martedì, agosto 23, 2016

Sul mercato da diversi mesi e "soppiantata" sul catalogo dal nuovo modello, la Response Boost 2 è una scarpa A3 neutra da 298gr nella numerazione di riferimento che diventano 335gr nel 10US.
Aveva un prezzo di listino di €120,00 e ora la si può trovare sui siti e-commerce o negli outlet della casa tedesca a prezzi davvero interessanti.

Con un design leggermente rivisitato le Response Boost 2 hanno la tomaia priva di cuciture in mesh Techfit a trama larga traspirante, soletta interna preformata in EVA per garantire confort e calzata ottimale, gabbia sagomata con 3 strisce e la classica Tecnologia TORSION SYSTEM per una transizione più agevole dal tallone all'avampiede e migliorare il supporto dell'arco plantare.

Intersuola in EVA e mescola boost™ (in percentuale introno al 45%) che assicura un incredibile ritorno di energia, rendendo ogni falcata leggera e veloce. 

Suola con intagli di flessione per movimenti più naturali e tallone modulare per un migliore assorbimento degli impatti.

E ora dopo tante parole veniamo ai fatti: amore a prima vista, ops falcata.
Ai miei piedi da una decina di giorni ho avuto modo di provarle solo per un limitato numero di uscite ma se con la SNova Glide è prassi, trovare il giusto feeling già da subito con la Response non mi capitava dalla versione 17. 
Non che con le altre mi sia mai trovato male, anzi (la venti ancora la rimpiango) ma, per arrivare a dire di aver azeccato l'acquisto, toccava attendere la fine di un rodaggio degno di tale nome.

Comode, reattive quanto basta grazie all'intersuola con mescola Boost, danno l'impressione di essere più leggere di quanto la bilancia dica. 

Come si dice, se son rose fioriranno, intanto l'inizio e più che promettente e se poi, in questi giorni di fine saldi, negli outlet del marchio a tre striscie si possono trovare a 49,95€
pensare di prenderne un secondo paio non è poi un'ipotesi da escludere a priori.

Posted on martedì, agosto 23, 2016 by nino

No comments

lunedì, luglio 25, 2016

E sono arrivato a quattordici. Ormai il "fascicolo" presso il centro ricerche Mapei Sport comincia a diventare "pesante".
Vista, spirometria, peso (mannaggia, più uno), altezza, cardiogramma a riposo e dopo i tre interminabili minuti sul famigerato "gradone" (ridatemi le ripetute) di nuovo cardiogramma senza dimenticare la provetta per l'esame completo delle urine.

Il tutto per arrivare ad avere il fatidico foglio giallo che mi permetterà di "competere" per i prossimi dodici mesi.

Oramai dovrei averci fatto il callo eppure ogni volta, anche senza apparente motivo, il dubbio che qualcosa andare storto, inutile negarlo, si insinua nelle mie poche certezze.

Non più di mezz'ora e anche questa incombenza, una delle poche fatte volentieri, passa in archivio.
Abile e arruolato anche quest'anno. Ora non resta che darci dentro.

Posted on lunedì, luglio 25, 2016 by nino

2 comments

sabato, luglio 23, 2016

Diadora - N6100-3
Sul mercato da inizio anno, la N-6100 di Diadora è arrivata alla versione numero 3. Di categogoria A3 con un peso di 336gr nella numerazione 10US e un drop di 10mm, questo modello riesce a combinare estrema stabilità grazie alla speciale mescola antiusura Duratech 5000 nella zona del tallone, con la comodità dell'esclusivo sistema ammortizzante Double Action² che elimina il peso degli impatti.

Dotata dell'innovativo ed esclusivo NET Breathing System (una rete in fibra sintetica ed una speciale membrana traspirante e impermeabile) aumenta la capacità di traspirazione della suola permettendo al piede di respirare.

La tomaia è in Nylon Air Mesh e Supreltech con sottopiede di montaggio in elastom EVA, plantare anatomico ed estraibile in mesh traspirante e membrana fullsize impermeabile. Rete di protezione in fibre sintetiche integrata all'intersuola realizzata in Elaston EVA espansa. Double Action² nella zona del tallone. CCB integrato all’Axeler Wi-5 Propulsion e infine la suola in Blown Flexoft Rubber nella zona anteriore e speciale mescola antiusura Duratech 5000 nella zona del tallone. Diadora - N6100-3

La scarpa ha un prezzo di listino di €145,00 e in questo periodo di saldi la si può trovare sul sito e-commerce del produttore scontata del 50%.

Ai miei piedi da un paio di mesi grazie a Diadora che mi ha permesso di provarle con tutta calma sono state utilizzate in una decina di uscite per poco piu di un centinaio di chilometri cercando, nonostante questa fase di "dolce far niente", di provarle nelle stesse situazioni che da qui ad un paio di mesi mi porteranno a preparare la maratona d'autunno.
Salite, ripetute corte, medie, lento, medio. In poche parole l'abc del runner. Diadora - N6100-3

La calzate è comoda e una volta assestate le stringhe e mossi i primi passi ci si accorge che la scarpa è morbida sul tallone e più rigida sull'avampiede il che fa già presupporre una discreta reattività se si è abituati a correre con la parte anteriore del piede.

Il peso, per me che sono abituato a correre con scarpe da 300 gr, si fa sentire ma nonostante tutto una volta ingranato la marcia non faccio troppa fatica ad arrivare a ritmi del tutto paragonabili a quelle delle scarpe che sono solito usare. E anche nell'eseguire le odiatissime ripetute le N-6100-3 svolgono il loro lavoro egregiamente.

Ma è nei ritmi lenti, quando è maggiore il tempo di contatto a terra, che ho potuto apprezzare le caratteristiche ammortizzanti di questa scarpa. Alla distanza di un lunghissimo (visto il perido di "pausa") non ci sono arrivato ma visto come si sono comportate sui venti chilometri non faccio fatica a credere che anche su distanze maggiori il risultato non può che essere il medesimo.

Cos'altro aggiungere ? Una piacevole sorpresa.

Posted on sabato, luglio 23, 2016 by nino

No comments

venerdì, luglio 15, 2016

THE COLOR RUN BY UNITED COLORS OF BENETTON:
SABATO 3 SETTEMBRE TORNA A SAN SIRO
PER IL GRAN FINALE
ELODIE, EMIS KILLA, FABIO ROVAZZI E ALVARO SOLER DARANNO LA CARICA AI COLOR RUNNER CON LE LORO HIT DELL’ESTATE 2016
the color run - milano -  © LaPresse (foto repertorio edizione 2014)
© LaPresse (foto repertorio edizione 2014) 
Milano, 14.7.2016 – Sarà ancora una volta Milano a chiudere il tour di The Color Run By United Colors of Benetton e, sabato 3 settembre, la 5 Km più allegra del pianeta ritornerà a San Siro dove 2 anni fa 16.000 color runner invasero festosamente il piazzale dello stadio Giuseppe Meazza.

Per celebrare nel modo migliore il gran finale dell’evento, organizzato da oltre quattro anni in Italia da RCS Sport – RCS Active Team, e trasformarlo in una festa all’insegna della musica e del divertimento, sono state coinvolte alcune delle star dell’estate 2016.

Radio 105, radio ufficiale della manifestazione, ha infatti invitato quattro protagonisti assoluti del panorama musicale: Elodie, Emis Killa, Fabio Rovazzi e Alvaro Soler. Con le loro hit “Amore Avrai”, “Cult”, “Andiamo A Comandare” e “Sofia” sono diventati la colonna sonora di questi ultimi mesi e faranno scatenare i color runner esibendosi sul palco del COLOR VILLAGE in esclusiva per tutti i partecipanti. 
the color run - milano -  © LaPresse (foto repertorio edizione 2014)
© LaPresse (foto repertorio edizione 2014)
La nuova edizione di The Color Run sta riconfermando il trend positivo in termini di partecipanti e, quando mancano ancora tre tappe,  sono oltre 72.000 mila i color runner che hanno vissuto questa esperienza sempre più coinvolgente e divertente.

Dopo Torino, Bari, Trento, Reggio Emilia, Firenze, Genova e Venezia, sedi delle prime sette tappe del 2016 di THE COLOR RUN BY UNITED COLORS OF BENETTON,  i prossimi due appuntamenti in programma, che precederanno il Gran Finale di Milano, sono Lignano Sabbiadoro (sabato 23 luglio) e Rimini (6 agosto) con due edizioni sunset.

The Color Run è una corsa non competitiva di 5 km in cui migliaia di partecipanti vengono cosparsi lungo il percorso di colori eco friendly. Un evento aperto a tutti, a metà strada tra sport ed entertainment, decisamente vincente, caratterizzato da un comune denominatore quale la “voglia di condividere un’esperienza unica e molto divertente”. Tema del format il tropicolor con palme, hukulele, musica hawaiana e collane di fiori, ispirato a un’atmosfera tropicale, vera novità del 2016. 
the color run - milano -  © LaPresse (foto repertorio edizione 2014)
© LaPresse (foto repertorio edizione 2014)
Nell’organizzazione della manifestazione è molto importante il tema della solidarietà, con l’aiuto fondamentale di Podisti da Marte, che con la sua squadra gestisce tutti i volontari nei punti colore. Coinvolte anche le onlus  A.G.D Italia, Lega Italiana Fibrosi Cistica e Vivi Down.

Un ringraziamento particolare da parte di RCS Sport – RCS Active Team va a tutti i suoi importanti Partner. Presenting Sponsor: UNITED COLORS OF BENETTON // Top Sponsor: ASUS // Top Sponsor: SMART // Technical Sponsor: Brooks // Official Supporter: YAMAHA // Official Supporter: FASTWEB // Official Supporter: TAFT // Official Supporter: VIRGIN ACTIVE // Official Supporter: NILOX // Official Supporter: SAN BENEDETTO // Official Supporter: RIO MARE // // Official Supporter: POLAROID // Official Supporter: MENTOS NOW MINTS // Official Watch: CALYPSO // Official Radio: RADIO 105// Media Partner: LA GAZZETTA DELLO SPORT
 
Tutti i dettagli e gli aggiornamenti riferiti alla tappa di Milano saranno pubblicati nelle prossime settimane sul sito http://thecolorrun.it/milano e sulle pagine social.
 
thecolorrun.it
facebook.com/TheColorRunItalia
@TheColorRunITA
youtube.com/TheColorRunITA
instagram.com/thecolorrunita

Giancarlo Smith - DMTC srl
Ufficio Stampa The Color Run
Phone +39 0392496096
E-mail giancarlosmith@dmtc.it
web: www.dmtc.it
Daniele Pernella - DMTC Srl
Ufficio Stampa The Color Run
Phone +39 0392496096
E-mail danielepernella@dmtc.it
web: www.dmtc.it
Ivana Capozzi - RCS Sport
PR - Media Relations Manager
Phone +39 0225848176
E-mail ivana.capozzi@rcs.it
web: www.rcssport.it


Posted on venerdì, luglio 15, 2016 by nino

No comments

FISHERMAN’S FRIEND STRONGMANRUN
CHIUDE L’EDIZIONE 2016 SABATO 24 SETTEMBRE A ROVERETO

 
La più famosa corsa ad ostacoli d’Italia torna in Trentino per il quinto anno con la tappa “The Original” da 20 km e con la novità della staffetta a coppie


Milano, 14 luglio 2016 – Sudore, tanto fango e ostacoli da superare in una goliardica corsa non competitiva dove a vincere è sempre l’allegria. Sabato 24 settembre, per il quinto anno consecutivo, a Rovereto tornerà la tappa “The Original” della corsa a ostacoli più forte di tutti i tempi. Una tappa speciale e celebrativa della Fisherman’s Friend StrongmanRun che, sin dal 2012, viene organizzata da RCS Sport e RCS Active Team nel comune trentino. L’appuntamento è ormai diventato un classico nel calendario dell’amministrazione comunale di Rovereto che, ogni anno, diventa meta di migliaia di turisti e runners provenienti da tutta Italia e da alcuni Paesi dell’estero appassionati a questo format.

Quest’anno ci sarà un’importante novità rispetto alle edizioni precedenti: per la prima volta sarà introdotta la possibilità di partecipare in coppia, nella modalità staffetta a numero chiuso. 500 coppie di staffettisti, per un totale di 1000 persone, potranno quindi passarsi il testimone dopo 10 km di corsa ed effettuare un giro ciascuno del percorso.

Gli Organizzatori hanno svelato anche il percorso di questa edizione a Rovereto con alcune variazioni ma sempre con passaggio nel centro cittadino. Inoltre, quest’anno32 ostacoli, ben 16 per ogni giro, 2 in più rispetto allo scorso anno. Tra questi ci sarà anche il “Grande Ostacolo Corso Bettini”, il più spettacolare, il più alto, il più lungo e più emozionante mai visto nella storia della Fisherman’s Friend StrongmanRun. Sarà allestito, appunto, in Corso Bettini e comprenderà 23 balle di paglia, 2500 pneumatici, 2 container scoperti pieni d’acqua, 9 container da 20 piedi, 1 rete da carico per un’altezza di quasi 7 metri. Inoltre, quest’anno ci saranno anche due nuovi ostacoli sopraelevati (Piazza del Podestà “Passaggio Sopraelevato” e via Benacense “Attraversamento Sopraelevato”) che permetteranno di non chiudere la viabilità in quei tratti oltre che regalare un affascinante colpo d’occhio.

Fisherman’S Friend Strongmanrun - Rrovereto
Nel percorso, invece, cambieranno partenza e arrivo che, quest'anno, saranno in Corso Rosmini. I 20 km del percorso si svilupperanno poi tutti all'interno del centro urbano coinvolgendo 5 aree: il centro città ed il centro storico, Lizzanella, il rione Giovanni XXIII e Borgo Sacco. Non mancheranno gli indimenticabili: vasca di schiuma, corde elastiche, muri di paglia anche a scacchiera, cavalletti in legno, passaggi nel fango e nel "mondo acquatico" lungo il fiume Leno (ostacolo n.9 “Guado”) e nella storica piscina.

La partenza sarà fissata alle ore 14 con 4 ore al massimo per concludere la gara. Al termine, premiazioni dei primi tre Strongman e delle prime tre Strongwoman classificati prima di buttarsi tutti nella mischia dello StrongParty finale.

In questo luogo la gara è diventata un appuntamento irrinunciabile per chi ama fare sport, non solo come sfida con se stesso, ma anche e soprattutto per divertirsi, per esprimere la propria creatività e condividere questo entusiasmo con gli altri partecipanti”, afferma Andrea Trabuio, responsabile area Mass Events di RCS Sport e RCS Active Team – “Nel 2016 vogliamo celebrare questo rapporto, ormai consolidato, con un’edizione ancora più ricca, divertente e piena di novità, come ad esempio la possibilità di gareggiare in staffetta, un’innovazione che ci permetterà di raggiungere un target ancora più ampio oltre che portare avanti il filone delle Strongwoman già inaugurato nelle precedenti tappe con la presenza della campionessa mondiale di karate Sara Cardin a Bibione e delle azzurre della Federazione Italiana Rugby, Melissa Bettoni e Ilaria Arrighetti a San Vittore Olona”.

Rovereto sarà quindi protagonista dell’unica tappa di ben 20 chilometri, appunto definita The Original, e conclusiva del circuito italiano. Iscrizioni aperte online sino al giorno prima della gara sul sito ufficiale www.strongmanrun.it e il giorno stesso allo StrongVillage in piazza Achille Leoni.

Nata in Germania nel 2007, la Fisherman’s Friend StrongmanRun è una corsa a ostacoli che offre ai runner un'esperienza emozionante per mettersi alla prova in maniera goliardica. Oltre a muscoli allenati, fatica e sudore, necessari per superare i difficili ostacoli, agli strongman si richiede di presentarsi al via mascherati nei modi più fantasiosi, per una giornata all’insegna della condivisione e dell’entusiasmo.

L’appuntamento di Rovereto, della Fisherman’s Friend StrongmanRun, è stato preceduto dalle due tappe “Sprint” da 10 km, a Bibione (VE) e a Milano - San Vittore Olona oltre che da alcuni allenamenti funzionali.

BROOKS anche nel 2016 è sponsor tecnico ufficiale della Fisherman’s Friend StrongmanRun. Per fare il carico di forza e vitalità, il race kit degli strongman runner è stato arricchito con alcuni prodotti NAMEDSPORT.

Fisherman’S Friend Strongmanrun - mappa Rrovereto


Official site
Facebook
Twitter
Youtube



Silvia Lattanzio
Ufficio Stampa FF Strongman Run c/o DMTC srl

Phone +39 0392496096


Mobile +39 3453733110

E-mail silvialattanzio@dmtc.it
Ivana Capozzi
PR and Media Relations Manager RCS Sport

Phone +39 0225848176

E-mail ivana.capozzi@rcs.it

web: www.rcssport.it

Posted on venerdì, luglio 15, 2016 by nino

No comments




Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro e sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.