lunedì, maggio 23, 2011

Monza

Giunta alla sua quarta edizione, la notturna di Monza, anche quest'anno, ha richiamato un bel numero di runners.
Gli ingredienti ci sono tutti: buona l'organizzazione e la logistica, onesta l'iscrizione (e con il pettorale della sera si può anche partecipare alla 5k della mattina dopo) ma soprattutto molto bello, anche se duro, il percorso da 5 chilometri da ripetersi due volte con il fondo per buona parte in pavè e curve secche in discreto numero.
Dal mio punto di vista un unico neo: la sede stradale troppo stretta per una partenza con cosi tanti partecipanti e una prima curva a 90° dopo appena una cinquantina di metri con il gruppo non ancora sgranato.
Ritiro pettorale, cambio d'abito, borsa lasciata ai volontari e via per le strade del centro per il riscaldamento.
Una ventina di minuti in scioltezza prima di "ingabbiarmi" sotto il gonfiabile della partenza cercando di guadagnare una posizione non troppo arretrata. Ore 21.30 e allo sparo solita ressa per guadagnare posizioni con il solito rischio, neanche tanto remoto, di finire distesi. Il tempo di girare intorno all'Arengario e infilare via Carlo Alberto e finalmente riesco ad impostare un ritmo, almeno nelle intenzioni, non troppo diverso da quello tenuto appena sette giorni prima.
E come al solito, correndo all'interno di un centro cittadino, il garmin risulta essere totalmente inaffidabile con indicazioni sul passo assolutamente errate.
Primo giro concluso in poco meno di ventun minuti, secondo appena sopra perdendo, rispetto al primo passaggio, un decina di posizioni e con un ultimo chilometro in progressione corso a 4'.
Ci si accontenta.

10 commenti:

  1. Bh dai un bel tempo considerando le variabili che avevi contro. A leggere il garmin hai fatto il secondo chilometro velocissimo. PS dai un'occhiata al post perchè mi pare che tu abbia ripetuto una frase due volte (a partire da: DAL MIO PUNTO DI VISTA).

    RispondiElimina
  2. E' una gara non facile, puoi farle bene solo partendo davanti, ma le troppe curve secche la rendono più lenta. Anche se il passaggio nel centro storico merita, niente da dire.

    RispondiElimina
  3. in pratica mi sei stato appena appena dietro per tutta la gara...

    RispondiElimina
  4. Ti sei divertito insomma....
    Da quello che posso intuire non era una gara dove sputare l'anima, per cui hai fatto bene a farla cosi' : lo facevo pure io...

    RispondiElimina
  5. @Luca: a soli 7gg dalla ripresa va bene così. grazie un copia incolla fatto male.
    @oliver: parole sante. dura ma molto bella
    @mauro: mi sa proprio di si
    @marco: insomma. per me non è stata proprio una passeggiata.

    RispondiElimina
  6. NINOOOOOOOOOOOOOOOO SUPERRRRRRRRRRRRRRRRRR^_^

    RispondiElimina
  7. Nino lascia perdere il garmin! basati sulle sensazioni cmq buona la prima dati che sei rientrato da 7 giorni

    RispondiElimina
  8. @franca: grazie
    @tosto: concordo. lo porto solo per avere poi le tracce da visualizzare.

    RispondiElimina
  9. Il mio Garmin invece è stato affidabilissimo: era spento! Per una volta meglio così.

    RispondiElimina
  10. in pratica mi sei stato davanti tutta la gara di un soffio.. ciao lello

    RispondiElimina