisce di correre, ci si ritrova sempre in un posto migliore e sicuramente più felici!   
Brooks  - Official site
Brooks  - facebook
Brooks  - twitter
Brooks  - instagram
Official site
Facebook
Twitter
Instagram
LA MEZZA MARATONA DI LIGNANO CAMBIA DATA: SI CORRERA' IL 18 MAGGIO, ISCRIZIONI APERTE

Inizia il conto alla rovescia per la quarta edizione della mezza maratona che percorrerà il cuore della rinomata località balneare friulana. 

Lignano Sunset Run Half Marathon 2018 - Credit FOTOSPORTNEW
Lignano Sunset Run Half Marathon 2018 - Credit FOTOSPORTNEW

Lignano Sabbiadoro (UD), 6 febbraio 2019 – Il conto alla rovescia segna -100 giorni e la macchina organizzativa gira ormai a pieno regime. Non sono passati neppure cinque mesi dall’edizione 2018 della Lignano rSunset Run Half Marathon, andata in scena a metà settembre, e l’evento friulano è già prossimo a riproporsi. 

L’edizione 2019 dell’ormai classica mezza maratona di Lignano sarà infatti caratterizzata da un ritorno alla primavera, collocazione che aveva accompagnato le prime due stagioni dell’evento organizzato dall’Athletic Club Apicilia in collaborazione con l’amministrazione comunale. 

La data da cerchiare in rosso nel calendario è sabato 18 maggio. L‘orario di partenza? Le 19. Il momento del tramonto, quando Lignano, con la sua lunga spiaggia di sabbia fine apprezzata ogni anno da milioni di turisti, sviluppa un fascino particolare. 

Torniamo alla nostra collocazione naturale perché settembre, che ci ospitati nel 2018, si è rivelata una data poco felice – spiega il presidente dell’Athletic Club Apicilia, Salvatore Vazzana - Quest’anno, per di più, la gara sarebbe coincisa con la mezza maratona dei Campionati Europei Master, in programma a metà settembre sul litorale veneziano. Per noi sarebbe stato un problema in più”.  

I partecipanti all’edizione 2019 della Lignano Sunset Run Half Marathon ammireranno gli scorci più belli della rinomata località balneare friulana da un punto di vista inedito: lo scorrevole percorso della mezza maratona continuerà infatti ad attraversare le località Pineta, Riviera e Sabbiadoro, unendo idealmente le tre anime di Lignano. Ma, rispetto alle prime tre edizioni, verrà invertito il senso di marcia di atleti. La partenza alle 19 consentirà invece di correre con una temperatura più fresca.  

Partiremo da Piazza Marcello D’Olivo –continua Vazzana – ma il percorso, che presto sottoporremo all’omologazione federale, si svilupperà in direzione del Tagliamento invece che di Sabbiadoro. In questo modo, gli atleti, oltre a scoprire passo dopo passo le classiche bellezze di Lignano, affronteranno il finale di gara con una bella cornice di pubblico: quando la fatica si farà sentire, saranno gli applausi dei turisti del centro di Sabbiadoro a spronarli”.              

Le iscrizioni sono aperte e la prima quota agevolata rimarrà in vigore per tutto il mese di febbraio. Anche quest’anno sarà possibile scegliere tra l’iscrizione con e senza prodotto tecnico: per gli atleti che lo specificheranno al momento dell’iscrizione, il pacco gara sarà arricchito da una splendida canotta Karhu in materiale tecnico.  

Previste anche quote ridotte per le iscrizioni di gruppo che comprendano almeno nove atleti. Per saperne di più: www.lignanosunset.it. Il conto alla rovescia è partito: Lignano, come sempre, promette emozioni. Appuntamento a sabato 18 maggio. Un tramonto di corsa, tra cielo, terra e mare.                   
16x400 roadTo MilanoMarathon
Non ci siamo, o meglio non va come desiderato. Una brutta influenza, una tosse che non mi vuole abbandonare e la sosta  di pochi giorni, nonostante l'antibiotico, arriva in doppia cifra.

Una settimana per arrivare ad una autonomia di chilometri che si possa definire tale e oggi, come da "tradizione" in strada alle 5 per provare a riassaporare il "piacere" delle ripetute.

SediciXquattrocento con pari recupero per provare a capire da che punto tocca ripartire. 

E la risposta ottenuta non differisce molto da quanto ipotizzato: tocca lavorare e molto.  Sono in debito di almeno un centinaio di chilometri, i ritmi di inizio sono di nuovo un lontano ricordo ma in qualche modo devo recuperare.

Il tempo a mia disposizione non è molto ma ce la si può fare..... Influenza  permettendo.   

BROOKS E DANIEL FONTANA LANCIANO IL PROGETTO PARTY RUN ALLA 45^ HUAWEI ROMA OSTIA

Una festa lunga 21 km: è questo l’obiettivo di Brooks per la mezza maratona più partecipata d’Italia

daniel fontana e brooks party run

Milano, 23 gennaio 2019. Correre la RomaOstia con un campione d’eccezione e tagliare il traguardo col sorriso: è il nuovo progetto ambizioso di Brooks che, con la propria filosofia Run Happy, vuole ispirare le persone a essere attive e felici.
Da qui l’obiettivo di coinvolgere tutti i runner che vorranno vivere in maniera originale e del tutto nuova la 45°edizione della Huawei Roma Ostia Half Marathon e formare la running community più felice di sempre con un master coach: il pluricampione di Ironman Daniel Fontana.
Brooks Party Run è una vera e propria festa…ma di corsa! Da Roma a Ostia, il ritmo proposto da Brooks sarà scandito dalla musica e dalle sorprese che accompagneranno i runner lungo tutto il percorso. L’obiettivo? Condividere l’esperienza di correre in un gruppo, guidato da Daniel Fontana, primo triatleta italiano a vincere più volte un Ironman (l’ultimo 3 mesi fa!).
Daniel ha preparato una tabella di marcia dove tutti (ma proprio tutti!) potranno prepararsi nel migliore dei modi, mentalmente e fisicamente, per tagliare il traguardo della mezza maratona in totale spensieratezza senza rendersi conto di aver corso per 2 ore. Perché la corsa sarà una vera festa, da vivere tutti insieme e…a ritmo di musica.
In queste 7 settimane che precedono la gara, Daniel darà consigli, suggerimenti, informazioni utili per affrontare al meglio la RomaOstia. Ogni runner che desidera partecipare a questa grande festa sarà il benvenuto e potrà seguire gli allenamenti di Daniel su: www.brookspartyrun.it. Tutti coloro che vorranno far parte della community potranno condividere la propria esperienza con gli hashtag #brookspartyrun #brooksroadtoostia #runhappy per contagiare, con la propria passione per la corsa e il proprio entusiasmo, nuovi compagni d’avventura.
Ma non è finita qui, nei giorni che precedono la Half Marathon tante saranno le sorprese che verranno annunciate sulla pagina Facebook ufficiale di Brooks: @Brooksrunning.it.
L’appuntamento sarà il 10 marzo al Run happy Village della Huawei Roma-Ostia Half Marathon.
Quello che conterà sarà il divertimento e la voglia di correre per stare bene ed essere protagonisti di un evento nell’evento che sarà indimenticabile.
Perché non importa da dove si parte, quando si finisce di correre, ci si ritrova sempre in un posto migliore e più felici!
Info e dettagli su www. e su http://www.brookspartyrun.it
Brooks  - Official site
Brooks  - facebook
Brooks  - twitter
Brooks  - instagram
Official site
Facebook
Twitter
Instagram