venerdì, marzo 19, 2010

milanocitymarathon

In fondo quello che mi ha "rovinato" è stata la milanocitymarathon.
Dalla semplice voglia di provare a correre una maratona ad una (quasi) ossessione: il muro delle tre ore.
Delle dieci maratone portate a termine quattro sono state quelle di Milano. Dalla prima in assoluto, corsa con l'incoscienza dell'inesperienza, conclusa in 3 ore 42 minuti e rotti all'ultima, quella del 2007, con il crono bloccato a 3 ore 3 minuti e una manciata di secondi. Basta un rapido calcolo per capire che il mio PB e il sogno sono separati da 5 miseri secondi. 5 secondi al chilometro.
Ma questo è un dettaglio. Purtroppo non da poco.
E ora non resta che decidere come comportarsi nella città eterna. Riprovare per la terza volta ad abbattere il muro con il rischio, neanche troppo remoto, di spegnermi, ancora una volta, prima del sottopasso del Lungo Tevere delle Navi, o correre come se si trattasse di un lungo e poi tentare il PB tra 3 settimane
in quella di casa ?
Il buon senso, considerato che il binomio podista-turista non mi si addice, dovrebbe portarmi a scegliere la seconda ipotesi, ma avendone poco sicuramente deciderò per la prima.

8 commenti:

  1. io credo che sulla maratona (e in genere nella corsa) non vada improvvisato nulla: se si vuole abbattere il muro delle 3 ore ci si deve allenare a correre a 4.15/4.16. Se l'allenamento è fatto seriamente si fa. Non esistono muri, esistono modi di allenarsi...Un muro può essere anche a 4h.05' se non ci si è allenati per quel ritmo.

    RispondiElimina
  2. concordo.
    non si improvvisa niente. speriamo di aver fatto bene i compiti

    RispondiElimina
  3. Affiancati a Frate (Stefano) che farà il pacer delle 3 ore, ti darà gli stimoli giusti al momento giusto vedrai! ;)

    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  4. forse non è il tracciato ideale per il pb, se ci riuscirai dovrai farti un regalo... di quelli che apri e poi piangi! ;)

    RispondiElimina
  5. Parti in relax e poi a MI tenti il colpo

    RispondiElimina
  6. In bocca al Lupo per domani. Con il carico di Carboidrati del Cantinone il motore dovrebbe avere la benzina necessaria.
    Vai forte vai con il cuore senza dimenticare la Testa.

    RispondiElimina
  7. Ciao Nino...
    prima di tutto complimenti x la maratona ed il risultato.
    Se passi dal mio blog, puoi scaricare le foto della cena.
    Provero' domani a fare un post su ItalianBlogTrotters, ma se non lo vedi mandami un' email per il tuo indirizzo, che ho 2 foto di quando passi a Ponte Milvio; il mio indirizzo e' - pabu2005@libero.it -
    Ciao, piacere di averti conosciuto ed alla prossima.

    RispondiElimina
  8. purtroppo i carboidrati non sono bastati. e non ho neanche la scusa dell'alcol, visto che ho bevuto solo acqua. E comunque stato un paicere conoscere tutti.
    alla prossima.

    RispondiElimina