domenica, luglio 26, 2015

venticinqueXcento

E con le salite brevi archiviate appena sveglio è partito il secondo quarto di preparazione alla maratona autunnale. Quattro settimane portate a casa con non poche difficoltà in un luglio che forse, nella memoria collettiva, manderà in pensione quello del 2003. Caldo e afa fedeli compagne di tutte le uscite. Mattina o sera nessuna differenza, sempre le stesse condizioni. Eppure alla fine dei conti non posso che ritenermi soddisfatto. Un solo lavoro archiviato anzitempo (forse solo per stanchezza) e un paio saltati per precauzione (l'esperienza insegna) ma per il resto come da tabella. Ritmo un po' più alto ma ma tutte le sessioni completate fino all'ultimo metro. 
Se son rose........

3 commenti:

  1. Ottimo: Nino: tenacia, saggezza e divertimento... what else?

    RispondiElimina
  2. Fioriranno fioriranno. . Vai così nino

    RispondiElimina