lunedì, ottobre 18, 2010

6.26

Sabato ultima uscita "di categoria". Otto e dieci in strada, cielo plumbeo, temperatura, per una giornata di metà ottobre, decisamente fredda e voglia pari a zero. Eppure, una volta ingranato, ne è uscito un bel giro.
Poco più di sedici chilometri correndo i cinque giri da 1,8k nel parco a passo gara senza particolari affanni.
Domenica, per una volta e senza rimorsi, inchiodato sul divano a vedere la tv e stamani, giusto per non farmi mancare niente, in strada prima del lavoro. 6.26 a 4:30/km di media per poco più di undici chilometri. Almeno così indica il file ".tcx" una volta scaricato sul pc. Voglia nuovamente pari a zero, temperatura ancora più bassa di sabato, ma almeno ho avuto il piacere di godermi una bellissima alba.
Riuscire a vedere il medesimo spettacolo in quel di Stra non sarebbe niente male.

12 commenti:

  1. La via è quella giusta. L'alba a Stra ti accompagnerà fino sulla Riva dei Sette Martiri. La voglia di correre che non hai ora te la ritroverai sul lungobrenta. Ora recupera, Venezia sarà un successo. In bocca al lupo.

    RispondiElimina
  2. magari! ma è presto per dirlo, dovremo aspettare almeno il meteo di Ven sera... saremo pronti a tutto!

    RispondiElimina
  3. Nino, questa estate uscire così presto era per me quasi una liberazione, per via del caldo. Ma adesso, con il freddo che incombe, diventa sempre più difficile: bravo che riesci a farlo tu, almeno domenica prossima non avrai problemi di levataccia ;)

    RispondiElimina
  4. X adesso meteo variabile ma pensate positivo,avrete un clima ideale per la mara.. ;)

    RispondiElimina
  5. Ops...visto ora. Alle 6:26. Complimenti!

    RispondiElimina
  6. ...Più che del meteo controllerei la marea a Piazza san Marco non sarebbe una novità arrivare con l'acqua alle caviglie!!In bocca al leone alato!!

    RispondiElimina
  7. Sei un grande! Alle 6.26 a metà ottobre? Chi ti ferma più. In bocca al lupo per domenica.

    RispondiElimina
  8. abbastanza dura come levataccia. alle 6 e mezza fa troppo freddo per i miei gusti. ma con un impegno serale non potevo fare altrimenti.
    @arirun: sono cosciente del problema della marea. qualche anno fa un mio collega è stato proprio fortunato e si è dovuto fare gli ultimi km, come dici te, con l'acqua alle caviglie. e non penso sia il massimo.
    incrociamo le dita.

    RispondiElimina
  9. Il pettorale indossato farà la differenza. Un po' come quando Silvester Stallone girava il cappellino prima di un incontro di braccio di ferro :-)

    RispondiElimina
  10. Il freddo? dopo 2 km non senti più niente, in bocca al lupo x domenica.

    RispondiElimina
  11. Vai Nino!! Meriti di goderti tutta la gara questa Domenica!! A gogo!!!

    RispondiElimina