venerdì, gennaio 21, 2011

Fidal: istruzioni per l'uso


fidal piemonte

Secondo un recente comunicato della Fidal Piemonte sembrerebbe che, a partire  dal 23 Gennaio, non sarà più tollerato gareggiare senza la maglia della società di appartenenza (Regolamento Organico Art. 7 Diritti e doveri delle Società).
Gli atleti, o meglio le società degli atleti, che non rispetteranno tale norma verranno sanzionate con un'ammenda pari a 100 euro.
Resta da capire come verranno fatti i controlli. I primi cento ? A campione ? Tutti gli arrivati ?
Non resta che aspettare Domenica.

11 commenti:

  1. ma questi non c'hanno proprio un cazzo di meglio da fare....?!

    RispondiElimina
  2. quoto yogi, che una volta di più mi ha anticipato

    RispondiElimina
  3. Straquoto anch'io Yogi. La FIDAL assomiglia sempre di più a un'associazione a delinquere....

    RispondiElimina
  4. Da sempre esiste la regola che, se vai a premio, puoi essere squalificato se non indossi la divisa societaria. Lo posso capire, se vai a premio. Se sei uno dei tanti mah, non ne vedo l'utilità. Irrigidirsi così tanto mi dà l'idea che si svii dai problemi più grossi (tipo l'atletica giovanile, l'assenza degli investimenti ecc ecc ecc) Ma forse gli investimenti partono con quei 100 euro...

    RispondiElimina
  5. Ok, allora io indosserò la maglia della società, SOTTO la mia solita maglia.

    RispondiElimina
  6. fatemi capire e quelli che da sempre si iscrivono come "autonomi"cioè non appartengono a nessuna società cosa dovranno indossare??A petto nudo col certificao medico tatuato sulla pelle ;))
    Comunque nelle gare in pista la regola esiste da sempre..ma portarla sulle strade allontana solo chi già è titubante a venire alle corse :(

    RispondiElimina
  7. Mah, non capisco questo accanimento, ma tant'è. Certo che la regola esiste da sempre, esisteva anche quando gareggiavo da ragazzino, ma c'è sempre stata molta elasticità. Secondo me riguardo la divisa deve essere tenuta in considerazione solo quelal che dice che deve essere decorosa.

    RispondiElimina
  8. ma sono anni che ce la menano...

    RispondiElimina